Ricette tradizionali

"Kitchen Garden Cookbook" offre aiuto per la coltivazione di prodotti in casa


Un giorno, il termine "dalla fattoria alla tavola" cesserà di esistere, non perché la filosofia dietro di esso passerà di moda, ma perché diventerà normale. Fino ad allora, però, come cuochi casalinghi, possiamo fare un passo in più rispetto agli chef eco-consapevoli: avviando il nostro giardino sul retro. di Jeanne Kelley Libro di cucina per l'orto (Weldon Owen, $ 25) mira a mostrare ai lettori come iniziare, con suggerimenti e ricette utili organizzati per stagione.

Il libro copre le basi, incluso dove posizionare il tuo giardino, come preparare il terreno e come innaffiare le piante, per citare alcuni esempi. Fornisce anche consigli più specifici basati su prodotti stagionali popolari. Vuoi sapere come piantare i ravanelli? Kelley copre tutto, da quando piantare i semi a come piantarli e quando e come raccoglierli, e fa lo stesso per pomodori, zucca, asparagi e praticamente qualsiasi altra pianta trattata nel libro. Ma non si tratta solo di piante. Se hai mai sognato di allevare le tue api o polli, Kelley parla anche di questo, ed è una cosa affascinante.

È vero, mantenere un giardino sul retro è molto faticoso, soprattutto se nevica dove vivi. Tuttavia, puoi pensare alle ricette splendidamente fotografate del libro come una motivazione per continuare a staccare la spina, anche se i tuoi primi sforzi non sono un enorme successo. La parte migliore arriva al momento del raccolto, quando raccogli i frutti di ciò che semini: prodotti abbondanti e freschi pronti per la raccolta. E ottenere un grande sconto sul conto della spesa è solo un ulteriore vantaggio.

Zuppa Di Cipolle Con Pancetta, Erbe Invernali E Gruyère

Caldo e confortante, questa variante della tradizionale zuppa di cipolle è una proposta gradita nel cuore dell'inverno. (Foto per gentile concessione di Ray Kachatorian)

Tre Piselli con Orzo, Cile e Aglio Verde

Sambal oelek conferisce non solo un tocco speziato a questa meravigliosa insalata primaverile, ma anche un'acidità che gioca bene con le foglie di lime Kaffir. (Foto per gentile concessione di Ray Kachatorian)

Insalata di farro, mais e fagiolini con formaggio di capra

La generosità dell'estate è tutta in mostra in questa insalata, che è abbastanza sostanziosa da servire come un pasto completo grazie al farro. (Foto per gentile concessione di Ray Kachatorian)

Will Budiaman è l'editor di ricette di The Daily Meal. Seguilo su Twitter @WillBudiaman.


Il "Libro di cucina per l'orto" offre aiuto per la coltivazione di prodotti in casa - Ricette


NUOVO - APPENA PUBBLICATO!
IL LIBRO DI CUCINA DEL GIARDINO DI RENEE

IL LIBRO DI CUCINA DEL GIARDINO DI RENEE combina consigli di giardinaggio esperti e deliziose ricette che mettono in mostra i colori e i sapori dei prodotti dell'orto appena raccolti. Che tu sia un giardiniere principiante o esperto o fai acquisti in un mercato contadino, i consigli di giardinaggio di Renee ti aiuteranno a coltivare ogni verdura ed erba alla perfezione.

Le 300 ricette facili da realizzare offrono nuove idee per godersi i doni dell'orto e sono organizzate in ordine alfabetico per tipo di verdura, comode da usare per cucinare idee mentre raccogli dall'orto o fai acquisti al mercato.

Questi piatti nutrienti, colorati e dall'ottimo sapore saranno i tuoi preferiti sia per i pasti di tutti i giorni che per le occasioni speciali, dimostrando la convinzione di Renee che i piaceri di coltivare ingredienti freschi si completano nel prepararli bene e godersi appieno i risultati.

Meravigliosi acquerelli di verdure ed erbe creati dalla nostra artista dei pacchetti, Mimi Osborne, sono presentati in questo libro dal design accattivante.

RENEE'S GARDEN COOKBOOK - CONFEZIONE REGALO

Ricette da un orto

Non c'è niente di meglio del sapore dei tuoi prodotti coltivati ​​in casa, freschi dall'orto, ma anche se la tua taglia arriva fresca dal negozio o dal mercato degli agricoltori locali, la collezione originale di Renee di quasi 300 deliziose ricette ti ispirerà con grandi idee per l'utilizzo di verdure fresche, erbe aromatiche e fiori commestibili nella cucina di tutti i giorni.


Altre ricette da un orto

Ogni settimana della stagione di crescita, la guru del giardinaggio e cuoca Renee Shepherd dà un'occhiata alla raccolta del raccolto del suo giardino, quindi si riunisce con il co-autore Fran Raboff per pianificare le ricette che traggono il massimo da ogni raccolto. Il loro secondo libro di cucina, Altre ricette da un orto, offre 300 ricette diverse, completamente nuove e deliziose, con una vasta gamma di verdure, erbe aromatiche e specialità dell'orto.

Che tu sia dell'umore giusto per un abbondante Zuppa Di Fagioli Neri Caraibica, Patate Arrosto Con Aglio Carmelo, Crostata Di Pomodori Freschi, Salsa Di Cantalupo, piatti semplici ma eleganti come Margarita di pollo o Carciofi Ripieni Italiani, o tentazioni come Barrette di zucca allo zenzero e Frollini alla lavanda, questo libro offre ottimi risultati che ti piaceranno ogni volta.

Ricette dai nostri libri di cucina:


Renee's Garden Cookbook plus
la tua scelta di una collezione di semi
Confezione regalo $ 29,70 (reg. $ 33,00)
Seleziona collezione:


The Renee's Garden Cookbook plus
la tua scelta di una collezione di semi
$ 28,71 (registrazione $ 31,90)
Seleziona collezione:


DUE libri di cucina plus
la tua scelta di una collezione di semi
$ 35,86 (registrato $ 39,85)
Seleziona collezione:


L'orto

Se c'è stato un risultato positivo dall'essere confinati nelle nostre case nell'ultimo anno, è stato l'aumento nella nostra ricerca di autosufficienza di fronte alla scarsità reale o percepita. Molti di noi hanno iniziato a cuocere il pane per la prima volta e a cucinare da zero come faceva la nonna nel 2014 e un numero record di noi ha iniziato a coltivare il proprio cibo.

