Ricette tradizionali

25 migliori ristoranti in Inghilterra e Scozia

25 migliori ristoranti in Inghilterra e Scozia

Prima è arrivato The Daily Meal's 101 migliori ristoranti in America, poi 101 migliori ristoranti di hotel in tutto il mondo. Ora, The Daily Meal ha messo gli occhi sull'Europa. Ogni settimana questo autunno, The Daily Meal metterà in evidenza i migliori ristoranti in varie regioni d'Europa, culminando con il debutto della nostra prima lista dei 101 migliori ristoranti in Europa a dicembre.

Vedi 25 migliori ristoranti in Inghilterra e Scozia Slideshow

Perennemente alla ricerca dei posti migliori dove mangiare e cenare in città grandi e piccole, The Daily Meal ha iniziato il suo tour culinario europeo attraverso lo stagno con l'Inghilterra e la Scozia.

I 25 migliori ristoranti del Daily Meal in Inghilterra e Scozia sono stati accuratamente selezionati attraverso un processo di nomina di due mesi; abbiamo consultato la Guida Michelin e altre fonti attendibili e raccolto consigli dagli editori di The Daily Meal, che hanno viaggiato e cenato molto in tutto il mondo.

Dopo aver compilato un elenco preliminare di oltre 300 ristoranti, abbiamo contattato una giuria di giudici esperti, composta da critici di ristoranti, scrittori di cibo e lifestyle e blogger con una vasta esperienza di ristorazione. Hanno aggiunto i loro preferiti e poi hanno votato per i vincitori. Alcuni dei nostri giudici hanno chiesto l'anonimato. Tra quelli che possiamo ringraziare pubblicamente ci sono Libby Andrews, Guan Chua, Jonell Galloway-White, Helen Graves, Dino Joannides, Evelyn Kim, Chiara Pannozzo, e Emily Stone, Ulteriori relatori includono Anne Dolamore, editore e redattore di cucina di Grub Street, Jack Maraffi, caporedattore di Il viaggiatore benestantee critico gastronomico Ross Golden Bannon.

I relatori hanno votato in due categorie: cucina e stile/arredamento/servizio. Dalle opzioni di menu innovative all'impiattamento e alla presentazione, alla freschezza, alla qualità e al gusto, i relatori hanno valutato la cucina di ciascun ristorante e votato solo per i ristoranti che ritengono straordinari. Per la seconda categoria, i relatori hanno valutato l'esperienza culinaria, dall'interno del ristorante e l'atmosfera della sala da pranzo al servizio, votando per i ristoranti che ritengono offrano un'esperienza senza rivali. Ogni ristorante ha avuto la possibilità di essere votato due volte durante il sondaggio. Infine, i punteggi percentuali di ciascuna categoria sono stati mediati per arrivare alla classifica finale.

Con centinaia di ristoranti tra cui scegliere, è stata una sfida culinaria ridurre l'elenco a 25 selezionati. Sono stati presi in considerazione ristoranti che offrono una varietà di cucine, dalla classica francese alla fusion. Non abbiamo discriminato sulla posizione; nessuna isola, villaggio o città era fuori discussione. Naturalmente, l'elenco è prevalentemente popolato da ristoranti di grandi nomi a Londra, come Alain Ducasse al The Dorchester, Ristorante Gordon Ramsay, e La cena di Heston Blumenthal, ma a conduzione familiare Anstruther Fish Bar in Fife, di Anna Hansen La dispensa moderna a Londra, e da Bruce Poole Chez Bruce a Londra anche fatto il taglio.

Mentre il primo elenco di The Daily Meal dei 101 migliori ristoranti in Europa non sarà rivelato fino a dicembre, The Daily Meal 25 Best Restaurants in Inghilterra e Scozia stuzzicherà sicuramente il tuo appetito.

Lauren Mack è l'editor di viaggio del Daily Meal. Seguila su Twitter @lmack.


