Ricette tradizionali

Capovolto con prugne, biscotti e farina d'avena

Capovolto con prugne, biscotti e farina d'avena

Lavate le prugne, tagliatele a metà dai semi, adagiatele su un piatto e cospargetele di cannella in polvere.

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

Foderare la teglia con carta da forno, cospargere i biscotti sbriciolati, 2 cucchiai di fiocchi d'avena, adagiare le prugne con il centro sopra i biscotti, cospargere sopra le prugne così adagiati gli altri 3 cucchiai di fiocchi d'avena e procedere alla preparazione del piano di lavoro:

Separare gli albumi dai tuorli. Montare gli albumi con il sale in polvere.

Strofiniamo i tuorli con lo zucchero e il lievito finché non cambiano colore e raddoppiano di volume. Aggiungiamo acqua minerale in un filo sottile.

Nell'impasto ottenuto incorporiamo la spuma di albume e la farina, mescoliamo il tutto leggermente con un cucchiaio di legno in modo che gli albumi non partano.

Versate questo composto sulle prugne, infornate la teglia per 35 minuti, fate la prova stecchino.

Quando la superficie sarà cotta, dobbiamo disporre di un tritatutto grande o di una teglia delle dimensioni di una teglia pronta per capovolgere la torta calda e poter togliere velocemente la carta da forno.

Spolverare lo zucchero a velo sulla torta calda, lasciare raffreddare, porzionare e servire.

Buon appetito!


Muffin di farina d'avena, mele e carote (senza uova e senza zucchero)

Dopo aver scoperto la torta di carote, ho pensato che forse le carote si sarebbero adattate diversamente in alcuni muffin. Penso che sia più stimolante chiamarli mini torte, perché la loro consistenza non assomiglia affatto ai muffin. Sono invece gustose e sostanziose, perfette per la colazione o per una ricca merenda. I muffin non contengono zucchero, uova, farina o agenti di crescita e la farina d'avena che contengono ha molti benefici per la salute. Contengono fibra solubile, vitamina B1, fosforo, magnesio, ferro e zinco. Quindi puoi provare la ricetta con fiducia. ?

Ingrediente:

  • 2 mele medie (300 g grattugiate)
  • 2 carote medie (150 g grattugiate)
  • 150 g di farina d'avena
  • 250 ml di latte vegetale (io ho usato il cocco con il riso)
  • 2 banane medie (200 g senza guscio)
  • 1-2 cucchiaini di cannella
  • 1 cucchiaino di burro di cocco
  • 5 date

Metodo di preparazione:

  1. Ho idratato i datteri nel latte vegetale. Puoi anche idratarli in acqua. Il tempo di idratazione varia a seconda delle date che hai. Se hai appuntamenti morbidi, bastano 1-2 ore. Se hai datteri secchi, ti consiglio di idratarli per più di 3 ore.
  2. Ho lavato le mele, le ho sbucciate e le ho grattugiate su una grattugia grande. Ho fatto lo stesso con le carote, ma le ho grattugiate sulla grattugia piccola.
  3. Ho mescolato le mele e le carote grattugiate con farina d'avena, latte vegetale, cannella e burro di cocco. Ho lasciato riposare la composizione per 2-3 ore fino a quando la farina d'avena si è ammorbidita.
  4. Dopo che la farina d'avena ha ottenuto una consistenza più morbida, ho mescolato le banane e i datteri in un frullatore con 2-3 cucchiai di latte vegetale. Le banane aiutano a legare la composizione quando non si desidera utilizzare le uova nei piatti.
  5. Ho amalgamato bene tutti gli ingredienti. Ho usato una teglia per muffin. In ogni forma ho messo la carta da forno per i muffin. Ho riempito ognuno con la composizione ottenuta. Ho messo i muffin in forno preriscaldato a 180°C per 40-45 minuti.

Per noi sono state un'ottima colazione, anche con il sorriso. ?