Un anno dopo, alcuni dei nostri nuovi entusiasmi potrebbero essere sbiaditi (quanto lievito madre può contenere un congelatore?) ma coltivare il nostro cibo è più popolare che mai — al punto che i venditori di semi possono confezionare la roba abbastanza velocemente per stare al passo con la domanda.

L'orticoltura, ovvero coltivare le verdure, le erbe e i frutti che entrano nei pasti che prepariamo, un tempo era uno stile di vita naturale. Ma quando siamo arrivati ​​a procurarci sempre più cibo dai negozi di alimentari, coltivare il nostro è diventato più un hobby che una necessità. Anche con l'aumento dello shopping nei mercati degli agricoltori per avvicinarsi alla fonte, è ancora qualcun altro a coltivare il cibo.

La continua popolarità dell'orticoltura a un anno dall'inizio della pandemia suggerisce che le persone hanno scoperto qualcosa che noi giardinieri sappiamo da sempre: l'orticoltura nel 2014 offre vantaggi che vanno ben oltre un raccolto di pomodori antichi caldi dal sole o l'insalata più fresca e dolce che tu abbia mai avuto. Si scopre che il giardinaggio è anche un ottimo modo per sfuggire alle notizie, ridurre lo stress, ottenere un senso di realizzazione e nutrire la tua famiglia allo stesso tempo. E inoltre, se hai iniziato a fare giardinaggio l'anno scorso, significa che hai iniziato a gettare le basi di un'abilità permanente che puoi continuare a costruire quest'anno e il prossimo. Se c'è una cosa che impari come giardiniere, è che c'è sempre qualcosa di nuovo da imparare.

Che tu sia un principiante del giardinaggio, che tu voglia rispolverare prima di iniziare o che tu stia cercando ispirazione per il giardino di quest'anno, troverai molte idee e consigli pratici in questa nostra prima guida all'orto. Mentre scorri ed esplori gli argomenti, troverai articoli scritti da giardinieri domestici per giardinieri domestici, che condividono consigli pratici su cosa coltivare e come coltivarlo —, non importa se fai giardinaggio in vaso o nel tuo giardino . Vi auguriamo un buon raccolto e il più verde dei pollici verdi.


Il ricettario di Herbfarm

Non molto tempo fa, il prezzemolo era l'unica erba fresca disponibile per la maggior parte dei cuochi americani. Oggi, mazzi di origano fresco e rosmarino si possono trovare in quasi tutti i supermercati, basilico e menta crescono abbondantemente nei cortili da costa a costa e i garden center offrono vasi di gerani commestibili e timo al limone. Ma una volta che queste erbe arrivano in cucina, sorge l'inevitabile domanda: ora cosa me ne faccio? Ecco finalmente il primo libro di cucina veramente completo che copre tutti gli aspetti della coltivazione, della manipolazione e della cottura con erbe fresche.

Jerry Traunfeld è cresciuto cucinando e coltivando giardinaggio nel Maryland, ma è stato solo negli anni '80, dopo essersi laureato alla California Culinary Academy e aver lavorato al ristorante Stars di Jeremiah Tower a San Francisco, che ha iniziato a testare l'incredibile potenziale della cucina a base di erbe. . Negli ultimi dieci anni, Jerry Traunfeld è stato chef di The Herbfarm, un ristorante incantato circondato da orti e nascosto ai piedi delle piogge piovose delle Cascade Mountains, a est di Seattle. I suoi brillanti menu di nove portate ispirati alle erbe hanno fatto sì che le prenotazioni presso l'Herbfarm fossero tra le più ambite del paese.

Desideroso di rivelare la sua magia ai cuochi casalinghi, Jerry Traunfeld condivide 200 delle sue migliori ricette in Il ricettario di Herbfarm. Scritto con passione, umorismo e una cura per i dettagli che rendono questo libro davvero speciale, Il ricettario di Herbfarm spiega tutto, da come riconoscere le erbe del tuo supermercato a come infondere un vasetto di miele con il sapore della lavanda fresca. Le ricette includono una gamma completa di piatti da zuppe, insalate, uova, pasta e risotti, verdure, pollame, pesce, carne, pane e dolci fino a salse, gelati, sorbetti, chutney, aceti e fiori canditi. Sul lato familiare ci sono le ricette per il pollo arrosto all'alloro e l'insalata di asparagi arrostiti con salvia fritta spiegate con il tipo di dettaglio che assicura che il pollo sarà umido e soffuso del sapore dell'alloro e degli asparagi integrati con il delicato scricchiolio della salvia. Dal lato del romanzo troverai piatti insoliti come le ostriche sulla mezza conchiglia con ghiaccio di limone Varbana e rabarbaro e torta di angelica.

Una miniera di informazioni, Il ricettario di Herbfarm contiene un glossario di 27 delle più comuni erbe culinarie e fiori commestibili una guida definitiva alla coltivazione di erbe in un giardino, in un lotto cittadino o su un davanzale un elenco dell'USDA ha zone di resistenza come raccogliere, pulire e conservare le erbe fresche una tabella dei requisiti di crescita, che include il ciclo di vita di ciascuna erba, l'altezza, le esigenze di potatura e crescita e il numero di piante da coltivare per una cucina media e una tabella di cottura con erbe fresche, con parti dell'erba utilizzata, caratteristiche gustative, quantità di erba tritata per sei porzioni e i migliori partner a base di erbe.

Il ricettario di Herbfarm è il libro più completo, ispirato e utile sulla cucina con le erbe mai scritto.


Consegnato con amore dalla Corea

Una tazza in più per cambiare nella Giornata internazionale del tè

Il bug chef spiega come mangiare gli insetti

Lo chef Alain Ducasse lascia Plaza Athenee dopo due decenni

I cioccolatini potrebbero essere un prodotto della deforestazione illegale

“È una foglia gialla con venature rosse. Ed è una delle cose più sexy che puoi immaginare", dice. "Siamo tipo, 'Santo cielo, questo è più bello di qualsiasi cosa che abbiamo coltivato apposta!'"

Potresti non trovare piante particolarmente sexy finché non parli con Jones e cogli il suo entusiasmo contagioso per l'agricoltura. È uno sperimentatore instancabile, desideroso di provare nuove tecniche, nuove idee e nuovi sapori.

"Ci sono letteralmente migliaia di piante e ortaggi da esplorare", dice. "Abbiamo un detto che cerchiamo di lavorare in armonia con Madre Natura piuttosto che cercare di superarla in astuzia".