Il cibo inglese è stato pesantemente influenzato dagli invasori stranieri. Vichinghi, romani e francesi portarono la loro influenza sulla tavola inglese. L'impatto dei franco-normanni si riflette chiaramente nell'uso comune delle loro spezie: zafferano, macis, noce moscata, pepe, zenzero e zucchero. La cucina inglese medievale abbonda di ricette che contengono questi contributi stranieri e questi ingredienti si trovano ancora nelle ricette tradizionali.

L'invasione dell'Impero britannico nell'Asia orientale portò il tè in Inghilterra e, in cambio, gli inglesi lo introdussero in India, un'altra regione sotto il loro dominio imperialista. Dall'India è arrivato l'amore per il curry, le salse piccanti ei condimenti che ormai sono parte integrante della cucina inglese.


Esci dal Kitchin e prova i ristoranti preferiti di Tom

Quando uno degli chef più prolifici della Scozia ti offre alcuni consigli su dove mangiare in Scozia, è ora di sedersi e prestare attenzione!

Lo chef stellato Tom Kitchin © Marc Millar

Tom Kitchin, nato a Edimburgo, e sua moglie Michaela, hanno aperto The Kitchin sul lungomare di Leith nel 2006. Un anno dopo, alla tenera età di soli 29 anni, il ristorante ha ricevuto la sua prima stella Michelin e Tom è diventato il più giovane vincitore di una stella Michelin in Scozia . Attualmente ci sono nove ristoranti con stelle Michelin in Scozia.

La filosofia "dalla natura al piatto" di Tom è alla base anche dei valori e dell'estro culinario di altri quattro ristoranti nella capitale e nei dintorni. Il premiato Dominic Jack Castle Terrace Restaurant, situato sotto lo storico castello, è rinomato per la sua raffinata esperienza culinaria. Lo Scran & Scallie, il gastropub leader di Edimburgo, offre cene rilassanti con incredibili "scran" scozzesi e birre eccellenti, in un ambiente accogliente perfetto per tutta la famiglia. L'accogliente bistrot, Southside Scran, offre piatti fantastici e un servizio eccezionale nell'elegante Stockbridge e il Bonnie Badger a Gullane è un ristorante e pub a cinque stelle con camere, che serve cibo squisito in un ambiente elegante.

Uno straordinario piatto di pesce di Kitchin intitolato ‘rockpool’ © Marc Millar

Tom è diventato un volto distintivo in programmi TV popolari come BBC TV’s Cucina del sabato, MasterChef e Ottimo menu britannico e ha scritto quattro libri eccellenti, mostrando alcune fantastiche ricette per la cucina casalinga.

Allora, dove sceglie di mangiare uno dei migliori chef scozzesi, quando non crea capolavori culinari? Ecco cosa ha detto Tom quando lo abbiamo incontrato di recente:

Ristorante Loch Bay, Isola di Skye

La mia odissea gastronomica inizia nelle Highlands occidentali, nello storico villaggio di Stein, che è la splendida cornice del Loch Bay Restaurant. Il team qui è appassionato di approvvigionamento di ingredienti localmente e in modo sostenibile. Dopo un trionfo della stella Michelin solo 18 mesi dopo l'apertura nel 2016, il maestro di cucina Michael Smith (anche lui non estraneo alla BBC TV's Ottimo menu britannico) fa miracoli con i prodotti scozzesi. Il rapporto tra chef e fornitore è così importante – Michael va direttamente alle barche per visitare i pescatori la mattina e sceglie lui stesso il pesce fresco del ristorante.

The Bay Fish and Chips, Aberdeenshire

Deliziosa aragosta e patatine da The Bay Fish & Chip Shop, Stonehaven

Sulla costa orientale, questo famoso negozio di fish and chips sul lungomare di Stonehaven è gestito da Calum Richardson e ha vinto numerosi premi per il suo pesce sostenibile di provenienza locale. Tutto qui è cucinato fresco e preso direttamente dai pescherecci locali. Il negozio si affaccia direttamente sul mare, quindi è l'ambiente perfetto per sedersi e rilassarsi mentre assapori il tuo fish and chips. Servono tutto ciò che è stato pescato quel giorno, inclusi scampi, eglefini, granchi e le loro famose crocchette di pesce.

