Ricette tradizionali

C'è una nuova specie di gamberetti che prende il nome dai Pink Floyd

C'è una nuova specie di gamberetti che prende il nome dai Pink Floyd

Il gambero pistola, chiamato anche gambero a scatto, può anche uccidere piccoli pesci con l'energia sonora prodotta dal suo artiglio

Il gambero si trova al largo della costa pacifica di Panama.

La musica e il cibo hanno stretti legami, ognuno fornisce ispirazione per l'altro, che sia Ciambelle a tema Rolling Stones a Chicago o mezcal creato da Adam Levine e Sammy Hagar. Recentemente, una rock band è stata l'ispirazione per un improbabile gruppo di abitanti del mare: una nuova specie di gamberi.

Il Synalpheus pinkfloydi è stato chiamato così per via del suo grande artiglio rosa e per un patto fatto da scienziati che non ne hanno mai abbastanza della musica rock, BBC segnalato.

Uno degli scienziati che ha accettato di onorare la band con l'ultima scoperta del gambero rosa, Sammy De Grave, capo della ricerca presso l'Oxford University Museum of National History, ha affermato di essere un fan della musica dei Pink Floyd da quando aveva 14 anni.

"La descrizione di questa nuova specie di gambero pistola è stata l'occasione perfetta per dare finalmente un cenno alla mia band preferita", ha detto De Grave. "Siamo tutti fan dei Pink Floyd e abbiamo sempre detto che se ne avessimo trovato uno rosa, una nuova specie di gambero rosa, lo avremmo chiamato come i Pink Floyd".


I giganti del rock progressivo Pink Floyd sono stati onorati nella nomina del gambero appena scoperto https://t.co/QM5jYHLZ3y pic.twitter.com/HmViBXYzgy

— Università di Oxford (@UniofOxford) 12 aprile 2017


Un altro gambero nel muro: il gambero pistola appena scoperto con un artiglio rosa brillante prende il nome dai Pink Floyd

Una specie di gambero pistola dagli artigli rosa sorprendentemente brillante, scoperta sulla costa pacifica di Panama, ha ricevuto il nome definitivo del rock and roll

in riconoscimento della rock band preferita degli scopritori, i Pink Floyd. Il gambero pistola dai colori vistosi è stato chiamato come Synalpheus pinkfloydi nella descrizione scientifica della specie, pubblicata come open access in Zootaxa rivista oggi (12 aprile British Standard Time).

Una specie di gambero pistola dagli artigli rosa sorprendentemente brillante, scoperta sulla costa pacifica di Panama, ha ricevuto il nome definitivo del rock and roll in riconoscimento della rock band preferita degli scopritori: i Pink Floyd. Il gambero pistola dai colori vistosi è stato chiamato come Synalpheus pinkfloydi nella descrizione scientifica della specie, pubblicata come open access in Zootaxa rivista oggi (12 aprile British Standard Time).

In combinazione con il suo artiglio distinto, quasi rosa acceso, che si spezza, Synalpheus pinkfloydi è giustamente chiamato dagli autori del rapporto, Arthur Anker dell'Universidade Federal de Goiás in Brasile, Kristin Hultgren, PhD, assistente professore di biologia all'Università di Seattle negli Stati Uniti, e Sammy De Grave, dell'Oxford University Museum of Natural History di Oxford, UK.

Proprio come tutti i buoni gruppi rock, i gamberetti pistola oi gamberetti azzannatori hanno la capacità di generare notevoli quantità di energia sonora. Chiudendo il suo artiglio allargato a velocità elevata, il gambero crea una bolla di cavitazione ad alta pressione, la cui implosione provoca uno dei suoni più forti nell'oceano, abbastanza forte da stordire o persino uccidere un piccolo pesce.

De Grave, capo della ricerca presso il Museo di Storia Naturale di Oxford, è stato un fan dei Pink Floyd per tutta la vita e ha aspettato l'opportunità di nominare la nuova specie giusta come la band.

“Ascolto i Floyd da allora Il muro è uscito nel 1979, quando avevo 14 anni. Li ho visti suonare dal vivo diverse volte da allora, incluso il concerto di reunion di Hyde Park per Live8 nel 2005. La descrizione di questa nuova specie di gambero pistola è stata l'occasione perfetta per dare finalmente un cenno alla mia band preferita ", dice.

Arthur Anker, l'autore principale del rapporto, afferma: "Suono spesso i Pink Floyd come musica di sottofondo mentre lavoro, ma ora la band e il mio lavoro sono stati felicemente combinati nella letteratura scientifica".

Ha detto Hultgren: "Questa brillante colorazione rosa è in realtà piuttosto rara nei gamberetti viventi, quindi il nome è piuttosto descrittivo oltre ad essere un omaggio a una leggenda del rock".

Synalpheus pinkfloydi non è l'unico gambero pistola con un artiglio così lurido. È una specie sorella strettamente correlata e dall'aspetto simile, Synalpheus antillensis, descritta scientificamente nel 1909, si trova nell'Atlantico occidentale, compresa la parte caraibica di Panama. Ma gli autori del nuovo articolo hanno scoperto che le due specie mostrano una notevole divergenza genetica, garantendo a S. pinkfloydi un nuovo status di specie e il proprio nome rock and roll.

Gli animali compaiono spesso nel catalogo dei Floyd. Infatti, l'album del 1977 Animali include brani intitolati Cani, Pecora, e una suite musicale dedicata ai maiali. Poi c'è Diverse specie di piccoli animali pelosi riuniti in una grotta e in una scanalatura con una foto dal 1969 Ummagumma. In effetti, altri biologi hanno già chiamato una damigella dopo quell'album: Umma gomma, nella famiglia Calopterygidae. Tuttavia, fino ad oggi non erano noti nomi di crostacei per onorare la band.

L'articolo completo, Synalpheus pinkfloydi sp. nov., un nuovo gambero pistola proveniente dal Pacifico tropicale orientale (Decapoda: Alpheidae) di Arthur Anker, Kristin M. Hultgren e Sammy De Grave è pubblicato da Zootaxa nella seguente edizione: http://dx.doi.org/10.11646 /zootaxa.4254.1

Per ulteriori informazioni, contattare Sammy De Grave, capo della ricerca, Museo di Storia Naturale dell'Università di Oxford, [email protected] o 011+44+ 01865 272 962. Il Dr. Hultgren dell'Università di Seattle si trova a Oxford e può essere raggiungibile tramite De Grave.

In combinazione con il suo artiglio distinto, quasi rosa acceso, che si spezza, Synalpheus pinkfloydi è giustamente chiamato dagli autori del rapporto, Arthur Anker dell'Universidade Federal de Goiás in Brasile, Kristin Hultgren, PhD, assistente professore di biologia all'Università di Seattle negli Stati Uniti, e Sammy De Grave, dell'Oxford University Museum of Natural History di Oxford, UK.

Proprio come tutti i buoni gruppi rock, i gamberetti pistola oi gamberetti azzannatori hanno la capacità di generare notevoli quantità di energia sonora. Chiudendo il suo artiglio allargato a velocità elevata, il gambero crea una bolla di cavitazione ad alta pressione, la cui implosione provoca uno dei suoni più forti nell'oceano, abbastanza forte da stordire o persino uccidere un piccolo pesce.

De Grave, capo della ricerca presso il Museo di Storia Naturale di Oxford, è stato un fan dei Pink Floyd per tutta la vita e ha aspettato l'opportunità di nominare la nuova specie giusta come la band.

“Ascolto i Floyd da allora Il muro è uscito nel 1979, quando avevo 14 anni. Li ho visti suonare dal vivo diverse volte da allora, incluso il concerto di reunion di Hyde Park per Live8 nel 2005. La descrizione di questa nuova specie di gambero pistola è stata l'occasione perfetta per dare finalmente un cenno alla mia band preferita ", dice.

Arthur Anker, l'autore principale del rapporto, afferma: "Suono spesso i Pink Floyd come musica di sottofondo mentre lavoro, ma ora la band e il mio lavoro sono stati felicemente combinati nella letteratura scientifica".

Ha detto Hultgren: "Questa brillante colorazione rosa è in realtà piuttosto rara nei gamberetti viventi, quindi il nome è piuttosto descrittivo oltre ad essere un omaggio a una leggenda del rock".