La profonda conoscenza di Jones sugli ortaggi e sulla loro coltivazione sarà presto disponibile tramite L'orto dello chef: una guida moderna alle verdure comuni e insolite — con ricette. Il bel libro di 640 pagine è in parti uguali una Bibbia di riferimento vegetale, un libro di memorie di famiglia e una raccolta di ricette. Esce il 27 aprile.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

“Cerchiamo nel libro di cercare davvero modi diversi per essere in grado di utilizzare le piante in America. In un certo senso pensiamo in modo unidimensionale", afferma. "Facciamo il midollo osseo. Perché non possiamo fare il midollo vegetale?"

Jones è il volto di The Chef's Garden, un'azienda agricola sostenibile di 350 acri a Huron che fornisce agli chef di tutto il mondo specialità di stagione, verdure, erbe aromatiche e fiori commestibili.

Nomina uno chef stellato e ci sono buone probabilità che abbiano fatto affari con The Chef's Garden: José Andrés, Alain Ducasse, Daniel Boulud, Thomas Keller e Ferran Adrià, tra questi. Con la sua aria accogliente, la salopette in denim e il papillon rosso, anche Jones è diventato una specie di celebrità.

L'orto dello chef coltiva 700 tipi di ortaggi, con 150-200 in più in prova. C'è un laboratorio dove gli scienziati analizzano il terreno e i semi, e c'è anche il Culinary Vegetable Institute, che attira 600 chef in visita all'anno per condividere le loro conoscenze e cucinare insieme.

I lettori del libro troveranno nuovi modi per preparare le verdure, dalla radice di sedano al cavolfiore, e scopriranno ingredienti più insoliti come semi di carota, poligono e baccelli di semi di ravanello.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

“Per diverse migliaia di anni abbiamo sempre mangiato solo la parte superiore della pianta di carota. È solo negli ultimi cento anni che abbiamo iniziato a mangiare il fondo della carota. Ora nessuno mangia la parte superiore", dice Jones.

La fattoria di Jones è circondata da fattorie commerciali di 5.000 acri e fa le cose in modo diverso: invece di prodotti chimici, usa 15 specie di colture di copertura per ricostituire il terreno. Sostiene che gli agricoltori americani hanno perso la strada per quanto riguarda il cibo e la salute.

“Non picchio gli altri agricoltori. Stanno seguendo il modello che esiste ed è quello di mantenere i costi più bassi possibile e le tonnellate per acro più alte possibile. Non si tratta dell'integrità della pianta. Riguarda le tonnellate per acro", dice. "Siamo un branco di strane papere qui fuori, di sicuro."

Soprattutto, Jones enfatizza il gusto e riduce al minimo gli sprechi. Guarda agli europei, che hanno imparato in secoli di lotta con l'insicurezza alimentare a utilizzare ogni parte dei loro animali.

Prendete la coda di bue, cibo contadino da anni. “Hanno trovato ottimi modi per preparare buoni piatti con il sapore della coda di bue. E poi Thomas Keller viene qui e mette una coda di bue su un piatto e costa 90 dollari".

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Jones vuole mettere in mostra le verdure e il libro offre opzioni attraenti e gustose, dalla zucca in camicia di burro con semi di canapa e coriandolo ai Pierogi di patate con chips di cipolla caramellata.

Il libro ha una premessa scritta da Andres ed è co-scritto con Kristin Donnelly, con ricette di Jamie Simpson. Lucia Watson, l'editore del libro per Avery, dice che è opportuno.

“Le verdure sono sempre di più al centro del nostro piatto. Ed è da qui che proviene tutta la cucina entusiasmante: sperimentare con le verdure", dice.

"Questo offre ai cuochi casalinghi un'incredibile finestra su questo e una risorsa incredibile. Li introduce a verdure di cui potrebbero non aver sentito parlare prima, ma che vedono al mercato del loro contadino e pensano: 'E se lo portassi a casa? Cosa dovrei fare con esso?' E li fa anche guardare alle verdure che hanno dato per scontate".

Jones ha ricevuto il suo amore per l'agricoltura da suo padre e mantiene un piede nel passato - ammira ciò che gli agricoltori prima di lui hanno realizzato e riverisce i vecchi macchinari agricoli - oltre ad abbracciare la tecnologia moderna per cose come l'analisi e la distribuzione delle colture.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

"Mio padre diceva che l'unica cosa che stiamo cercando di fare è diventare buoni come lo erano i coltivatori 100 anni fa. Era fertilizzante pre-chimico, pre-sintetico, che ruotava la terra, ricostruendo il suolo", dice.

Il COVID-19 è stato un campanello d'allarme per Jones per diversificare poiché The Chef's Kitchen ha scoperto che i suoi legami con chef e compagnie di crociera si sono interrotti quando quelle attività hanno chiuso. Da allora l'azienda è passata alla consegna a domicilio a livello nazionale e ha aperto un mercato agricolo in attesa che i ristoranti si riprendano.

Ma Jones, sempre ottimista, vede un lato positivo anche in una pandemia: c'è stata un'ondata di persone interessate a coltivare il proprio cibo e a piantare ortaggi.

“I bambini emulano il comportamento dei genitori. E indovina cosa? I genitori hanno piantato giardini e i bambini hanno voluto aiutare. E quando un bambino coltiva una carota e la tirano fuori, anche se prima non gli piaceva, sono più interessati a provare una carota", dice. "Quindi penso che dalle ceneri di questo dobbiamo trova quelle cose buone.”


Il libro di cucina di Great Dixter Aaron Bertelsen

Prezzo stracciato AUD$49,95 Prezzo AUD$29,97 Prezzo stracciato CAD$49,95 Prezzo CAD$29,97 Prezzo stracciato &euro29,95 Prezzo &euro17,97 Colpito fuori prezzo £24.95 Prezzo e sterlina 14,97 Prezzo stracciato T39.95 Prezzo T23,97 Prezzo scontato USD $ 39,95 Prezzo USD $ 23,97

Opzioni regalo disponibili al momento del pagamento

Ricette stagionali e guide esperte per la semina da Great Dixter, il giardino di campagna inglese per antonomasia di Christopher Lloyd

Il grande ricettario di Dixter presenta settanta ricette stagionali semplici e deliziose dall'orto di Great Dixter, la casa storica e il giardino situati ai confini del Kent e del Sussex. I piatti inclusi spaziano dai classici inglesi come la torta di pollo e porri, il crumble di mele e il chutney di barbabietola, alle ricette contemporanee come il cavolo riccio croccante con sale marino e shakshuka. Dixter è stata la casa del venerato e molto influente giardiniere e scrittore, Christopher Lloyd, e molte delle ricette di questo libro sono state prese dai taccuini di cucina personali della famiglia Lloyd. Con guide in crescita a più di venti varietà di verdure e frutta per accompagnare le ricette, questo libro pratico e accessibile arricchisce le cucine e le vite dei cuochi domestici e dei giardinieri di tutto il mondo.