Monachyle Mhor Hotel, Balquhidder

Se volessi organizzare un viaggio per un'occasione davvero speciale, andrei direttamente a Monachyle Mhor. È una bella casa immersa nella natura selvaggia e non troppo lontana da Edimburgo o Glasgow. L'ambiente è sorprendente: nascosto tra le montagne di Balquhidder Glen, affacciato sui loch Voil e Doine, offre un grande senso di evasione. Il ristorante, diretto dall'Executive Chef Marysia Paszkowska, sfrutta al massimo la terra che lo circonda. Gli ingredienti sono eccezionali, con selvaggina proveniente dalle colline circostanti e tutte le verdure, la frutta e le erbe aromatiche coltivate nell'orto. La parte migliore è che dopo una cena fantastica, puoi salire direttamente nella tua camera per un soggiorno contemporaneo ed elegante, che sembra ancora una casa lontano da casa.

Ristorante Inver, nei pressi di Strachur

Frutti di mare sontuosi dal ristorante Inver su Loch Fyne

Un po' più a ovest di Monachyle Mhor e adagiato dolcemente sulla tranquilla sponda orientale del Loch Fyne, simile a un fiordo, troverai Inver. Cucinando con i migliori ingredienti selvatici e coltivati ​​della zona, puoi sederti sulle rive del lago e gustare un menu fisso di quattro portate che cambia con le stagioni. Hai davvero la sensazione che gli chef, Pam Brunton e Rob Latimer, abbiano imparato molto durante i loro viaggi e usino la loro maestria culinaria per mostrare il meglio dei prodotti e della cucina scozzesi. Inver potrebbe essere un piccolo sito nelle terre selvagge di Argyll, ma vale sicuramente la pena fare il viaggio.

Ristorante Andrew Fairlie, Auchterarder

Un piatto straordinario del ristorante Andrew Fairlie © David Gillanders

Andrew Fairlie è stato uno degli chef più famosi del Regno Unito e il suo ristorante Andrew Fairlie at Gleneagles al The Gleneagles Hotel è l'unico in Scozia ad avere due stelle Michelin. Questo grand hotel, a sud-ovest di Perth, conserva molti bei ricordi per me che ho lavorato lì all'inizio della mia carriera. Sono un grande ammiratore del lavoro di Andrew Fairlie.

La sula a Glasgow

Piatti squisiti da The Gannet, Glasgow

Questo è un posticino alla moda a Finnieston, Glasgow, un'area che sta diventando un vero e proprio hotspot per l'ottimo cibo. I comproprietari Peter McKenna e Ivan Stein e il loro team di The Gannet abbracciano davvero la dispensa naturale della Scozia con il menu che cambia continuamente con le stagioni. Ha sempre un'atmosfera vivace e il servizio è fantastico. Mette davvero Glasgow sulla mappa gastronomica della Scozia. Il piatto più memorabile che ho mangiato lì? Sicuramente delle capesante fantastiche – erano piene di sapore!


Ricette Tradizionali Scozzesi

Se desideri vedere ricette scozzesi più tradizionali, proprio come preparate dalla nonna, visita le pagine a sinistra. Le ricette scozzesi più moderne, dei nostri chef leader, si trovano sulla destra.

Nove famiglie di Aberdeen in lutto, un oscuro segreto. Può l'amore trionfare?

Group è il nuovo romanzo di suspense psicologico emotivamente crudo dell'autore scozzese C.G. Buswell

Piatti scozzesi

Sono stato un pazzo fortunato quando sono cresciuto a Bonnie in Scozia: mia madre e mia nonna erano grandi cuoche. Intorno a questo sito web sono raccolti alcuni dei pasti scozzesi più gustosi che hanno condiviso con me, e alcuni che ho imparato da allora. Spero che ti piaccia cucinarli e condividerli con la tua famiglia e i tuoi amici.

Se ti piacciono le nostre ricette tradizionali scozzesi e desideri condividerle facilmente con i tuoi amici e familiari, utilizza i pulsanti dei social network qui sotto:

Un veterano dell'esercito riporta la sua famiglia in Scozia, ma il suo vicino da incubo inizia una battaglia di ingegno con lui. Chi vincerà quest'Ultima Guerra?