Altre ricette adatte per la colazione:
Muffin banana e mandorle (senza zucchero)
Muffin di farina d'avena (senza farina e senza zucchero)
Mini torte con frutti di bosco e farina d'avena (senza zucchero)
Budino di miglio con mela e zucca (senza zucchero)
Budino di cous cous con barbabietole e mandorle (senza zucchero)

Se trovi articoli interessanti da leggere sul blog, non tenerli solo per te :), metti mi piace alla pagina Facebook e/o iscriviti alla newsletter del blog per non perderti gli ultimi articoli. Cerco anche di essere presente su Pinterest e Instagram.

28 Commenti su Muffin con farina d'avena, mele e carote (senza uova e senza zucchero)

dimmi se ti piace

Non vedo l'ora di provarli! Con cosa posso sostituire il burro di cocco?

Con il burro normale oppure potete ometterlo.

Quante date vengono messe? non ho visto gli ingredienti

In qualche modo li ho persi. Ho modificato la ricetta. Ho usato 5 pezzi.

Con cosa posso sostituire le date, per favore? E hai davvero bisogno di latte vegetale? Grazie e buona giornata.

Invece dei datteri, puoi mettere l'uvetta o ometterli. Se non hai il latte vegetale, puoi mettere il latte di mucca.

Quanti gradi ha il forno? Riscaldare su e giù? Grazie mille

A 180 gradi. Non ho visto che non sono riuscito a scrivere i voti. Grazie! ?
Il riscaldamento è stato impostato sia su che giù.

Ciao, mi sono venute le gobbe, dici che non maturano a metà, anche se le ho lasciate per quasi un'ora. Va bene?

Non so cosa intendi quando dici gobbe. Poiché sono con frutta / verdura e farina d'avena, hanno una consistenza umida.

Esatto, hanno una consistenza umida. Ok, significa che è normale.
Grazie. Hanno un sapore super buono.

Sono felice che ti piaccia.

Ciao !
Compri il latte vegetale o lo prepari in casa?
Grazie!

Compro latte vegetale.

Ciao, che tipo di latte vegetale usi?

In generale, uso il latte di cocco con il riso di The Bridge o Carrefour, la gamma biologica. Ne ho scoperto anche uno con le nocciole, buonissimo anche quello. ?

Ciao, i muffin sono deliziosi
Per quanti giorni puoi dare questi muffin al tuo bambino e come puoi conservarli?
Grazie!

Dico che possono essere offerti per 2-3 giorni, conservati freddi, ma la loro consistenza cambia un po' a bassa temperatura.

Penso che da qualche parte, un errore si sia insinuato nella ricetta, che ho quasi finito i liquidi all'interno e #8230 Penso che tu abbia sbagliato, la quantità di farina d'avena, essendo questi l'unico ingrediente secco nella ricetta.

Non credo, ad essere sincero. Ho ripetuto la ricetta seguendo le stesse istruzioni e ha funzionato per me. Forse dipende anche dalla farina d'avena utilizzata, dal modo in cui viene cotta, ecc. Li hai provati prima di toglierli dal forno? Li hai assaggiati caldi o freddi?

I muffin sono venuti benissimo, grazie. Molto bravo nella lotta con kg & #8230

Sono così felice che ti piaccia! ?

Lascia una risposta cancella risposta

Chi sono (e blog)

Sono Flavia, madre, moglie, figlia, amica, titolare di un lavoro a tempo pieno e autrice di blog.

Sono un uomo dinamico da quando mi conosco, curioso, a cui piacciono le sfide. E finora ne ho avuti alcuni.

Ho iniziato a scrivere su noidoisibebe.ro nel 2015. Le cose sono andate oltre quanto pensavo di poter andare e, nel 2021, ho deciso che era ora di fare un cambiamento, noidoisibebe.ro per diventare flaviahirișcău.ro. Avevo bisogno di uno spazio e di un nome che mi rappresentasse come sono oggi.

scrivo onestamente. Scrivo per aiutare, per condividere ciò che so, per dare idee e un tocco di ispirazione.