Synalpheus pinkfloydi non è l'unico gambero pistola con un artiglio così lurido. È una specie sorella strettamente correlata e dall'aspetto simile, Synalpheus antillensis, descritta scientificamente nel 1909, si trova nell'Atlantico occidentale, compresa la parte caraibica di Panama. Ma gli autori del nuovo articolo hanno scoperto che le due specie mostrano una notevole divergenza genetica, garantendo a S. pinkfloydi un nuovo status di specie e il proprio nome rock and roll.

Gli animali compaiono spesso nel catalogo dei Floyd. Infatti, l'album del 1977 Animali include brani intitolati Cani, Pecora, e una suite musicale dedicata ai maiali. Poi c'è Diverse specie di piccoli animali pelosi riuniti in una grotta e in una scanalatura con una foto dal 1969 Ummagumma. In effetti, altri biologi hanno già chiamato una damigella dopo quell'album: Umma gomma, nella famiglia Calopterygidae. Tuttavia, fino ad oggi non erano noti nomi di crostacei per onorare la band.


Un altro gambero nel muro: il gambero pistola appena scoperto con un artiglio rosa brillante prende il nome dai Pink Floyd

Una specie di gambero pistola dagli artigli rosa sorprendentemente brillante, scoperta sulla costa pacifica di Panama, ha ricevuto il nome definitivo del rock and roll

in riconoscimento della rock band preferita degli scopritori, i Pink Floyd. Il gambero pistola dai colori vistosi è stato chiamato come Synalpheus pinkfloydi nella descrizione scientifica della specie, pubblicata come open access in Zootaxa rivista oggi (12 aprile British Standard Time).

Una specie di gambero pistola dagli artigli rosa sorprendentemente brillante, scoperta sulla costa pacifica di Panama, ha ricevuto il nome definitivo del rock and roll in riconoscimento della rock band preferita degli scopritori: i Pink Floyd. Il gambero pistola dai colori vistosi è stato chiamato come Synalpheus pinkfloydi nella descrizione scientifica della specie, pubblicata come open access in Zootaxa rivista oggi (12 aprile British Standard Time).

In combinazione con il suo artiglio distinto, quasi rosa acceso, che si spezza, Synalpheus pinkfloydi è giustamente chiamato dagli autori del rapporto, Arthur Anker dell'Universidade Federal de Goiás in Brasile, Kristin Hultgren, PhD, assistente professore di biologia all'Università di Seattle negli Stati Uniti, e Sammy De Grave, dell'Oxford University Museum of Natural History di Oxford, UK.

Proprio come tutti i buoni gruppi rock, i gamberetti pistola oi gamberetti azzannatori hanno la capacità di generare notevoli quantità di energia sonora. Chiudendo il suo artiglio allargato a velocità elevata, il gambero crea una bolla di cavitazione ad alta pressione, la cui implosione provoca uno dei suoni più forti nell'oceano, abbastanza forte da stordire o persino uccidere un piccolo pesce.

De Grave, capo della ricerca presso il Museo di Storia Naturale di Oxford, è stato un fan dei Pink Floyd per tutta la vita e ha aspettato l'opportunità di nominare la nuova specie giusta come la band.

“Ascolto i Floyd da allora Il muro è uscito nel 1979, quando avevo 14 anni. Li ho visti suonare dal vivo diverse volte da allora, incluso il concerto di reunion di Hyde Park per Live8 nel 2005. La descrizione di questa nuova specie di gambero pistola è stata l'occasione perfetta per dare finalmente un cenno alla mia band preferita ", dice.

Arthur Anker, l'autore principale del rapporto, afferma: "Suono spesso i Pink Floyd come musica di sottofondo mentre lavoro, ma ora la band e il mio lavoro sono stati felicemente combinati nella letteratura scientifica".

Ha detto Hultgren: "Questa brillante colorazione rosa è in realtà piuttosto rara nei gamberetti viventi, quindi il nome è piuttosto descrittivo oltre ad essere un omaggio a una leggenda del rock".

Synalpheus pinkfloydi non è l'unico gambero pistola con un artiglio così lurido. È una specie sorella strettamente correlata e dall'aspetto simile, Synalpheus antillensis, descritta scientificamente nel 1909, si trova nell'Atlantico occidentale, compresa la parte caraibica di Panama. Ma gli autori del nuovo articolo hanno scoperto che le due specie mostrano una notevole divergenza genetica, garantendo a S. pinkfloydi un nuovo status di specie e il proprio nome rock and roll.

Gli animali compaiono spesso nel catalogo dei Floyd. Infatti, l'album del 1977 Animali include brani intitolati Cani, Pecora, e una suite musicale dedicata ai maiali. Poi c'è Diverse specie di piccoli animali pelosi riuniti in una grotta e in una scanalatura con una foto dal 1969 Ummagumma. In effetti, altri biologi hanno già chiamato una damigella dopo quell'album: Umma gomma, nella famiglia Calopterygidae. Tuttavia, fino ad oggi non erano noti nomi di crostacei per onorare la band.

L'articolo completo, Synalpheus pinkfloydi sp. nov., un nuovo gambero pistola proveniente dal Pacifico tropicale orientale (Decapoda: Alpheidae) di Arthur Anker, Kristin M. Hultgren e Sammy De Grave è pubblicato da Zootaxa nella seguente edizione: http://dx.doi.org/10.11646 /zootaxa.4254.1

Per ulteriori informazioni, contattare Sammy De Grave, capo della ricerca, Museo di Storia Naturale dell'Università di Oxford, [email protected] o 011+44+ 01865 272 962. Il Dr. Hultgren dell'Università di Seattle si trova a Oxford e può essere raggiungibile tramite De Grave.

In combinazione con il suo artiglio distinto, quasi rosa brillante, Synalpheus pinkfloydi è giustamente chiamato dagli autori del rapporto, Arthur Anker dell'Universidade Federal de Goiás in Brasile, Kristin Hultgren, PhD, assistente professore di biologia all'Università di Seattle negli Stati Uniti, e Sammy De Grave, dell'Oxford University Museum of Natural History di Oxford, UK.

Proprio come tutti i buoni gruppi rock, i gamberetti pistola oi gamberetti azzannatori hanno la capacità di generare notevoli quantità di energia sonora. Chiudendo il suo artiglio allargato a velocità elevata, il gambero crea una bolla di cavitazione ad alta pressione, la cui implosione provoca uno dei suoni più forti nell'oceano, abbastanza forte da stordire o persino uccidere un piccolo pesce.

De Grave, capo della ricerca presso il Museo di Storia Naturale di Oxford, è stato un fan dei Pink Floyd per tutta la vita e ha aspettato l'opportunità di nominare la nuova specie giusta come la band.

“Ascolto i Floyd da allora Il muro è uscito nel 1979, quando avevo 14 anni. Li ho visti suonare dal vivo diverse volte da allora, incluso il concerto di reunion di Hyde Park per Live8 nel 2005. La descrizione di questa nuova specie di gambero pistola è stata l'occasione perfetta per dare finalmente un cenno alla mia band preferita ", dice.

Arthur Anker, l'autore principale del rapporto, afferma: "Suono spesso i Pink Floyd come musica di sottofondo mentre lavoro, ma ora la band e il mio lavoro sono stati felicemente combinati nella letteratura scientifica".

Ha detto Hultgren: "Questa brillante colorazione rosa è in realtà piuttosto rara nei gamberetti viventi, quindi il nome è piuttosto descrittivo oltre ad essere un omaggio a una leggenda del rock".

Synalpheus pinkfloydi non è l'unico gambero pistola con un artiglio così lurido. È una specie sorella strettamente correlata e dall'aspetto simile, Synalpheus antillensis, descritta scientificamente nel 1909, si trova nell'Atlantico occidentale, compresa la parte caraibica di Panama. Ma gli autori del nuovo articolo hanno scoperto che le due specie mostrano una notevole divergenza genetica, garantendo a S. pinkfloydi un nuovo status di specie e il proprio nome rock and roll.

Gli animali compaiono spesso nel catalogo dei Floyd. Infatti, l'album del 1977 Animali include brani intitolati Cani, Pecora, e una suite musicale dedicata ai maiali. Poi c'è Diverse specie di piccoli animali pelosi riuniti in una grotta e in una scanalatura con una foto dal 1969 Ummagumma. In effetti, altri biologi hanno già chiamato una damigella dopo quell'album: Umma gomma, nella famiglia Calopterygidae. Tuttavia, fino ad oggi non erano noti nomi di crostacei per onorare la band.