Specifiche:

  • Formato: cartonato
  • Dimensioni: 270 x 205 mm (10 5/8 x 8 1/8 pollici)
  • Pagine: 240 pp
  • Illustrazioni: 150 illustrazioni
  • ISBN: 9780714874005

Originario della Nuova Zelanda e formatosi a Kew Gardens, Aaron Bertelsen è entrato a far parte di Great Dixter nel 2005 come studente e ha lavorato lì come giardiniere e cuoco dal 2007.

Tutti i diritti d'autore del libro saranno donati dall'autore al Great Dixter Charitable Trust.

"Ricco di suggerimenti per la semina e ricette per la produzione [The Great Dixter Cookbook] è la guida perfetta per i giardinieri dilettanti, i clienti abituali del mercato degli agricoltori o chiunque desideri esplorare la stagionalità nella propria cucina." —Cibo e vino

"Ci offre uno sguardo dall'interno sul famoso orto." —Tory Burch Daily

"Portandoci oltre il giardino ornamentale e in cucina."—Città e Paese

"Una risorsa brillante per i giardinieri appassionati. "—Cresci da solo

"Aaron Bertelsen, giardiniere di Great Dixter nel Sussex, condivide alcune delle ricette del suo nuovo libro ispirato al raccolto che coltiva. Hanno un aspetto delizioso, sano e non troppo complicato dato che è un cuoco casalingo, non uno chef esperto. Ho un blocco mentale sulla cottura al forno: non riesco a ricordare l'ultima volta che ho fatto una torta. Ma mi ha ispirato a provare la torta di barbabietole e cioccolato."—Hatta Byng, editore, casa e giardino

"Finalmente, ecco quello che stiamo aspettando. Un'occasione per visitare in stampa il leggendario orto di Christopher Lloyd che circonda la casa storica e il giardino situati ai confini del Kent e del Sussex. Ma oltre a questo, insieme alle settanta ricette stagionali, questo libro è una preziosa guida alla coltivazione per più di venti varietà di frutta e verdura."—elledecoration.co.uk

"Il legame intrinseco tra giardino e cucina di Great Dixter è evidente in questo nuovo volume, che è sia un libro di cucina che un manuale di crescita. È difficile dire quale parte di questo libro sia più utile, il consiglio crescente [. ] o le ricette, perché entrambe sono intrise di consigli facili da mettere in pratica."—Giardino Inglese

"Great Dixter è così intriso di buon cibo e così privo di pretese che non voglio andarmene: desidero rimboccarmi le maniche e cucinare."—Daily Telegraph, Saturday Magazine, Diana Henry

"Facile da usare. I libri di cucina vecchio stile, con un'enfasi su enormi quantità di informazioni scritte, non sono facili da navigare. Il grande ricettario di Dixter ha il vantaggio della chiarezza Potrei avere molte ricette per la frutta secca ma non le ho mai guardate bene. A quanto pare, si tratta solo di far bollire la frutta e montare la panna. La sobria fotografia di Andrew Montgomery si adatta agli interni della casa medievale e senza dubbio avrebbe incontrato l'approvazione di Christopher Lloyd."—Gardenista.com

"Una celebrazione di ingredienti robusti e stagionali. Un sacco di ricette sostanziose e piene di sentimento. Un libro così utile anche per i coltivatori con molti consigli su quali varietà coltivare e come ottenere i raccolti migliori. Tutto ciò è riccamente illustrato con le bellissime immagini di Andrew Montgomery. Questo è già uno dei nostri scaffali da cucina preferiti e, sospettiamo, verrà citato spesso." —A-LittleBird.com

"Condivide le grandi gioie di coltivare frutta e verdura con settanta deliziose ricette stagionali dell'orto di Great Dixter. "—SoMagzines.co.uk

"Abbraccia la soddisfazione trovata nel coltivare e cucinare i tuoi prodotti con questa nuova versione. Ricette deliziose ma semplici [. ] celebra gli ingredienti di stagione."—Case e giardini

"Ricco di foto allettanti e ricette semplici e rinfrescanti che celebrano il meglio della semplice cucina britannica."—Toronto Star

"Grande Dixter [. ] è sempre stato meglio conosciuto per le sue piante rigogliose che per i suoi prodotti, ma le cose sono cambiate con la pubblicazione del primo libro di cucina della tenuta. Suggerimenti su come coltivare di tutto, dai susini alle bietole, si affiancano a ricette stagionali per classici come torte, crumble e chutney." —Voga

"Il grande ricettario di Dixter porta ancora una volta in primo piano la tradizione Dixter di cibi saporiti."—Giardini Illustrati

"Una selezione completa e deliziosa di circa settanta ricette regolarmente preparate nella cucina di Great Dixter House. Supportato dalle fotografie più evocative. Ho trovato le ricette che ho cucinato facili da seguire, e nel portare a termine i miei amici - torta di barbabietole e cioccolato, pollo al dragoncello, cheesecake al forno - sono d'accordo, quindi a tutti voi!"—RyeNews.org.uk

"Il design, la scrittura personale, le immagini: tutto in questo libro suscita un brivido di piacere."—Globo e posta

"Ci sono ricette per vari frullati al Baeckoeffe, una casseruola alsaziana fatta da mia nonna, per purè di patate e torte di cavolo riccio in un giardino per ciascuna delle quattro stagioni. Liste di controllo per giardinieri e guide in crescita e fotografie meravigliose."—L'americano

"Accattivante."—Costituzione dell'Atlanta Journal

"Chiunque ami cucinare da un giardino classico apprezzerà questo bellissimo lavoro."—Giardino e pistola in linea

"È un ricettario. È un libro di giardinaggio. È uno sguardo nella storia della casa di famiglia del celebre giardiniere e scrittore britannico Christopher Lloyd. Delizioso da leggere e sfogliare, questo è un libro di cucina didattico."—Notizie di Greenville

"Sappiamo tutti che dovremmo fare colazione come un re (o una regina) e queste deliziose ricette, dal nuovo rilascio Il grande ricettario di Dixter, sono adatti per i reali."—TheEthicalist.com

" Le ricette di [Aaron Bertelsen] sono semplici e sfruttano al meglio i prodotti freschissimi."—Vita di campagna