Se hai qualche curiosità su di me, se vuoi condividere qualcosa con me o se vuoi parlare di una possibile collaborazione, mi trovi su Instagram e Facebook oppure puoi scrivermi a [email protected]

Vi invito ad entrare, conoscervi e "navigare" le pagine del blog. Non vedo l'ora di vederti quando vuoi.


Biscotti fatti in casa con fiocchi d'avena e uvetta (video ricetta)

Lavoriamo la farina d'avena nel robot da cucina o con un macinacaffè. Li maciniamo in modo che non siano così grandi.

- mescolare la farina, la farina d'avena, il sale, il lievito e lo zucchero

- aggiungete il burro e impastate con la punta delle dita fino ad ottenere un impasto, aggiungete l'uvetta e un po' di latte per legare questo impasto.

Sul piano di lavoro ben infarinato, stendiamo con il mattarello una sfoglia di 3 mm di spessore e, con l'aiuto di una forma, ritagliamo dei dischi di pasta. Se non avete nulla con cui tagliare, formate delle palline con le mani e appiattitele un po'.

- disporre i biscotti nella teglia foderata con carta da forno.

- mettere la teglia in forno caldo, a temperatura moderata, fino a doratura sui bordi.


Biscotti con mandorle e farina d'avena

Penso che in questo periodo si preparano la maggior parte dei dolci, quindi condivido una nuova ricetta, Biscotti con mandorle e farina d'avena.

Ho preparato questi biscotti nella versione senza zucchero e senza farina di frumento. Ho scelto mandorle tritate, piccoli fiocchi d'avena e tanti aromi di cannella, noce moscata, chiodi di garofano, zenzero.

Conosci il tipo di biscotti digestivi? Così li volevo e sono venuti molto gustosi e profumati.

Questi biscotti alle mandorle e farina d'avena sono teneri, friabili e molto gustosi. Volendo si possono aggiungere gocce di cioccolato o altri gusti.

Spero vi piaccia e provate la ricetta!

Tempo di preparazione: 1 h Nr. porzioni: 20 Complessità: media

Ingrediente:

  • 100 gr di burro
  • polvere di sale
  • 50 gr dolcificante naturale
  • 1 o
  • 1 pizzico di bicarbonato di sodio coltello
  • 200 gr di mandorle tritate
  • 50 gr fiocchi d'avena piccoli
  • spezie: cannella, noce moscata, zenzero fresco grattugiato, chiodi di garofano

Metodo di preparazione:

Gli ingredienti vengono lasciati a temperatura ambiente.

In una ciotola montate il burro morbido, un pizzico di sale e il dolcificante, poi incorporate l'uovo.

Quando la composizione diventa soffice, aggiungi mandorle finemente macinate, farina d'avena, spezie e bicarbonato di sodio.

Mescolare fino a che liscio, quindi mettere la composizione in frigorifero per almeno un'ora.

Dopo che si è raffreddato, estraetelo e stendetelo in uno strato sottile e uniforme e ritagliate le forme a vostro piacimento.

Li ho tagliati a rondelle e li ho pressati con lo stampo per biscotti per dare loro un'aria festosa.

Disponete i biscotti in una teglia dotata di carta da forno e cuocete in forno preriscaldato, a 170°C, per 10-12 minuti.

Dopo la cottura si lascia temperare nella teglia, essendo molto fragile.

Dopo che si saranno raffreddati trasferiteli su una griglia da cucina o in una scatola di metallo.


Accendete il forno a 200°C e mettete la carta da forno in una teglia.

Mescolare la farina d'avena con la farina, la cannella e l'uvetta in una ciotola.

In un pentolino mettete il miele e il burro e fateli sciogliere a fuoco basso.