Un altro gambero nel muro: il gambero pistola appena scoperto con un artiglio rosa brillante prende il nome dai Pink Floyd

Una specie di gambero pistola dagli artigli rosa sorprendentemente brillante, scoperta sulla costa pacifica di Panama, ha ricevuto il nome definitivo del rock and roll

in riconoscimento della rock band preferita degli scopritori, i Pink Floyd. Il gambero pistola dai colori vistosi è stato chiamato come Synalpheus pinkfloydi nella descrizione scientifica della specie, pubblicata come open access in Zootaxa rivista oggi (12 aprile British Standard Time).

Una specie di gambero pistola dagli artigli rosa sorprendentemente brillante, scoperta sulla costa pacifica di Panama, ha ricevuto il nome rock and roll definitivo in riconoscimento della rock band preferita degli scopritori: i Pink Floyd. Il gambero pistola dai colori vistosi è stato chiamato come Synalpheus pinkfloydi nella descrizione scientifica della specie, pubblicata come open access in Zootaxa rivista oggi (12 aprile British Standard Time).

In combinazione con il suo artiglio distinto, quasi rosa brillante, Synalpheus pinkfloydi è giustamente chiamato dagli autori del rapporto, Arthur Anker dell'Universidade Federal de Goiás in Brasile, Kristin Hultgren, PhD, assistente professore di biologia all'Università di Seattle negli Stati Uniti, e Sammy De Grave, dell'Oxford University Museum of Natural History di Oxford, UK.

Proprio come tutti i buoni gruppi rock, i gamberetti pistola oi gamberetti azzannatori hanno la capacità di generare notevoli quantità di energia sonora. Chiudendo il suo artiglio allargato a velocità elevata, il gambero crea una bolla di cavitazione ad alta pressione, la cui implosione provoca uno dei suoni più forti nell'oceano, abbastanza forte da stordire o persino uccidere un piccolo pesce.

De Grave, capo della ricerca presso il Museo di Storia Naturale di Oxford, è stato un fan dei Pink Floyd per tutta la vita e ha aspettato l'opportunità di nominare la nuova specie giusta come la band.

“Ascolto i Floyd da allora Il muro è uscito nel 1979, quando avevo 14 anni. Li ho visti suonare dal vivo diverse volte da allora, incluso il concerto di reunion di Hyde Park per Live8 nel 2005. La descrizione di questa nuova specie di gambero pistola è stata l'occasione perfetta per dare finalmente un cenno alla mia band preferita ", dice.

Arthur Anker, l'autore principale del rapporto, afferma: "Suono spesso i Pink Floyd come musica di sottofondo mentre lavoro, ma ora la band e il mio lavoro sono stati felicemente combinati nella letteratura scientifica".

Ha detto Hultgren: "Questa brillante colorazione rosa è in realtà piuttosto rara nei gamberetti viventi, quindi il nome è piuttosto descrittivo oltre ad essere un omaggio a una leggenda del rock".

Synalpheus pinkfloydi non è l'unico gambero pistola con un artiglio così lurido. È una specie sorella strettamente correlata e dall'aspetto simile, Synalpheus antillensis, descritta scientificamente nel 1909, si trova nell'Atlantico occidentale, compresa la parte caraibica di Panama. Ma gli autori del nuovo articolo hanno scoperto che le due specie mostrano una notevole divergenza genetica, garantendo a S. pinkfloydi uno status di nuova specie e il suo nome rock and roll.

Gli animali compaiono spesso nel catalogo dei Floyd. Infatti, l'album del 1977 Animali include brani intitolati Cani, Pecora, e una suite musicale dedicata ai maiali. Poi c'è Diverse specie di piccoli animali pelosi riuniti in una grotta e in una scanalatura con una foto dal 1969 Ummagumma. In effetti, altri biologi hanno già chiamato una damigella dopo quell'album: Umma gomma, nella famiglia Calopterygidae. Tuttavia, fino ad oggi non erano noti nomi di crostacei per onorare la band.

L'articolo completo, Synalpheus pinkfloydi sp. nov., un nuovo gambero pistola proveniente dal Pacifico tropicale orientale (Decapoda: Alpheidae) di Arthur Anker, Kristin M. Hultgren e Sammy De Grave è pubblicato da Zootaxa nella seguente edizione: http://dx.doi.org/10.11646 /zootaxa.4254.1

Per ulteriori informazioni, contattare Sammy De Grave, capo della ricerca, Museo di Storia Naturale dell'Università di Oxford, [email protected] o 011+44+ 01865 272 962. Il Dr. Hultgren dell'Università di Seattle si trova a Oxford e può essere raggiungibile tramite De Grave.

In combinazione con il suo artiglio distinto, quasi rosa acceso, che si spezza, Synalpheus pinkfloydi è giustamente chiamato dagli autori del rapporto, Arthur Anker dell'Universidade Federal de Goiás in Brasile, Kristin Hultgren, PhD, assistente professore di biologia all'Università di Seattle negli Stati Uniti, e Sammy De Grave, dell'Oxford University Museum of Natural History di Oxford, UK.

Proprio come tutti i buoni gruppi rock, i gamberetti pistola oi gamberetti azzannatori hanno la capacità di generare notevoli quantità di energia sonora. Chiudendo il suo artiglio allargato a velocità elevata, il gambero crea una bolla di cavitazione ad alta pressione, la cui implosione provoca uno dei suoni più forti nell'oceano, abbastanza forte da stordire o persino uccidere un piccolo pesce.

De Grave, capo della ricerca presso il Museo di Storia Naturale di Oxford, è stato un fan dei Pink Floyd per tutta la vita e ha aspettato l'opportunità di nominare la nuova specie giusta come la band.

“Ascolto i Floyd da allora Il muro è uscito nel 1979, quando avevo 14 anni. Li ho visti suonare dal vivo diverse volte da allora, incluso il concerto di reunion di Hyde Park per Live8 nel 2005. La descrizione di questa nuova specie di gambero pistola è stata l'occasione perfetta per dare finalmente un cenno alla mia band preferita ", dice.

Arthur Anker, l'autore principale del rapporto, afferma: "Suono spesso i Pink Floyd come musica di sottofondo mentre lavoro, ma ora la band e il mio lavoro sono stati felicemente combinati nella letteratura scientifica".

Ha detto Hultgren: "Questa brillante colorazione rosa è in realtà piuttosto rara nei gamberetti viventi, quindi il nome è piuttosto descrittivo oltre ad essere un omaggio a una leggenda del rock".

Synalpheus pinkfloydi non è l'unico gambero pistola con un artiglio così lurido. È una specie sorella strettamente correlata e dall'aspetto simile, Synalpheus antillensis, descritta scientificamente nel 1909, si trova nell'Atlantico occidentale, compresa la parte caraibica di Panama. Ma gli autori del nuovo articolo hanno scoperto che le due specie mostrano una notevole divergenza genetica, garantendo a S. pinkfloydi uno status di nuova specie e il suo nome rock and roll.

Gli animali compaiono spesso nel catalogo dei Floyd. Infatti, l'album del 1977 Animali include brani intitolati Cani, Pecora, e una suite musicale dedicata ai maiali. Poi c'è Diverse specie di piccoli animali pelosi riuniti in una grotta e in una scanalatura con una foto dal 1969 Ummagumma. In effetti, altri biologi hanno già chiamato una damigella dopo quell'album: Umma gomma, nella famiglia Calopterygidae. Tuttavia, fino ad oggi non erano noti nomi di crostacei per onorare la band.


Un altro gambero nel muro: il gambero pistola appena scoperto con un artiglio rosa brillante prende il nome dai Pink Floyd

Una specie di gambero pistola dagli artigli rosa sorprendentemente brillante, scoperta sulla costa pacifica di Panama, ha ricevuto il nome definitivo del rock and roll

in riconoscimento della rock band preferita degli scopritori, i Pink Floyd. Il gambero pistola dai colori vistosi è stato chiamato come Synalpheus pinkfloydi nella descrizione scientifica della specie, pubblicata come open access in Zootaxa rivista oggi (12 aprile British Standard Time).

Una specie di gambero pistola dagli artigli rosa sorprendentemente brillante, scoperta sulla costa pacifica di Panama, ha ricevuto il nome definitivo del rock and roll in riconoscimento della rock band preferita degli scopritori: i Pink Floyd. Il gambero pistola dai colori vistosi è stato chiamato come Synalpheus pinkfloydi nella descrizione scientifica della specie, pubblicata come open access in Zootaxa rivista oggi (12 aprile British Standard Time).