"Aaron Bertelsen è stato nel famoso giardino Great Dixter per 10 anni e, utilmente, elenca varietà e problemi. Le sue ricette sono semplici e rappresentano il meglio dei prodotti freschissimi."—CountryLife.co.uk

"Bellissimamente fotografato. Ricco di ricette semplici e realizzabili. E chiunque abbia visitato la bella dimora signorile e ne abbia ammirato i giardini [. ] troverà le sue pagine stimolanti come una passeggiata nel parco stesso."—HelloSussex.co.uk

"Ricco di utili consigli per la crescita." &mdashWeekend di Waitrose

" Sontuoso. Il libro e le ricette celebrano le stagioni e sono un mix di sapori tradizionali e moderni. Tuffati in un libro che diventerà un classico."&mdashIl mio settimanale

"Ricette classiche inglesi da un giardino iconico."&mdashBBC Gardener's World


Recensione del libro: Cucina a base di erbe per la cura di sé

Nel Ricette dalla cucina dell'erborista, scopri come le erbe possono aiutare a creare pasti che non sono solo deliziosi, ma ti aiutano a vivere la tua vita migliore.

Relativo a:

Autrice ed erborista Brittany Wood Nickerson

Autrice ed erborista Brittany Wood Nickerson

Quando si attaccano quasi tutte le pagine di un libro, le note adesive diventano prive di significato? Questa è la domanda su cui mi pongo mentre guardo la mia copia di Ricette dalla cucina dell'erborista, un nuovo libro di Storey Publishing dell'erborista e creatrice di erbe di timo Brittany Wood Nickerson. Ogni pagina presenta una ricetta in cui voglio tuffarmi basata esclusivamente sul gusto promesso e sull'uso creativo degli ingredienti - ed è un bonus di benvenuto che quegli ingredienti promuovono una buona salute. Come devoto giardiniere commestibile, adoro il modo in cui questo libro di cucina mostra modi innovativi di utilizzare le piante in cucina e allo stesso tempo fa sembrare nuove le vecchie pratiche. La bellissima fotografia del libro e le spiegazioni perspicaci di Brittany rendono anche il libro un nuovo preferito per la mia collezione.

Nella mia prima settimana di lettura del libro, ho preparato uova al forno con pesto di prezzemolo, Fizz alla lavanda, barrette di anacardi e albicocche con cocco e rosmarino, cracker di semi di lino alle erbe e fagioli dilly lattofermentati - o, dovrei dire, ho iniziato i fagioli Dilly e Fizz alla lavanda, poiché queste ricette, insieme ad altre nel libro, approfondiscono la fermentazione casalinga, che richiede un po' di tempo e pazienza per essere raggiunta. (Per chi se lo stesse chiedendo, i Dilly Beans rivaleggiano con qualsiasi versione in salamoia che ho provato in effetti, mi piacciono di più.) Sembro un po' troppo entusiasta di questo libro? Forse ho una piccola cotta per lui e per il suo autore, una che mi piace, e dovresti farlo anche tu: continua a leggere per la mia conversazione con Brittany sul libro, le erbe e il ruolo della cura di sé nel mondo di oggi.

Adoro il sottotitolo "Medicina della cucina" nella tua introduzione. Piuttosto che pensare semplicemente alle erbe come medicine, il tuo approccio sembra pensare ai pasti come medicine e alle erbe come ingredienti essenziali nei pasti sani. Puoi riassumere come questo approccio all'erboristeria sia diverso, e forse più accessibile, per il cuoco/mangiatore quotidiano medio?

Le erbe fanno parte delle tradizioni culinarie di tutto il mondo per ragioni che vanno ben oltre il sapore. Le erbe culinarie supportano la digestione e l'assorbimento dei nutrienti e aiutano a prevenire le malattie di origine alimentare. Le tradizioni che circondano la cucina con le erbe sono incorporate nelle proprietà medicinali dell'erba. Ciò significa che chiunque abbia mai cucinato con le erbe (o anche solo cosparso di pepe nero sulle uova in una tavola calda!) ha partecipato alla tradizione della cucina medicinale. Il progetto principale di Ricette dalla cucina dell'erborista è aiutare a insegnare alle persone perché cuciniamo con le erbe in modo che possano comprendere più pienamente la linea sfocata tra cibo e medicine. Il concetto di "Medicina della cucina" trascende l'idea che dovremmo cucinare e mangiare erbe semplicemente perché sono "buone per noi" - ma piuttosto che dovremmo impiegarle per realizzare una certa intenzione medica che può supportare la salute generale del corpo. Il concetto è radicato in una comprensione molto olistica della salute, della vitalità e di modelli più ampi di benessere. La mia speranza è che l'apprendimento del ragionamento medicinale dietro le tradizionali (e non così tradizionali!) combinazioni di erbe e cibo possa rafforzare profondamente il cuoco di casa, il professionista o l'aspirante cuoco.

Quali erbe pensi che tutti coloro che sono interessati a pasti salutari e medicinali dovrebbero coltivare a casa? Per coloro che stanno già coltivando le basi, quali sono alcune erbe meno comuni che tutti dovrebbero piantare?

Consiglio sempre alle persone di concentrarsi sulla coltivazione delle erbe aromatiche che è meglio utilizzare fresche piuttosto che essiccate. Ad esempio, preferisco basilico fresco, coriandolo, aneto e prezzemolo rispetto a quelli secchi. Concentrarsi su un piccolo orto o una fioriera con alcuni di questi è destinato a ravvivare la tua cucina. Mi piace anche avere una pianta di rosmarino. Il rosmarino non sverna nei climi freddi, quindi lo metto in vaso e lo porto in casa dove posso goderne la bellezza, la fragranza e il sapore durante i mesi invernali.

Oltre alle erbe strettamente culinarie, amo coltivare la calendula (erba medicinale della famiglia delle calendule). La calendula è comunemente usata per i preparati per la cura della pelle esterna e internamente supporta gli organi eliminatori. È una pianta annuale facile da coltivare che si auto-semina nel giardino anno dopo anno. Ha bellissimi fiori gialli e arancioni che sbocciano fino a settembre. Fa un grande fiore reciso e usi i petali commestibili nella tua cucina. Amo guarnire torte, insalate e altri piatti con i vivaci petali arancioni e gialli. Proprio la scorsa settimana ho preparato un piatto di barbabietole arrosto con feta e petali di calendula: era bellissimo.