Versare il miele e il burro fusi sugli ingredienti secchi e mescolare con un cucchiaio fino ad ottenere un composto omogeneo.

Mettere piccoli mucchietti di composto di biscotti nel vassoio preparato.

Con l'aiuto di un cucchiaio umido, modellate i biscotti appiattendoli leggermente e livellando i bordi il più uniformemente possibile. (ho preso 9 biscotti)


I benefici per la salute della farina d'avena

Gli studi hanno ripetutamente confermato che l'avena può abbassare i livelli di colesterolo, il che significa che riduce il rischio di malattie cardiache, la principale causa di morte in tutto il mondo. Il motivo principale che rende l'avena efficace nella lotta contro il colesterolo è il suo contenuto di beta-glucani, che rallenta l'assorbimento dei grassi e del colesterolo, aumentando la viscosità del contenuto digestivo.
D'altra parte, il beta-glucano si lega agli acidi biliari ricchi di colesterolo per favorire la digestione, conducendoli attraverso il tratto digestivo e quindi fuori dal corpo.
L'avena è anche responsabile dell'abbassamento della pressione sanguigna e della riduzione del rischio di obesità e diabete di tipo 2, una malattia con un'incidenza crescente negli ultimi anni.
I beta-glucani nell'avena hanno avuto effetti benefici nel controllo dei livelli di zucchero nel sangue nei pazienti con diabete di tipo 2. Inoltre, i beta-glucani nell'avena intera bollita moderano sia la risposta al glucosio che l'insulina dopo i pasti ricchi di carboidrati.

In uno studio volto a misurare l'effetto sazietà di un numero di 38 alimenti, la farina d'avena si è classificata al terzo posto e tra gli alimenti consumati a colazione al primo posto.

Le fibre idrosolubili, come i beta-glucani, aumentano la sazietà, ritardando lo svuotamento dello stomaco, aumentandone la distensione e favorendo la secrezione degli ormoni della sazietà.
La farina d'avena è anche estremamente benefica per le persone con intolleranza al glutine, così come per chi soffre di celiachia.
L'avena non contiene glutine, ma solo un tipo simile di proteina, chiamata avenina. Ciò aumenta il valore nutritivo delle diete prive di glutine, nonché l'apporto di minerali e fibre.
L'avena può essere utilizzata anche a scopo dermatologico, per curare la pelle secca e irritata, alleviando i sintomi di varie malattie della pelle.
Inoltre, l'avena è stata associata ad altri tipi di benefici:

  • ridurre il rischio di asma nei bambini,
  • migliorare il sistema immunitario
  • ridotto fabbisogno di lassativi negli anziani.

Effetti negativi del consumo di farina d'avena

In generale, l'avena è un alimento molto ben tollerato dagli individui sani. Le persone sensibili all'avenina, d'altra parte, possono manifestare alcuni effetti collaterali, simili a quelli che si verificano nelle persone intolleranti al glutine. Ecco perché, per loro, l'avena dovrebbe essere eliminata dalla dieta.
L'avena, invece, se contaminata con altri cereali (ad esempio il frumento), l'avena - nota come alimento prediletto nella dieta delle persone intolleranti al glutine e di chi soffre di celiachia - può diventare del tutto inadatta a queste categorie di persone, in quanto così come per coloro che soffrono di allergia al grano, portando a vari effetti collaterali.

È importante per le persone allergiche al grano o ad altri tipi di cereali acquistare solo avena certificata pura al 100% e incontaminata.

La crusca d'avena può in alcuni casi causare gas intestinali e gonfiore.

Per ridurre questo effetto, si consiglia di iniziare con una piccola dose e aumentare gradualmente l'assunzione, fino a raggiungere la quantità desiderata. A causa della somministrazione graduale, il corpo si abituerà alla crusca d'avena e molto probabilmente gli effetti collaterali scompariranno.
Per le persone con problemi di masticazione o deglutizione, così come per coloro che soffrono di varie malattie dell'apparato digerente (esofago, stomaco, intestino) un'insufficienza di avena da masticare può essere molto pericolosa, portando anche a un'ostruzione intestinale.