In combinazione con il suo artiglio distinto, quasi rosa acceso, che si spezza, Synalpheus pinkfloydi è giustamente chiamato dagli autori del rapporto, Arthur Anker dell'Universidade Federal de Goiás in Brasile, Kristin Hultgren, PhD, assistente professore di biologia all'Università di Seattle negli Stati Uniti, e Sammy De Grave, dell'Oxford University Museum of Natural History di Oxford, UK.

Proprio come tutti i buoni gruppi rock, i gamberetti pistola oi gamberetti azzannatori hanno la capacità di generare notevoli quantità di energia sonora. Chiudendo il suo artiglio allargato a velocità elevata, il gambero crea una bolla di cavitazione ad alta pressione, la cui implosione provoca uno dei suoni più forti nell'oceano, abbastanza forte da stordire o persino uccidere un piccolo pesce.

De Grave, capo della ricerca presso il Museo di Storia Naturale di Oxford, è stato un fan dei Pink Floyd per tutta la vita e ha aspettato l'opportunità di nominare la nuova specie giusta come la band.

“Ascolto i Floyd da allora Il muro è uscito nel 1979, quando avevo 14 anni. Li ho visti suonare dal vivo diverse volte da allora, incluso il concerto di reunion di Hyde Park per Live8 nel 2005. La descrizione di questa nuova specie di gambero pistola è stata l'occasione perfetta per dare finalmente un cenno alla mia band preferita ", dice.

Arthur Anker, l'autore principale del rapporto, afferma: "Suono spesso i Pink Floyd come musica di sottofondo mentre lavoro, ma ora la band e il mio lavoro sono stati felicemente combinati nella letteratura scientifica".

Ha detto Hultgren: "Questa brillante colorazione rosa è in realtà piuttosto rara nei gamberetti viventi, quindi il nome è piuttosto descrittivo oltre ad essere un omaggio a una leggenda del rock".

Synalpheus pinkfloydi non è l'unico gambero pistola con un artiglio così lurido. È una specie sorella strettamente correlata e dall'aspetto simile, Synalpheus antillensis, descritta scientificamente nel 1909, si trova nell'Atlantico occidentale, compresa la parte caraibica di Panama. Ma gli autori del nuovo articolo hanno scoperto che le due specie mostrano una notevole divergenza genetica, garantendo a S. pinkfloydi uno status di nuova specie e il suo nome rock and roll.

Gli animali compaiono spesso nel catalogo dei Floyd. Infatti, l'album del 1977 Animali include brani intitolati Cani, Pecora, e una suite musicale dedicata ai maiali. Poi c'è Diverse specie di piccoli animali pelosi riuniti in una grotta e in una scanalatura con una foto dal 1969 Ummagumma. In effetti, altri biologi hanno già chiamato una damigella dopo quell'album: Umma gomma, nella famiglia Calopterygidae. Tuttavia, fino ad oggi non erano noti nomi di crostacei per onorare la band.

L'articolo completo, Synalpheus pinkfloydi sp. nov., un nuovo gambero pistola proveniente dal Pacifico tropicale orientale (Decapoda: Alpheidae) di Arthur Anker, Kristin M. Hultgren e Sammy De Grave è pubblicato da Zootaxa nella seguente edizione: http://dx.doi.org/10.11646 /zootaxa.4254.1

Per ulteriori informazioni, contattare Sammy De Grave, capo della ricerca, Museo di Storia Naturale dell'Università di Oxford, [email protected] o 011+44+ 01865 272 962. Il Dr. Hultgren dell'Università di Seattle si trova a Oxford e può essere raggiungibile tramite De Grave.

In combinazione con il suo artiglio distinto, quasi rosa acceso, che si spezza, Synalpheus pinkfloydi è giustamente chiamato dagli autori del rapporto, Arthur Anker dell'Universidade Federal de Goiás in Brasile, Kristin Hultgren, PhD, assistente professore di biologia all'Università di Seattle negli Stati Uniti, e Sammy De Grave, dell'Oxford University Museum of Natural History di Oxford, UK.

Proprio come tutti i buoni gruppi rock, i gamberetti pistola oi gamberetti azzannatori hanno la capacità di generare notevoli quantità di energia sonora. Chiudendo il suo artiglio allargato a velocità elevata, il gambero crea una bolla di cavitazione ad alta pressione, la cui implosione provoca uno dei suoni più forti nell'oceano, abbastanza forte da stordire o persino uccidere un piccolo pesce.

De Grave, capo della ricerca presso il Museo di Storia Naturale di Oxford, è stato un fan dei Pink Floyd per tutta la vita e ha aspettato l'opportunità di nominare la nuova specie giusta come la band.

“Ascolto i Floyd da allora Il muro è uscito nel 1979, quando avevo 14 anni. Li ho visti suonare dal vivo diverse volte da allora, incluso il concerto di reunion di Hyde Park per Live8 nel 2005. La descrizione di questa nuova specie di gambero pistola è stata l'occasione perfetta per dare finalmente un cenno alla mia band preferita ", dice.

Arthur Anker, l'autore principale del rapporto, afferma: "Suono spesso i Pink Floyd come musica di sottofondo mentre lavoro, ma ora la band e il mio lavoro sono stati felicemente combinati nella letteratura scientifica".

Ha detto Hultgren: "Questa brillante colorazione rosa è in realtà piuttosto rara nei gamberetti viventi, quindi il nome è piuttosto descrittivo oltre ad essere un omaggio a una leggenda del rock".

Synalpheus pinkfloydi non è l'unico gambero pistola con un artiglio così lurido. È una specie sorella strettamente correlata e dall'aspetto simile, Synalpheus antillensis, descritta scientificamente nel 1909, si trova nell'Atlantico occidentale, compresa la parte caraibica di Panama. Ma gli autori del nuovo articolo hanno scoperto che le due specie mostrano una notevole divergenza genetica, garantendo a S. pinkfloydi uno status di nuova specie e il suo nome rock and roll.

Gli animali compaiono spesso nel catalogo dei Floyd. Infatti, l'album del 1977 Animali include brani intitolati Cani, Pecora, e una suite musicale dedicata ai maiali. Poi c'è Diverse specie di piccoli animali pelosi riuniti in una grotta e in una scanalatura con una foto dal 1969 Ummagumma. In effetti, altri biologi hanno già chiamato una damigella dopo quell'album: Umma gomma, nella famiglia Calopterygidae. Tuttavia, fino ad oggi non erano noti nomi di crostacei per onorare la band.


Un altro gambero nel muro: il gambero pistola appena scoperto con un artiglio rosa brillante prende il nome dai Pink Floyd

Una specie di gambero pistola dagli artigli rosa sorprendentemente brillante, scoperta sulla costa pacifica di Panama, ha ricevuto il nome definitivo del rock and roll

in riconoscimento della rock band preferita degli scopritori, i Pink Floyd. Il gambero pistola dai colori vistosi è stato chiamato come Synalpheus pinkfloydi nella descrizione scientifica della specie, pubblicata come open access in Zootaxa rivista oggi (12 aprile British Standard Time).

Una specie di gambero pistola dagli artigli rosa sorprendentemente brillante, scoperta sulla costa pacifica di Panama, ha ricevuto il nome rock and roll definitivo in riconoscimento della rock band preferita degli scopritori: i Pink Floyd. Il gambero pistola dai colori vistosi è stato chiamato come Synalpheus pinkfloydi nella descrizione scientifica della specie, pubblicata come open access in Zootaxa rivista oggi (12 aprile British Standard Time).

In combinazione con il suo artiglio distinto, quasi rosa acceso, che si spezza, Synalpheus pinkfloydi è giustamente chiamato dagli autori del rapporto, Arthur Anker dell'Universidade Federal de Goiás in Brasile, Kristin Hultgren, PhD, assistente professore di biologia all'Università di Seattle negli Stati Uniti, e Sammy De Grave, dell'Oxford University Museum of Natural History di Oxford, UK.

Proprio come tutti i buoni gruppi rock, i gamberetti pistola oi gamberetti azzannatori hanno la capacità di generare notevoli quantità di energia sonora. Chiudendo il suo artiglio allargato a velocità elevata, il gambero crea una bolla di cavitazione ad alta pressione, la cui implosione provoca uno dei suoni più forti nell'oceano, abbastanza forte da stordire o persino uccidere un piccolo pesce.