Uova Al Forno Con Pesto Di Prezzemolo. Fotografia di Keller+Keller fotografia, da Ricette dalla cucina dell'erborista di Brittany Wood Nickerson, usato con il permesso di Storey Publishing.

Uova Al Forno Con Pesto Di Prezzemolo. Fotografia di Keller+Keller fotografia, da Ricette dalla Cucina dell'Erboristeria di Brittany Wood Nickerson, usato con il permesso di Storey Publishing.

Il termine "cura di sé" sembra crescere in popolarità e portata. Cosa significa per te "cura di sé" e come possono le persone iniziare a incorporarla nella loro vita quotidiana e nella loro mentalità?

Per me, la cura di sé è la pratica di dare priorità alla cura di sé stessi. Coinvolge due aspetti: la cura logistica del corpo (ad esempio fare la doccia o mangiare un pasto), così come la cura dello spirito e del proprio mondo emotivo. In molti casi, i due possono sovrapporsi e credo che sia il tipo di cura di sé più produttivo e sostenibile. Nel Ricette dalla cucina dell'erborista, parlo ampiamente dei modi in cui la cucina può diventare una componente nutriente della cura di sé e degli altri. E illustra magnificamente la sovrapposizione tra il modo in cui ci prendiamo cura del nostro corpo fisico ed emotivo. Mi immergo profondamente in questo nell'introduzione al capitolo Nutrire, "Il nostro rapporto con il cibo ci dà accesso al nostro paesaggio interiore. Ci sono innumerevoli momenti nella produzione, raccolta, cucina e alimentazione del cibo che richiedono riflessione, che coinvolgono i nostri sensi, i nostri istinti e il nostro rapporto con la nostra profonda natura primordiale."

Mi è piaciuto leggere le cinque categorie di gusto: dolce, salato, acido, piccante e amaro. La maggior parte di noi è cresciuta imparando a conoscere i quattro gruppi di alimenti e creando un piatto equilibrato. I nostri pasti sarebbero migliori dal punto di vista della salute se pensassimo di includere invece i cinque gusti? E quali gusti mancano alla maggior parte di noi?

Ciò che la maggior parte dei sistemi dietetici, delle tendenze, delle filosofie, ecc. trascura è l'importanza della digestione. Si concentrano su quali cibi mangiare, ma non su quanto questi alimenti vengono digeriti e su quanti nutrienti siamo in grado di assorbire e utilizzare da essi. Ciò che i cinque gusti ci aiutano a capire è come i sapori influenzano la nostra fisiologia. Quando combiniamo cibi altamente nutrienti, ma più difficili da digerire come cereali, legumi, latticini o carne con erbe dal sapore pungente e amaro stimolanti metabolicamente come rosmarino, timo, salvia, menta, ecc. supportiamo la capacità del nostro corpo di assorbire tutti quei buoni nutrienti .

Il sapore più assente dalla dieta americana media è l'amaro. L'amaro è il più metabolicamente attivo di tutti i sapori. Abbiamo papille gustative sulla lingua che raccolgono e rispondono solo al sapore amaro. Questo reflusso delle papille gustative stimola l'intero processo digestivo compreso il rilascio di acidi ed enzimi digestivi nello stomaco, pancreas e intestino e la bile dal fegato e dalla cistifellea. It also stimulates peristalsis, the muscular action that moves food through the GI tract. We do not need to eat a lot of bitter foods, just a taste is most important. That is why bitter tasting foods are often reserved for small courses, side dishes or herbal accents to heavier foods. Examples include a salad of bitter greens or a bitter cocktail before a meal, rosemary to season chicken or basil on a heavy pasta dish. Pesto, gremolata and other herbal condiments often have a bitter flavor alongside other salty or pungent accents.


Here are fresh herbs and plants you can grow that are great to have handy in the kitchen.

PARSLEY

Il prezzemolo è un'erba leggermente amara che può esaltare il sapore dei tuoi cibi. Many consider parsley just to be a curly green garnish for food, but it actually helps things like stews achieve a more balanced flavor. As an added benefit, parsley can aid in digestion. By reading articles such as unify health labs reviews and other digestion related discussions, many supplements and herbs are uncovered as great helpers for the digestive system. Parsley is often grown as an annual, but in milder climates, it will stay evergreen all winter long. Parsley plants will grow to be large and bushy. Parsley is a good source of Vitamins A and C.

MINT

Esistono diverse varietà di menta. You can use it in drinks like mojitos or mint juleps. Or add some mint to your summer iced tea. Mint freshens the breath and will help to calm your stomach. But if you grow mint, remember that it’s considered an invasive plant. Mint will spread and take over your garden. It’s best grown in containers.

DILL

Dill is a great flavoring for fish, lamb, potatoes, and peas. It also aids in digestion, helps to fight bad breath and has the added benefits of reducing swelling and cramps. Dill is easy to grow. It will also attract helpful insects to your garden such as wasps and other predatory insects.

BASILICO

Whether you choose large leaf Italian basil or large purple sweet basil, this plant is popular in many cuisines but is a feature in Italian cooking like pizzas, salads, sauces, and pesto. Some people think basil is great for planting alongside your tomatoes but there’s no real evidence that it makes your tomatoes taste sweeter. Basil has health benefits of antioxidants and is a defense against low blood sugar.

SAGGIO

Sage is an aromatic herb that is great for seasoning meats, sauces, and vegetables. But be careful because sage will have a tendency to overpower other flavors. Sage also helps to relieve cuts, inflammation and helps with memory issues. It was once thought to be a medicinal cure-all. Sage is an easy herb to grow and is relatively easy to care for. It’s great in your garden for attracting bees.

ROSEMARY

Rosemary is one of the most flavorful herbs and is great for adding to things like poultry, meats, and vegetables. Around Christmastime, you’ll see tree-shaped rosemary bushes for sale. You can bring them home and keep them for planting in the spring. The fragrant plant is a delightful scent and is sometimes used in floral arrangements. Rosemary likes its soil a bit on the dry side, so be careful not to overwater. Allowed to flourish, a rosemary plant will grow into a full-sized bush.

THYME

Thyme is a delicate looking plant. It is often used for flavoring egg, bean and vegetable dishes. Thyme is frequently used in the Mediterranean, Italian and Provençal French cuisines. Pair it with lamb, poultry, and tomatoes. Thyme is often added to soups and stews. Thyme is part of the mint family. The most common variety is garden thyme which has gray-green leaves and a minty, somewhat lemony smell.