Acquista questo ultimo romanzo dell'autore scozzese C.G. Buswell su Kindle o in brossura.

Se stai usando le ricette scozzesi per pianificare un menu, magari per la Burns Night o il Saint Andrews Day, allora come antipasto ti consigliamo una zuppa di porri. Per un pasto principale deve essere haggis, neeps an tatties seguito dal re dei dolci cranachan. Per un trattamento speciale per i tuoi ospiti, posiziona alcuni pezzi di tavoletta sul loro piattino da tè o caffè.


3. Brennen e Brown Gin, Cheltenham

Trascorri una serata creando il gin personalizzato perfetto in una di queste esperienze di laboratorio, dove puoi creare e poi portare a casa il tuo liquore. Le lezioni del distillatore iniziano con una panoramica dello spirito, prima di passare alla selezione degli aromi che desideri aggiungere al tuo sedicente gin. Mentre i sapori si infondono, puoi progettare l'etichetta, prima di presentare la tua creazione a un concorso per il miglior gin della classe. È educativo oltre che gustoso e il risultato finale è unico nel suo genere.

Fascia di prezzo: £££

Posizione: Montpellier Drive, Cheltenham Gloucestershire, GL50 1TY

Libro: Online su Brennenandbrown

Brennen e Brown Gin – Cotswolds


I migliori ristoranti per le vibrazioni dei supper club...

Edimburgo Food Studio

Ristorante innovativo e centro di ricerca Edinburgh Food Studio continua ad evolversi organicamente. Fondato da Ben Reade, un tempo capo della ricerca presso il Nordic Food Lab di Copenhagen, e dalla sua compagna, la chef e antropologa canadese Sashana Souza Zanella, con un piccolo aiuto dai loro amici del crowdfunding, l'elegante "food studio" ha una visione ampia del concetto di ristorante. È più un club di cena nel carattere, con una serie di chef ospiti e raccoglitori.

I commensali si raggruppano intorno a tavoli comuni per un menu degustazione di sette portate. Originariamente aperto solo tre sere a settimana, ora puoi prenotare la cena dal mercoledì al sabato, il pranzo dal giovedì al sabato e il brunch la domenica. C'è un nuovo capo chef, James Murray (che ha lavorato a Le Manoir aux Quat' Saisons e Lyle's a Londra) e l'azienda ora vende pane - dall'altro suo progetto, la Company Bakery (companybakery.com). È un capitolo completamente nuovo.


Inghilterra nord-orientale

28 est Sunderland
Scelto da Jane Baxter, chef e food writer,
baxters-moveablefeasts.com
La prima volta che ho mangiato qui, è stata una tale sorpresa. Avevo letto un po' online, ma non nutrivo molte speranze. Ora, mi assicuro di arrivare a Easto ogni volta che torno a casa per una visita. Ordina dal menu cinese, perché è lì che si trovano le cose buone. Il personale è favoloso e fa di tutto per spiegare i piatti non familiari. Ho portato qui il clan Baxter a Natale e abbiamo ordinato quasi l'intero menu: lo chef è venuto a dare un'occhiata a questi strani Mackem. Inoltre, è proprio vicino allo Stadium of Light, quindi negli ultimi anni è stata la mia cura di riferimento per la depressione legata al calcio.
Deve avere
Filetto di pesce di Szechuan e foglie di sottaceto in pentola: il cibo di Szechuan non è tutto per farti saltare la testa, e questo lo dimostra: sapori sottili e puliti, pesce appena cotto: stupendo. Così come le melanzane brasate, le patate e il pepe: chi avrebbe mai pensato che questi tre umili ingredienti potessero dare un pugno così?
Easto, 8-9 North Bridge Street, Sunderland, SR5 1AD, 0191 4471488,
eastrestaurant.co.uk