De Grave, capo della ricerca presso il Museo di Storia Naturale di Oxford, è stato un fan dei Pink Floyd per tutta la vita e ha aspettato l'opportunità di nominare la nuova specie giusta come la band.

“Ascolto i Floyd da allora Il muro è uscito nel 1979, quando avevo 14 anni. Li ho visti suonare dal vivo diverse volte da allora, incluso il concerto di reunion di Hyde Park per Live8 nel 2005. La descrizione di questa nuova specie di gambero pistola è stata l'occasione perfetta per dare finalmente un cenno alla mia band preferita ", dice.

Arthur Anker, l'autore principale del rapporto, afferma: "Suono spesso i Pink Floyd come musica di sottofondo mentre lavoro, ma ora la band e il mio lavoro sono stati felicemente combinati nella letteratura scientifica".

Ha detto Hultgren: "Questa brillante colorazione rosa è in realtà piuttosto rara nei gamberetti viventi, quindi il nome è piuttosto descrittivo oltre ad essere un omaggio a una leggenda del rock".

Synalpheus pinkfloydi non è l'unico gambero pistola con un artiglio così lurido. È una specie sorella strettamente correlata e dall'aspetto simile, Synalpheus antillensis, descritta scientificamente nel 1909, si trova nell'Atlantico occidentale, compresa la parte caraibica di Panama. Ma gli autori del nuovo articolo hanno scoperto che le due specie mostrano una notevole divergenza genetica, garantendo a S. pinkfloydi un nuovo status di specie e il proprio nome rock and roll.

Gli animali compaiono spesso nel catalogo dei Floyd. Infatti, l'album del 1977 Animali include brani intitolati Cani, Pecora, e una suite musicale dedicata ai maiali. Poi c'è Diverse specie di piccoli animali pelosi riuniti in una grotta e in una scanalatura con una foto dal 1969 Ummagumma. In fact, other biologists have already named a damselfly after that album: Umma gumma, in the family Calopterygidae. However, until today there have been no crustacean names known to honor the band.

The full paper, Synalpheus pinkfloydi sp. nov., a new pistol shrimp from the tropical eastern Pacific (Decapoda: Alpheidae) by Arthur Anker, Kristin M. Hultgren, and Sammy De Grave is published by Zootaxa in the following edition: http://dx.doi.org/10.11646/zootaxa.4254.1

For more information, please contact Sammy De Grave, head of research, Oxford University Museum of Natural History, [email protected] or 011+44+ 01865 272 962. Dr. Hultgren of Seattle University is in Oxford and may be reachable via De Grave.

Combined with its distinct, almost glowing- pink snapping claw, Synalpheus pinkfloydi is aptly named by the report’s authors, Arthur Anker of the Universidade Federal de Goiás in Brazil, Kristin Hultgren, PhD, assistant professor of biology at Seattle University in the USA, and Sammy De Grave, of Oxford University Museum of Natural History in Oxford, UK.

Just like all good rock bands, pistol shrimps, or snapping shrimps, have an ability to generate substantial amounts of sonic energy. By closing its enlarged claw at rapid speed the shrimp creates a high-pressure cavitation bubble, the implosion of which results in one of the loudest sounds in the ocean – strong enough to stun or even kill a small fish.

De Grave, Head of Research at the Museum of Natural History in Oxford, has been a life-long Pink Floyd fan and has been waiting for the opportunity to name the right new species after the band.

“I have been listening to Floyd since Il muro was released in 1979, when I was 14 years old. I’ve seen them play live several times since, including the Hyde Park reunion gig for Live8 in 2005. The description of this new species of pistol shrimp was the perfect opportunity to finally give a nod to my favorite band,” he says.

Arthur Anker, the report’s lead author, says, “I often play Pink Floyd as background music while I’m working, but now the band and my work have been happily combined in the scientific literature.”

Said Hultgren: "This brilliant pink coloration is actually quite rare in living shrimps, so the name is quite descriptive as well as being an homage to a rock legend."

Synalpheus pinkfloydi is not the only pistol shrimp with such a lurid claw. It’s closely-related and similar-looking sister species, Synalpheus antillensis, scientifically described in 1909, is found in the western Atlantic, including the Caribbean side of Panama. But the authors of the new paper found that the two species show considerable genetic divergence, granting S. pinkfloydi a new species status and its very own rock and roll name.

Animals feature frequently in the Floyd back- catalogue. Indeed, the 1977 album Animali includes tracks titled Cani, Pecora, and a suite of music dedicated to pigs. Then there’s Several Species of Small Furry Animals Gathered Together in a Cave and Grooving with a Pict from 1969’s Ummagumma. In fact, other biologists have already named a damselfly after that album: Umma gumma, in the family Calopterygidae. However, until today there have been no crustacean names known to honor the band.


Another Shrimp in the Wall: Newly Discovered Pistol Shrimp With Bright Pink Claw Is Named After Pink Floyd

A strikingly bright pink-clawed species of pistol shrimp, discovered on the Pacific coast of Panama, has been given the ultimate rock and roll name

in recognition of the discoverers’ favorite rock band – Pink Floyd. The conspicuously colored pistol shrimp has been named as Synalpheus pinkfloydi in the scientific description of the species, published as open access in Zootaxa journal today (12 April British Standard Time).

A strikingly bright pink-clawed species of pistol shrimp, discovered on the Pacific coast of Panama, has been given the ultimate rock and roll name in recognition of the discoverers’ favorite rock band – Pink Floyd. The conspicuously colored pistol shrimp has been named as Synalpheus pinkfloydi in the scientific description of the species, published as open access in Zootaxa journal today (12 April British Standard Time).

Combined with its distinct, almost glowing- pink snapping claw, Synalpheus pinkfloydi is aptly named by the report’s authors, Arthur Anker of the Universidade Federal de Goiás in Brazil, Kristin Hultgren, PhD, assistant professor of biology at Seattle University in the USA, and Sammy De Grave, of Oxford University Museum of Natural History in Oxford, UK.

Just like all good rock bands, pistol shrimps, or snapping shrimps, have an ability to generate substantial amounts of sonic energy. By closing its enlarged claw at rapid speed the shrimp creates a high-pressure cavitation bubble, the implosion of which results in one of the loudest sounds in the ocean – strong enough to stun or even kill a small fish.

De Grave, Head of Research at the Museum of Natural History in Oxford, has been a life-long Pink Floyd fan and has been waiting for the opportunity to name the right new species after the band.

“I have been listening to Floyd since Il muro was released in 1979, when I was 14 years old. I’ve seen them play live several times since, including the Hyde Park reunion gig for Live8 in 2005. The description of this new species of pistol shrimp was the perfect opportunity to finally give a nod to my favorite band,” he says.

Arthur Anker, the report’s lead author, says, “I often play Pink Floyd as background music while I’m working, but now the band and my work have been happily combined in the scientific literature.”

Said Hultgren: "This brilliant pink coloration is actually quite rare in living shrimps, so the name is quite descriptive as well as being an homage to a rock legend."

Synalpheus pinkfloydi is not the only pistol shrimp with such a lurid claw. It’s closely-related and similar-looking sister species, Synalpheus antillensis, scientifically described in 1909, is found in the western Atlantic, including the Caribbean side of Panama. But the authors of the new paper found that the two species show considerable genetic divergence, granting S. pinkfloydi a new species status and its very own rock and roll name.

Animals feature frequently in the Floyd back- catalogue. Indeed, the 1977 album Animali includes tracks titled Cani, Pecora, and a suite of music dedicated to pigs. Then there’s Several Species of Small Furry Animals Gathered Together in a Cave and Grooving with a Pict from 1969’s Ummagumma. In fact, other biologists have already named a damselfly after that album: Umma gumma, in the family Calopterygidae. However, until today there have been no crustacean names known to honor the band.

The full paper, Synalpheus pinkfloydi sp. nov., a new pistol shrimp from the tropical eastern Pacific (Decapoda: Alpheidae) by Arthur Anker, Kristin M. Hultgren, and Sammy De Grave is published by Zootaxa in the following edition: http://dx.doi.org/10.11646/zootaxa.4254.1

For more information, please contact Sammy De Grave, head of research, Oxford University Museum of Natural History, [email protected] or 011+44+ 01865 272 962. Dr. Hultgren of Seattle University is in Oxford and may be reachable via De Grave.

Combined with its distinct, almost glowing- pink snapping claw, Synalpheus pinkfloydi is aptly named by the report’s authors, Arthur Anker of the Universidade Federal de Goiás in Brazil, Kristin Hultgren, PhD, assistant professor of biology at Seattle University in the USA, and Sammy De Grave, of Oxford University Museum of Natural History in Oxford, UK.