CILANTRO / CORIANDER

Cilantro is also known as coriander leaf or Chinese parsley. Cilantro is perfect for adding into spicy foods like chills, and Mexican, Chinese, Southeast Asian and Indian cuisines. The seeds of cilantro are known as coriander. The plant grows early in the season and doesn’t like it when the ground becomes too warm.

FENNEL

Fennel is very flavorful and aromatic, and along with anise is a primary ingredient in absinthe. Fennel is native to the Mediterranean region and does best in dry soils near the ocean or on river banks. The strongly flavored leaves of fennel are similar in shape to dill. The bulb can be sautéed or grilled, or eaten raw. Fennel bulbs are used for garnishes or sometimes added to salads.

CHAMOMILE

In the United States and Europe, chamomile is most often used as an ingredient in herbal tea. It is one of the world’s most widely consumed herbal teas. But it has also been used for thousands of years as a traditional medicine for settling stomachs and calming the nerves. Chamomile also helps reduce inflammation and treat fevers. You can grow either German chamomile or Roman chamomile. The two are interchangeable when it comes to making tea, but they are grown very differently. German chamomile is an annual plant that grows up to three feet tall. Roman chamomile is a perennial but only grows to about a foot high. German chamomile is more commonly known for its blossoms.


Grow Fruit & Vegetables in Pots Aaron Bertelsen

Price AUD$49.95 Price CAD$49.95 Price &euro29.95 Price £24.95 Price T39.95 Price USD$39.95

Gift options available at checkout

Expert planting advice for growing fruit and vegetables in pots from the acclaimed English garden - with 50 delicious recipes

Beautifully illustrated, Grow Fruit & Vegetables in Pots provides clear, practical information on growing fruit and vegetables in containers, whether that be a window box or a terracotta pot on a balcony. Aaron Bertelsen of the acclaimed English garden at Great Dixter will guide you through what to grow, which pots to use, give personal tips on varieties to choose, and advice on cultivation and care. Featuring more than 50 delicious recipes, Bertelsen shows that lack of space is no barrier to growing what you want to eat, and proves that harvesting and cooking food you have grown yourself is a total pleasure, with dishes that showcase a few perfectly chosen - and personally grown - ingredients.

Specifiche:

  • Format: Hardback
  • Size: 270 x 205 mm (10 5/8 x 8 1/8 in)
  • Pages: 240 pp
  • Illustrations: 150 illustrations
  • ISBN: 9780714878614

Originally from New Zealand and trained at Kew Gardens in London, Aaron Bertelsen joined Great Dixter in 1996 as a student and has worked there as the vegetable gardener and cook ever since.

"Wow. The text is entertaining and informative, the images are good enough to eat and the practical advice is sound, as it's based on experience."&mdashMatthew Biggs, gardener, writer and broadcaster

"Super-fresh seasonal dishes from Aaron Bertelsen, the kitchen-friendly gardener at one of Britain's greatest country houses, will take you from plot to plate in minutes. and the good news is you don't even need a garden."&mdashMail on Sunday YOU magazine

"Great Dixter gardener cook, Aaron Bertelsen, shares his knowledge of growing edibles in pots."&mdashGardens Illustrated

"Following his bestselling debut, The Great Dixter Cookbook, Aaron Bertelsen has turned to containers. Nel Grow Fruit & Vegetables in Pots he has created a beautiful, practical guide including over 50 delicious recipes as further incentive."&mdashELLE Decoration

"Super-fresh seasonal dishes from Aaron Bertelsen, the kitchen-friendly gardener at one of Britain's greatest country houses, will take you from plot to plate in minutes. and the good news is you don't even need a garden. There's nothing more satisfying than cooking with homegrown fruit and veg. Aaron Bertelsen, head gardener at Great Dixter House, reveals just how simple - and super-tasty - this can be."&mdashYOU magazine, The Mail on Sunday

"Over 25 vegetables, fruit and herbs that can easily be grown and cropped in containers."&mdashGarden News

"Expert practice advice. Beautifully photographed."&mdashThis England

"Just the opening spreads of images of leafy gardens and stacks of terracotta planters in a romantically lit potting shed are worth pausing over on a cold winter morning. The follow-up to the English countryside-based gardener Aaron Bertelsen's bestselling The Great Dixter Cookbook, this lovely tome shares container gardening tips that are as practical in Birmingham, England, as in Birmingham, Alabama. "&mdashGarden & Gun Online

"Practical gardening tips for even the smallest of spaces. This really is the perfect book for learning the joys of growing and cooking your own produce."&mdashCountry Homes & Interiors

"Aaron Bertelsen's ultimate guide to getting back in touch with nature if your outdoor space is limited to a minuscule balcony or yard."&mdashStilista

"A gourmet gift to green-fingered gastronomes."&mdashTown & Country magazine

"Beautifully illustrated. Including easy-to-make preserves and pickles."&mdashWomen's Weekly magazine

"A real treat."&mdashThe English Garden

"Recipes for breakfast muffins with home-grown figs or tempura baby courgettes will encourage me to get my compost and trowel out."&mdashBlanche Vaughan, House & Garden Food Editor

"A beautiful guide to container gardening with advice that's relevant to gardeners all over."&mdashGarden & Gun Online

". Fascinating reading. Gardeners who are just getting started with containers can find valuable advice."&mdashOsservatorio della Scienza Cristiana

"Bertelsen offers useful information on how to grow everything from root vegetables to herbs including the kind of pots to use. Beautifully photographed."&mdash360 West Magazine


My bounteous kitchen garden: growing tips and recipes from Michelin-starred chef Merlin Labron-Johnson

These days, there’s many a country restaurant and pub proclaiming a “fork-to-table” philosophy, serving organic vegetables from the establishment’s own kitchen garden.

Few, though, are the chefs doing the actual growing stuff themselves, and rare as hen’s teeth are chefs with a Michelin-starred restaurant under their belt who would start such a garden from scratch, spending long days heaving tons of horse manure over a garden wall.

Merlin Labron-Johnson, late of London’s Portland restaurant (which gained a Michelin star in 2015, nine months after opening), Clipstone and The Conduit, had not intended to be quite so hands-on this spring. Having grown up near Totnes in Devon, the modest, quietly spoken 29-year-old had achieved one ambition, though.

“I had a lovely time in London, but after a couple of years I wanted to be back in the countryside. All I wanted to do is have a very simple restaurant where we grow our own vegetables and maybe eventually have some pigs and chickens.” So he decamped to Bruton in Somerset – something of a foodie hub – and opened Osip, a tiny restaurant in the town’s former ironmongery, last November.