Come mangiare l'avena?

L'avena è generalmente disponibile sotto forma di farina d'avena grande, avena tritata, crusca o sotto forma di farina. Può essere consumato come farina d'avena, nei pasticcini, nel pane, nel muesli o nel granola.
I fiocchi d'avena interi sono chiamati fiocchi d'avena. La farina d'avena viene solitamente trasformata in fiocchi leggermente fritti per produrre farina d'avena (porridge).
La farina d'avena istantanea è composta da farina d'avena tagliata più fine, che assorbe l'acqua molto più velocemente ed è quindi più facile e veloce da preparare.
La crusca d'avena (strato esterno, ricco di fibre, cereale) viene spesso consumata separatamente, nei cereali, nel muesli o nel pane.
Per preparare la farina d'avena per i bambini, l'avena viene spesso lavorata più a lungo, fino a diventare una polvere che, mescolata con acqua, si trasforma in un porridge denso (porridge).

Fiocchi d'avena grassi?

È molto facile credere che non ingrasserai mai più quando adotterai una dieta basata su cibi sani. E in una certa misura è vero, perché i cereali integrali, come l'avena, offrono molte meno calorie, zuccheri e grassi rispetto alle loro varianti lavorate.
I cereali integrali hanno un potenziale molto più basso di contribuire all'aumento di peso. Ma "molto meno potenziale" non significa che non guadagnerai affatto chili in più.
È importante considerare quando e come si mangiano anche i cereali integrali.

La farina d'avena ha anche calorie, quindi - se la mangi in grandi quantità & # 8211 ne guadagnerai peso, proprio come da qualsiasi altro cibo, specialmente in combinazione con altre fonti di calorie.

Pertanto, una misura di farina d'avena cotta con acqua ha in linea di principio 165 calorie.

Se, tuttavia, cucini la tua farina d'avena con il latte, aggiungerai 150 calorie in più. Se aggiungi 50 grammi di burro nella ciotola, integrerai con 100 calorie e se aggiungi un cucchiaio di zucchero di canna, altre 50 calorie. Con una banana media aggiungerai altre 105 calorie, raggiungendo così una ciotola di farina d'avena che offre né più né meno di 550 calorie!
La conclusione che devi tenere a mente, quindi, è che raramente si può parlare di un unico alimento responsabile dell'aumento o della perdita di peso. Non è la farina d'avena che ti farà ingrassare, ma il consumo costante di troppe calorie. Se ti piace la farina d'avena e vuoi mangiare spesso, mantienila entro limiti salutari: consumane solo una porzione al giorno e riduci al minimo la quantità di zucchero che aggiungi nella ciotola.
D'altra parte, se sei sottopeso, la farina d'avena con calorie extra è un modo molto salutare per aumentare di peso.


Biscotti d'avena senza zucchero

Hai provato questa ricetta? Seguimi su @JamilaCuisine o tagga #jamilacuisine!

Ricetta di biscotti di farina d'avena senza zucchero è comunque un'ottima idea per un dolce da provare. Vanno bene sia per i diabetici che per chi non vuole consumare zucchero raffinato. Sono composti da ingredienti sani e da una piccolissima quantità di grassi. La parte migliore è che sono davvero deliziosi. E quando dico delizioso, non esagero. Sono morbidi, gustosi e se non sai che sono la versione salutare, non te ne accorgi nemmeno. Sono ottimi per la colazione o per la merenda e soprattutto per i più piccoli.