Just like all good rock bands, pistol shrimps, or snapping shrimps, have an ability to generate substantial amounts of sonic energy. By closing its enlarged claw at rapid speed the shrimp creates a high-pressure cavitation bubble, the implosion of which results in one of the loudest sounds in the ocean – strong enough to stun or even kill a small fish.

De Grave, Head of Research at the Museum of Natural History in Oxford, has been a life-long Pink Floyd fan and has been waiting for the opportunity to name the right new species after the band.

“I have been listening to Floyd since Il muro was released in 1979, when I was 14 years old. I’ve seen them play live several times since, including the Hyde Park reunion gig for Live8 in 2005. The description of this new species of pistol shrimp was the perfect opportunity to finally give a nod to my favorite band,” he says.

Arthur Anker, the report’s lead author, says, “I often play Pink Floyd as background music while I’m working, but now the band and my work have been happily combined in the scientific literature.”

Said Hultgren: "This brilliant pink coloration is actually quite rare in living shrimps, so the name is quite descriptive as well as being an homage to a rock legend."

Synalpheus pinkfloydi is not the only pistol shrimp with such a lurid claw. It’s closely-related and similar-looking sister species, Synalpheus antillensis, scientifically described in 1909, is found in the western Atlantic, including the Caribbean side of Panama. But the authors of the new paper found that the two species show considerable genetic divergence, granting S. pinkfloydi a new species status and its very own rock and roll name.

Animals feature frequently in the Floyd back- catalogue. Indeed, the 1977 album Animali includes tracks titled Cani, Pecora, and a suite of music dedicated to pigs. Then there’s Several Species of Small Furry Animals Gathered Together in a Cave and Grooving with a Pict from 1969’s Ummagumma. In fact, other biologists have already named a damselfly after that album: Umma gumma, in the family Calopterygidae. However, until today there have been no crustacean names known to honor the band.


Another Shrimp in the Wall: Newly Discovered Pistol Shrimp With Bright Pink Claw Is Named After Pink Floyd

A strikingly bright pink-clawed species of pistol shrimp, discovered on the Pacific coast of Panama, has been given the ultimate rock and roll name

in recognition of the discoverers’ favorite rock band – Pink Floyd. The conspicuously colored pistol shrimp has been named as Synalpheus pinkfloydi in the scientific description of the species, published as open access in Zootaxa journal today (12 April British Standard Time).

A strikingly bright pink-clawed species of pistol shrimp, discovered on the Pacific coast of Panama, has been given the ultimate rock and roll name in recognition of the discoverers’ favorite rock band – Pink Floyd. The conspicuously colored pistol shrimp has been named as Synalpheus pinkfloydi in the scientific description of the species, published as open access in Zootaxa journal today (12 April British Standard Time).

Combined with its distinct, almost glowing- pink snapping claw, Synalpheus pinkfloydi is aptly named by the report’s authors, Arthur Anker of the Universidade Federal de Goiás in Brazil, Kristin Hultgren, PhD, assistant professor of biology at Seattle University in the USA, and Sammy De Grave, of Oxford University Museum of Natural History in Oxford, UK.

Just like all good rock bands, pistol shrimps, or snapping shrimps, have an ability to generate substantial amounts of sonic energy. By closing its enlarged claw at rapid speed the shrimp creates a high-pressure cavitation bubble, the implosion of which results in one of the loudest sounds in the ocean – strong enough to stun or even kill a small fish.

De Grave, Head of Research at the Museum of Natural History in Oxford, has been a life-long Pink Floyd fan and has been waiting for the opportunity to name the right new species after the band.

“I have been listening to Floyd since Il muro was released in 1979, when I was 14 years old. I’ve seen them play live several times since, including the Hyde Park reunion gig for Live8 in 2005. The description of this new species of pistol shrimp was the perfect opportunity to finally give a nod to my favorite band,” he says.

Arthur Anker, the report’s lead author, says, “I often play Pink Floyd as background music while I’m working, but now the band and my work have been happily combined in the scientific literature.”

Said Hultgren: "This brilliant pink coloration is actually quite rare in living shrimps, so the name is quite descriptive as well as being an homage to a rock legend."

Synalpheus pinkfloydi is not the only pistol shrimp with such a lurid claw. It’s closely-related and similar-looking sister species, Synalpheus antillensis, scientifically described in 1909, is found in the western Atlantic, including the Caribbean side of Panama. But the authors of the new paper found that the two species show considerable genetic divergence, granting S. pinkfloydi a new species status and its very own rock and roll name.

Animals feature frequently in the Floyd back- catalogue. Indeed, the 1977 album Animali includes tracks titled Cani, Pecora, and a suite of music dedicated to pigs. Then there’s Several Species of Small Furry Animals Gathered Together in a Cave and Grooving with a Pict from 1969’s Ummagumma. In fact, other biologists have already named a damselfly after that album: Umma gumma, in the family Calopterygidae. However, until today there have been no crustacean names known to honor the band.

The full paper, Synalpheus pinkfloydi sp. nov., a new pistol shrimp from the tropical eastern Pacific (Decapoda: Alpheidae) by Arthur Anker, Kristin M. Hultgren, and Sammy De Grave is published by Zootaxa in the following edition: http://dx.doi.org/10.11646/zootaxa.4254.1

For more information, please contact Sammy De Grave, head of research, Oxford University Museum of Natural History, [email protected] or 011+44+ 01865 272 962. Dr. Hultgren of Seattle University is in Oxford and may be reachable via De Grave.

Combined with its distinct, almost glowing- pink snapping claw, Synalpheus pinkfloydi is aptly named by the report’s authors, Arthur Anker of the Universidade Federal de Goiás in Brazil, Kristin Hultgren, PhD, assistant professor of biology at Seattle University in the USA, and Sammy De Grave, of Oxford University Museum of Natural History in Oxford, UK.

Just like all good rock bands, pistol shrimps, or snapping shrimps, have an ability to generate substantial amounts of sonic energy. By closing its enlarged claw at rapid speed the shrimp creates a high-pressure cavitation bubble, the implosion of which results in one of the loudest sounds in the ocean – strong enough to stun or even kill a small fish.

De Grave, Head of Research at the Museum of Natural History in Oxford, has been a life-long Pink Floyd fan and has been waiting for the opportunity to name the right new species after the band.

“I have been listening to Floyd since Il muro was released in 1979, when I was 14 years old. I’ve seen them play live several times since, including the Hyde Park reunion gig for Live8 in 2005. The description of this new species of pistol shrimp was the perfect opportunity to finally give a nod to my favorite band,” he says.

Arthur Anker, the report’s lead author, says, “I often play Pink Floyd as background music while I’m working, but now the band and my work have been happily combined in the scientific literature.”

Said Hultgren: "This brilliant pink coloration is actually quite rare in living shrimps, so the name is quite descriptive as well as being an homage to a rock legend."

Synalpheus pinkfloydi is not the only pistol shrimp with such a lurid claw. It’s closely-related and similar-looking sister species, Synalpheus antillensis, scientifically described in 1909, is found in the western Atlantic, including the Caribbean side of Panama. But the authors of the new paper found that the two species show considerable genetic divergence, granting S. pinkfloydi a new species status and its very own rock and roll name.

Animals feature frequently in the Floyd back- catalogue. Indeed, the 1977 album Animali includes tracks titled Cani, Pecora, and a suite of music dedicated to pigs. Then there’s Several Species of Small Furry Animals Gathered Together in a Cave and Grooving with a Pict from 1969’s Ummagumma. In fact, other biologists have already named a damselfly after that album: Umma gumma, in the family Calopterygidae. However, until today there have been no crustacean names known to honor the band.


Another Shrimp in the Wall: Newly Discovered Pistol Shrimp With Bright Pink Claw Is Named After Pink Floyd

A strikingly bright pink-clawed species of pistol shrimp, discovered on the Pacific coast of Panama, has been given the ultimate rock and roll name

in recognition of the discoverers’ favorite rock band – Pink Floyd. The conspicuously colored pistol shrimp has been named as Synalpheus pinkfloydi in the scientific description of the species, published as open access in Zootaxa journal today (12 April British Standard Time).