Along with Number One, the 12-bedroom boutique hotel it is nestled within, Osip got rave reviews, and he was working flat out in the kitchen. There was neither the time, nor the money to start his dream veg plot – even though David Mlinaric, interior designer to the grandest of the grand, and his wife Martha, offered him the use of the kitchen garden on their idyllic Spargrove estate nearby.

An allotment for herbs and edible flowers at Durslade, owned by Hauser & Wirth gallery and a short walk from the restaurant, would have to do.

And then came lockdown. But out of adversity comes opportunity: “I’ve taught myself the fine art of running an e-commerce shop and a takeaway, and we do a pop-up shop every Saturday. We had to do that for survival,” says Labron-Johnson.

He has also taken the term “gardening leave” literally and, over the last few months, taught himself to raise his favourite varieties of vegetables. “I was starting to grow in my allotment and I thought: ‘I am crazy if I don’t get this garden going now, I will regret it for the rest of the year.’” So he plunged into the Mlinarics’ kitchen garden.

We meet at Spargrove on a sunny afternoon late in June. The first thing I notice, once through the narrow gate, is the long double row of mature artichokes that occupies a whole bed along the top of the third-of-an-acre sloping garden (see above).

“David and Martha have been growing artichokes since they have lived here,” says Labron-Johnson. “They were given them by a friend in Italy and usually they are producing never-ending artichokes.” Frustratingly, “this year they are having squirrel problems they have finally figured out that artichokes are quite tasty.”

On the slope below, where once there was only grass, are three new beds (each 18m x 3m), home to rows of young veg that have appeared over a matter of weeks – Labron-Johnson took a gamble on when the restaurant would be able to reopen and has planned for his crops to come into abundance by late summer. It has been hard work, especially as he doesn’t drive and has to cycle over the hill from home in Bruton. “I can’t actually believe how much we have done in this time.”

Enjoying the heat of the wall are outdoor tomatoes, such as ‘Black Russian’ and ‘Gardeners’ Delight’ in the beds are purple sugar snap peas red orach for salads courgettes, including yellow (‘Gold Rush’) and green (‘Romane’), spring onions beetroot ‘Chioggia’ and ‘Cylindra’ salads (especially spicy Oriental varieties), cucumbers (“I probably have about 50” – he makes pickled gherkins out of some) and edible flowers such as calendula: “It is a good companion plant and you can put the young leaves in salads, too”.

There are also carrots, parsnips, leeks, onions, radishes and chard. Among the broad and runner beans are dwarf and climbing French beans, including ‘Fortex’, sent by his grandmother from France. “She says they have no string and are completely tender and you get so many from each plant.”

The door into the garden is too narrow for vehicular access – hence he and his brother Ruben shovelling the eight tons of muck over the wall by hand – and he spent four days bringing in six tons of food-waste compost with a wheelbarrow. “It was mad.”

They did, however, manage to squeeze through a mini digger to create the beds. The third bed, recently made, is like a delicious earthy cake: over a layer of the upturned turfs from the first two beds went a layer of cardboard to suppress weeds, then that was dug in and manure added, liberally topped with straw.

With scaffolding boards laid around the edges to make it raised, it is now home to ‘Crown Prince’, ‘Musquee de Provence’ and ‘Red Kuri’ squashes.

When Osip reopens its doors on July 30, what Labron-Johnson can’t magic up from the Spargrove kitchen garden will come from local suppliers or be brought in by neighbours and friends. As customers sit down to eat in the 16-20-cover Covid-compliant space, he won’t be giving out menus (unless requested).

Diners will be told about the local produce into which they are about to sink their forks and asked to “put their faith in the kitchen, knowing that we will cook from the heart. The idea is that our guests will really understand that we are cooking with whatever we are given that day.”

Labron-Johnson still intends to run the garden himself, as an antidote to hot days in the kitchen – “It is very good for my mental health,” he laughs.

All is looking productive now, but what about winter and that tricky “hungry gap” at the beginning of the year? “It is the test of a true talented chef. It is hard to make a restaurant-standard, ‘fine-dining’ dish with something as humble as Swiss chard or kale in the colder months. You need to be creative. You really do.’

The proof, as they say, will be on the plate.

Osip and Number One Bruton both plan to reopen on July 30 (osiprestaurant.com numberonebruton.com).

Migliori suggerimenti

  • Merlin is very fond of brassicas – spicy oriental salads kale kohl rabi, radishes and so on. But so are flea beetle, cabbage white caterpillars and pheasants, so the plants need to be covered.
  • In the fight against holes in his radish leaves, Merlin has used pallets draped with enviromesh, which can be moved along the beds as each batch of the crop matures. He does the same with a set of small portable wooden cold frames to protect young salads.
  • As with a restaurant, make sure you stagger your planting so that you don’t have a glut and then nothing to follow. Many vegetables have a long growing season.
  • Charles Dowding, the guru of “no dig” vegetable growing, lives nearby and gives advice. Merlin is an avid watcher of his YouTube channel.
  • Covering the soil with hot-rotted compost smothers most weeds and leaving the worms to do the “digging” work for you also saves time.
  • Many weeds, such as dandelions, nettle and young ground ivy (Glechoma hederacea) can be of culinary use. Merlin also forages from the local lanes: elderflowers, meadowsweet and damsons all go into his menus.
  • Don’t take “sow-by” dates too literally. Martha Mlinaric gave Labron-Johnson some seeds of runner beans she rated.
  • “I looked at the packet and they were seven years out of date,” he says – but there they were, growing away happily.

Preserved courgettes

Tempo di preparazione: 5 minuti

INGREDIENTI

  • 750g courgettes
  • 250ml olive oil
  • 4 cloves of garlic, sliced
  • 25ml red wine vinegar
  • 2 cucchiai di zucchero
  • Bunch of marjoram or oregano, leaves picked
  • Peel of one lemon
  • Sale

METODO

  1. Slice courgettes as thinly as possible, spread them out on a tray and sprinkle generously with salt. Leave for one hour then blot dry with kitchen towel.
  2. Heat 50ml oil and fry courgette slices in batches. Place slices in a bowl and add lemon peel, sliced garlic, sugar, herbs and vinegar. Mix well and place in a sterilised jar.
  3. Heat remaining olive oil and pour over courgettes, making sure they are submerged. Keep in the fridge and use within one month.

Chard, potato and Caerphilly cheese pie

Tempo di preparazione: 1 hour, plus chilling | Tempo di cottura: 45 minuti


Guarda il video: Beautiful Chinese Cabbage Farm and Harvest in Japan - Japan Agriculture Technology (Gennaio 2022).