Per questi biscotti di farina d'avena senza zucchero Io ho usato farina integrale e farina d'avena senza zucchero. Puoi anche usare farina bianca, farina di segale o qualsiasi altra farina tu voglia. La farina d'avena può essere trovata in qualsiasi supermercato, ma nei negozi di alimenti naturali. Per una versione gluten free potete utilizzare farina e avena senza glutine. Ho usato una quantità molto piccola di burro, ma puoi sostituirlo con olio di cocco o qualsiasi altro olio tu voglia. E il latte può essere sostituito con qualsiasi latte di origine vegetale. Ho usato latte di vacca scremato.

Come dolcificante ho usato xilitolo, ma puoi usare qualsiasi altro dolcificante che desideri. E lo zucchero può essere usato se non hai il diabete. Tuttavia, consiglio una versione non raffinata. Uno zucchero grezzo o uno zucchero di cocco. Puoi anche usare lo sciroppo d'acero, lo sciroppo d'agave o anche il miele. Ma se scegli un dolcificante liquido, potresti dover rinunciare al latte nella ricetta. Aggiungere prima il dolcificante liquido e, se necessario, aggiungere un po' di latte. Se non è più necessario, lo ometti del tutto.

Modella questi biscotti con la farina d'avena usando un cucchiaino per gelato o anche due cucchiai normali. È importante fare biscotti uguali per cuocere in modo uniforme e allo stesso tempo. Non cuocere molto i biscotti. Se volete che rimangano morbidi lasciateli per circa 12 minuti, e se li preferite più croccanti, massimo 15. Si induriscono un po' e dopo si sono raffreddati, quindi non bisogna esagerare con i tempi di cottura. Per una variante dei biscotti senza glutine vi invito a provare la ricetta biscotti al cioccolato senza glutine.


POLITICA CONFIDENZIALE

Lo scopo di questo blog è quello di fornire spunti e ricette quotidiane a tutti coloro che hanno avuto idee e non sanno più cosa mangiare a colazione.prânz o cină.

Tutte le ricette e le idee presentate qui sono una mia iniziativa, da tutto ciò che senti di nuovo, da amici, spettacoli culinari, libri, ecc. Per me è importante che le ricette siano il più salutari possibile. Non ho terminato scuole o corsi gastronomici, rispettivamente non ho certificati o attestazioni in ambito culinario. Voglio essere da te e tu da me, perché io non lo sono abbuffata, ci o simpl & # 259 gospodin & # 259 la ea & icircn buc & # 259t & # 259rie. A & # 351a c & # 259 tutti i suggerimenti saranno apprezzati in modo costruttivo.

Tutti i testi e le foto sono realizzati da me, l'autore degli articoli del blog!

Dia & rsquos Kitchen è il detentore del copyright dei materiali di questo blog, che non possono essere utilizzati o pubblicati senza il consenso scritto dell'autore.

Nel caso in cui pubblichi un testo o un'immagine che non mi comparirà, lo farò solo con il consenso dell'autore e lo citerò facendo riferimento alla fonte.


Come accennato in precedenza, se mangi farina d'avena, avrai molta energia, il che significa che il momento migliore per consumarla è la mattina. Ti aiutano a iniziare bene la giornata e ti tengono affamato fino a mezzogiorno. Consigliamo una colazione completa con i seguenti ingredienti:

  • Due cucchiai di farina d'avena macinata o lasciare in ammollo per una notte.
  • Una tazza di yogurt naturale.
  • Un cucchiaio di miele.
  • Una manciata di noci o semi.
  • Una manciata di frutta candita (prugne, uvetta o fichi).

Mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola e decorare con un po' di cacao amaro.


Ingredienti

  • 250 gr di scamorza affumicata, Delaco
  • 200 gr di burro
  • 2 uova
  • 100 g di farina d'avena
  • 250 gr di farina
  • paprica
  • Pepe
  • cumino
  • 1 pizzico di sale
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
  • fette di salame crudo & #8211 secco


Video: SUPER EASY CRISPY OATMEAL COOKIES (Novembre 2021).