A strikingly bright pink-clawed species of pistol shrimp, discovered on the Pacific coast of Panama, has been given the ultimate rock and roll name in recognition of the discoverers’ favorite rock band – Pink Floyd. The conspicuously colored pistol shrimp has been named as Synalpheus pinkfloydi in the scientific description of the species, published as open access in Zootaxa journal today (12 April British Standard Time).

Combined with its distinct, almost glowing- pink snapping claw, Synalpheus pinkfloydi is aptly named by the report’s authors, Arthur Anker of the Universidade Federal de Goiás in Brazil, Kristin Hultgren, PhD, assistant professor of biology at Seattle University in the USA, and Sammy De Grave, of Oxford University Museum of Natural History in Oxford, UK.

Just like all good rock bands, pistol shrimps, or snapping shrimps, have an ability to generate substantial amounts of sonic energy. By closing its enlarged claw at rapid speed the shrimp creates a high-pressure cavitation bubble, the implosion of which results in one of the loudest sounds in the ocean – strong enough to stun or even kill a small fish.

De Grave, Head of Research at the Museum of Natural History in Oxford, has been a life-long Pink Floyd fan and has been waiting for the opportunity to name the right new species after the band.

“I have been listening to Floyd since Il muro was released in 1979, when I was 14 years old. I’ve seen them play live several times since, including the Hyde Park reunion gig for Live8 in 2005. The description of this new species of pistol shrimp was the perfect opportunity to finally give a nod to my favorite band,” he says.

Arthur Anker, the report’s lead author, says, “I often play Pink Floyd as background music while I’m working, but now the band and my work have been happily combined in the scientific literature.”

Said Hultgren: "This brilliant pink coloration is actually quite rare in living shrimps, so the name is quite descriptive as well as being an homage to a rock legend."

Synalpheus pinkfloydi is not the only pistol shrimp with such a lurid claw. It’s closely-related and similar-looking sister species, Synalpheus antillensis, scientifically described in 1909, is found in the western Atlantic, including the Caribbean side of Panama. But the authors of the new paper found that the two species show considerable genetic divergence, granting S. pinkfloydi a new species status and its very own rock and roll name.

Animals feature frequently in the Floyd back- catalogue. Indeed, the 1977 album Animali includes tracks titled Cani, Pecora, and a suite of music dedicated to pigs. Then there’s Several Species of Small Furry Animals Gathered Together in a Cave and Grooving with a Pict from 1969’s Ummagumma. In fact, other biologists have already named a damselfly after that album: Umma gumma, in the family Calopterygidae. However, until today there have been no crustacean names known to honor the band.

The full paper, Synalpheus pinkfloydi sp. nov., a new pistol shrimp from the tropical eastern Pacific (Decapoda: Alpheidae) by Arthur Anker, Kristin M. Hultgren, and Sammy De Grave is published by Zootaxa in the following edition: http://dx.doi.org/10.11646/zootaxa.4254.1

For more information, please contact Sammy De Grave, head of research, Oxford University Museum of Natural History, [email protected] or 011+44+ 01865 272 962. Dr. Hultgren of Seattle University is in Oxford and may be reachable via De Grave.

Combined with its distinct, almost glowing- pink snapping claw, Synalpheus pinkfloydi is aptly named by the report’s authors, Arthur Anker of the Universidade Federal de Goiás in Brazil, Kristin Hultgren, PhD, assistant professor of biology at Seattle University in the USA, and Sammy De Grave, of Oxford University Museum of Natural History in Oxford, UK.

Just like all good rock bands, pistol shrimps, or snapping shrimps, have an ability to generate substantial amounts of sonic energy. By closing its enlarged claw at rapid speed the shrimp creates a high-pressure cavitation bubble, the implosion of which results in one of the loudest sounds in the ocean – strong enough to stun or even kill a small fish.

De Grave, Head of Research at the Museum of Natural History in Oxford, has been a life-long Pink Floyd fan and has been waiting for the opportunity to name the right new species after the band.

“I have been listening to Floyd since Il muro was released in 1979, when I was 14 years old. I’ve seen them play live several times since, including the Hyde Park reunion gig for Live8 in 2005. The description of this new species of pistol shrimp was the perfect opportunity to finally give a nod to my favorite band,” he says.

Arthur Anker, the report’s lead author, says, “I often play Pink Floyd as background music while I’m working, but now the band and my work have been happily combined in the scientific literature.”

Said Hultgren: "This brilliant pink coloration is actually quite rare in living shrimps, so the name is quite descriptive as well as being an homage to a rock legend."

Synalpheus pinkfloydi is not the only pistol shrimp with such a lurid claw. It’s closely-related and similar-looking sister species, Synalpheus antillensis, scientifically described in 1909, is found in the western Atlantic, including the Caribbean side of Panama. But the authors of the new paper found that the two species show considerable genetic divergence, granting S. pinkfloydi a new species status and its very own rock and roll name.

Animals feature frequently in the Floyd back- catalogue. Indeed, the 1977 album Animali includes tracks titled Cani, Pecora, and a suite of music dedicated to pigs. Then there’s Several Species of Small Furry Animals Gathered Together in a Cave and Grooving with a Pict from 1969’s Ummagumma. In fact, other biologists have already named a damselfly after that album: Umma gumma, in the family Calopterygidae. However, until today there have been no crustacean names known to honor the band.


Another Shrimp in the Wall: Newly Discovered Pistol Shrimp With Bright Pink Claw Is Named After Pink Floyd

A strikingly bright pink-clawed species of pistol shrimp, discovered on the Pacific coast of Panama, has been given the ultimate rock and roll name

in recognition of the discoverers’ favorite rock band – Pink Floyd. The conspicuously colored pistol shrimp has been named as Synalpheus pinkfloydi in the scientific description of the species, published as open access in Zootaxa journal today (12 April British Standard Time).

A strikingly bright pink-clawed species of pistol shrimp, discovered on the Pacific coast of Panama, has been given the ultimate rock and roll name in recognition of the discoverers’ favorite rock band – Pink Floyd. The conspicuously colored pistol shrimp has been named as Synalpheus pinkfloydi in the scientific description of the species, published as open access in Zootaxa journal today (12 April British Standard Time).

Combined with its distinct, almost glowing- pink snapping claw, Synalpheus pinkfloydi is aptly named by the report’s authors, Arthur Anker of the Universidade Federal de Goiás in Brazil, Kristin Hultgren, PhD, assistant professor of biology at Seattle University in the USA, and Sammy De Grave, of Oxford University Museum of Natural History in Oxford, UK.

Just like all good rock bands, pistol shrimps, or snapping shrimps, have an ability to generate substantial amounts of sonic energy. By closing its enlarged claw at rapid speed the shrimp creates a high-pressure cavitation bubble, the implosion of which results in one of the loudest sounds in the ocean – strong enough to stun or even kill a small fish.

De Grave, Head of Research at the Museum of Natural History in Oxford, has been a life-long Pink Floyd fan and has been waiting for the opportunity to name the right new species after the band.

“I have been listening to Floyd since Il muro was released in 1979, when I was 14 years old. I’ve seen them play live several times since, including the Hyde Park reunion gig for Live8 in 2005. The description of this new species of pistol shrimp was the perfect opportunity to finally give a nod to my favorite band,” he says.

Arthur Anker, the report’s lead author, says, “I often play Pink Floyd as background music while I’m working, but now the band and my work have been happily combined in the scientific literature.”

Said Hultgren: "This brilliant pink coloration is actually quite rare in living shrimps, so the name is quite descriptive as well as being an homage to a rock legend."

Synalpheus pinkfloydi is not the only pistol shrimp with such a lurid claw. It’s closely-related and similar-looking sister species, Synalpheus antillensis, scientifically described in 1909, is found in the western Atlantic, including the Caribbean side of Panama. But the authors of the new paper found that the two species show considerable genetic divergence, granting S. pinkfloydi a new species status and its very own rock and roll name.

Animals feature frequently in the Floyd back- catalogue. Indeed, the 1977 album Animali includes tracks titled Cani, Pecora, and a suite of music dedicated to pigs. Then there’s Several Species of Small Furry Animals Gathered Together in a Cave and Grooving with a Pict from 1969’s Ummagumma. In fact, other biologists have already named a damselfly after that album: Umma gumma, in the family Calopterygidae. However, until today there have been no crustacean names known to honor the band.

The full paper, Synalpheus pinkfloydi sp. nov., a new pistol shrimp from the tropical eastern Pacific (Decapoda: Alpheidae) by Arthur Anker, Kristin M. Hultgren, and Sammy De Grave is published by Zootaxa in the following edition: http://dx.doi.org/10.11646/zootaxa.4254.1

For more information, please contact Sammy De Grave, head of research, Oxford University Museum of Natural History, [email protected] or 011+44+ 01865 272 962. Dr. Hultgren of Seattle University is in Oxford and may be reachable via De Grave.

Combined with its distinct, almost glowing- pink snapping claw, Synalpheus pinkfloydi is aptly named by the report’s authors, Arthur Anker of the Universidade Federal de Goiás in Brazil, Kristin Hultgren, PhD, assistant professor of biology at Seattle University in the USA, and Sammy De Grave, of Oxford University Museum of Natural History in Oxford, UK.

Just like all good rock bands, pistol shrimps, or snapping shrimps, have an ability to generate substantial amounts of sonic energy. By closing its enlarged claw at rapid speed the shrimp creates a high-pressure cavitation bubble, the implosion of which results in one of the loudest sounds in the ocean – strong enough to stun or even kill a small fish.

De Grave, Head of Research at the Museum of Natural History in Oxford, has been a life-long Pink Floyd fan and has been waiting for the opportunity to name the right new species after the band.

“I have been listening to Floyd since Il muro was released in 1979, when I was 14 years old. I’ve seen them play live several times since, including the Hyde Park reunion gig for Live8 in 2005. The description of this new species of pistol shrimp was the perfect opportunity to finally give a nod to my favorite band,” he says.

Arthur Anker, the report’s lead author, says, “I often play Pink Floyd as background music while I’m working, but now the band and my work have been happily combined in the scientific literature.”

Said Hultgren: "This brilliant pink coloration is actually quite rare in living shrimps, so the name is quite descriptive as well as being an homage to a rock legend."

Synalpheus pinkfloydi is not the only pistol shrimp with such a lurid claw. It’s closely-related and similar-looking sister species, Synalpheus antillensis, scientifically described in 1909, is found in the western Atlantic, including the Caribbean side of Panama. But the authors of the new paper found that the two species show considerable genetic divergence, granting S. pinkfloydi a new species status and its very own rock and roll name.

Animals feature frequently in the Floyd back- catalogue. Indeed, the 1977 album Animali includes tracks titled Cani, Pecora, and a suite of music dedicated to pigs. Then there’s Several Species of Small Furry Animals Gathered Together in a Cave and Grooving with a Pict from 1969’s Ummagumma. In fact, other biologists have already named a damselfly after that album: Umma gumma, in the family Calopterygidae. However, until today there have been no crustacean names known to honor the band.


Another Shrimp in the Wall: Newly Discovered Pistol Shrimp With Bright Pink Claw Is Named After Pink Floyd

A strikingly bright pink-clawed species of pistol shrimp, discovered on the Pacific coast of Panama, has been given the ultimate rock and roll name

in recognition of the discoverers’ favorite rock band – Pink Floyd. The conspicuously colored pistol shrimp has been named as Synalpheus pinkfloydi in the scientific description of the species, published as open access in Zootaxa journal today (12 April British Standard Time).

A strikingly bright pink-clawed species of pistol shrimp, discovered on the Pacific coast of Panama, has been given the ultimate rock and roll name in recognition of the discoverers’ favorite rock band – Pink Floyd. The conspicuously colored pistol shrimp has been named as Synalpheus pinkfloydi in the scientific description of the species, published as open access in Zootaxa journal today (12 April British Standard Time).

Combined with its distinct, almost glowing- pink snapping claw, Synalpheus pinkfloydi is aptly named by the report’s authors, Arthur Anker of the Universidade Federal de Goiás in Brazil, Kristin Hultgren, PhD, assistant professor of biology at Seattle University in the USA, and Sammy De Grave, of Oxford University Museum of Natural History in Oxford, UK.

Just like all good rock bands, pistol shrimps, or snapping shrimps, have an ability to generate substantial amounts of sonic energy. By closing its enlarged claw at rapid speed the shrimp creates a high-pressure cavitation bubble, the implosion of which results in one of the loudest sounds in the ocean – strong enough to stun or even kill a small fish.

De Grave, Head of Research at the Museum of Natural History in Oxford, has been a life-long Pink Floyd fan and has been waiting for the opportunity to name the right new species after the band.

“I have been listening to Floyd since Il muro was released in 1979, when I was 14 years old. I’ve seen them play live several times since, including the Hyde Park reunion gig for Live8 in 2005. The description of this new species of pistol shrimp was the perfect opportunity to finally give a nod to my favorite band,” he says.

Arthur Anker, the report’s lead author, says, “I often play Pink Floyd as background music while I’m working, but now the band and my work have been happily combined in the scientific literature.”

Said Hultgren: "This brilliant pink coloration is actually quite rare in living shrimps, so the name is quite descriptive as well as being an homage to a rock legend."

Synalpheus pinkfloydi is not the only pistol shrimp with such a lurid claw. It’s closely-related and similar-looking sister species, Synalpheus antillensis, scientifically described in 1909, is found in the western Atlantic, including the Caribbean side of Panama. But the authors of the new paper found that the two species show considerable genetic divergence, granting S. pinkfloydi a new species status and its very own rock and roll name.

Animals feature frequently in the Floyd back- catalogue. Indeed, the 1977 album Animali includes tracks titled Cani, Pecora, and a suite of music dedicated to pigs. Then there’s Several Species of Small Furry Animals Gathered Together in a Cave and Grooving with a Pict from 1969’s Ummagumma. In fact, other biologists have already named a damselfly after that album: Umma gumma, in the family Calopterygidae. However, until today there have been no crustacean names known to honor the band.

The full paper, Synalpheus pinkfloydi sp. nov., a new pistol shrimp from the tropical eastern Pacific (Decapoda: Alpheidae) by Arthur Anker, Kristin M. Hultgren, and Sammy De Grave is published by Zootaxa in the following edition: http://dx.doi.org/10.11646/zootaxa.4254.1

For more information, please contact Sammy De Grave, head of research, Oxford University Museum of Natural History, [email protected] or 011+44+ 01865 272 962. Dr. Hultgren of Seattle University is in Oxford and may be reachable via De Grave.

Combined with its distinct, almost glowing- pink snapping claw, Synalpheus pinkfloydi is aptly named by the report’s authors, Arthur Anker of the Universidade Federal de Goiás in Brazil, Kristin Hultgren, PhD, assistant professor of biology at Seattle University in the USA, and Sammy De Grave, of Oxford University Museum of Natural History in Oxford, UK.

Just like all good rock bands, pistol shrimps, or snapping shrimps, have an ability to generate substantial amounts of sonic energy. By closing its enlarged claw at rapid speed the shrimp creates a high-pressure cavitation bubble, the implosion of which results in one of the loudest sounds in the ocean – strong enough to stun or even kill a small fish.

De Grave, Head of Research at the Museum of Natural History in Oxford, has been a life-long Pink Floyd fan and has been waiting for the opportunity to name the right new species after the band.

“I have been listening to Floyd since Il muro was released in 1979, when I was 14 years old. I’ve seen them play live several times since, including the Hyde Park reunion gig for Live8 in 2005. The description of this new species of pistol shrimp was the perfect opportunity to finally give a nod to my favorite band,” he says.

Arthur Anker, the report’s lead author, says, “I often play Pink Floyd as background music while I’m working, but now the band and my work have been happily combined in the scientific literature.”

Said Hultgren: "This brilliant pink coloration is actually quite rare in living shrimps, so the name is quite descriptive as well as being an homage to a rock legend."

Synalpheus pinkfloydi is not the only pistol shrimp with such a lurid claw. It’s closely-related and similar-looking sister species, Synalpheus antillensis, scientifically described in 1909, is found in the western Atlantic, including the Caribbean side of Panama. But the authors of the new paper found that the two species show considerable genetic divergence, granting S. pinkfloydi a new species status and its very own rock and roll name.

Animals feature frequently in the Floyd back- catalogue. Indeed, the 1977 album Animali includes tracks titled Cani, Pecora, and a suite of music dedicated to pigs. Then there’s Several Species of Small Furry Animals Gathered Together in a Cave and Grooving with a Pict from 1969’s Ummagumma. In fact, other biologists have already named a damselfly after that album: Umma gumma, in the family Calopterygidae. However, until today there have been no crustacean names known to honor the band.


Guarda il video: GAMBERO ROSSO DELLA LOUISIANAProcambarus clarkii (Dicembre 2021).