29 Vennell's Masham, North Yorkshire
Scelto da Frances Atkins, The Yorke Arms, Pateley Bridge, vicino a Harrogate
Questo è un piccolo ristorante meraviglioso che è locale per noi. Ammiro molto lo chef Jon Vennell: lui e sua moglie fanno praticamente tutto da soli, e lo fanno ad un livello molto alto da 10 anni. Il cibo di Jon è a base classica e usa i suoi ingredienti con simpatia. Fa appello a tutti i mercati: troverai un sostanzioso budino di manzo e birra accanto a un salmone leggermente in camicia e, se hai voglia di qualcosa di leggermente più sofisticato, un piatto di cervo intelligente. Il suo menu è completo, pulito e impressionante: non cerca di seguire le tendenze e sbagliare, penso che Jon sia un ottimo rappresentante per l'onestà del cibo dello Yorkshire. È un bel posto dove mangiare, inoltre, se stai visitando la zona, è il tipo di posto in cui probabilmente potresti permetterti di mangiare ogni sera.
Deve avere
Il budino di manzo, funghi e strutto: Jon lo fa con la nostra birra locale Black Sheep. È molto, molto buono.
Vennell's, 7 Silver Street, Masham, North Yorkshire HG4 4DX, 01765 689000,
vennellsrestaurant.co.uk

30 L'uomo dietro le quinte Leeds
Scelto da Kenny Atkinson, House of Tides, Newcastle

Questo posto è stato aperto solo l'anno scorso, ma penso che sarà enorme. Lo chef Michael O'Hare è molto diverso nel suo approccio al cibo, al design, a tutto. Non è il tuo ristorante medio: devi passare attraverso un negozio di abbigliamento in un grande magazzino per arrivarci. Ci sono graffiti su tutte le pareti e Michael sembra David Bowie o qualcosa del genere: lunghi capelli neri, scarpe di pelle di serpente. Ha lavorato al Noma, ma sta creando il suo stile, piuttosto che seguire le tendenze scandinave. Non si prende troppo sul serio, ma mette insieme ingredienti improbabili e li fa funzionare. Una volta, ha cotto una cupola di cioccolato con lavanda, sale, aceto e riso soffiato croccante, e l'ha sormontata con una spuma di vaniglia e patate. Pensi che sarà un disastro, ma è stato assolutamente sbalorditivo. Sono già stato quattro volte. È semplicemente geniale.
Deve avere
Guancia di maiale con ostrica. Michael fa un pane di ostriche con il nero di seppia e lo cuoce in modo che assomigli a un pezzo di carbone. La combinazione maiale e pesce funziona davvero.
L'uomo dietro le quinte, ultimo piano, flanella, 68-78 Vicar Lane, Leeds LS1 7JH, 0113 2432376,
themanbehindthecurtain.co.uk

L'uomo dietro le quinte. Fotografia: Gary Calton per l'osservatore


I 7 migliori ristoranti delle Highlands scozzesi

Pensa alle principali tendenze alimentari che hanno plasmato il nostro modo di mangiare - i ristoranti, non quello che hai mangiato a colazione - e puoi scommettere che sono stati gli scozzesi a farlo per primi. Foraggiamento? Va da sé, quando i finferli ei mirtilli rossi crescono con la stessa prolificità delle foreste di pini delle Highlands. Prodotti locali? Cosa, come l'avena, la panna, il whisky e i lamponi nel cranachan, o l'eglefino affumicato nel cullen skink? E il cibo di stagione - selvaggina, ostriche, dulse, tayberries - non è stato un tentativo di rivivere negli anni '80, quando chef pionieri come Shirley Spear hanno iniziato a tornare alle loro radici e sfruttare al meglio tale abbondanza naturale.

L'isola di Skye - dove Spear ha aperto l'ormai leggendario Three Chimneys nel 1985 - così come Mull e l'intera costa occidentale meravigliosamente increspata della Scozia, sono benedette da un clima mite e tonnellate di pioggia. Le Highlands occidentali sono ridicolmente belle ed eccellenti per le attività all'aperto, quindi sono sempre stati necessari posti decenti in cui soggiornare: hotel in campagna, castelli, locande, capanne di caccia, ristoranti accoglienti con camere. Alla fine baronale del turismo, la gastronomia seria significava bivalvi e selvaggina, anche se il resto del Regno Unito è sopravvissuto agli anni del pollo-kiev. Ora, con il gourmet moderno pronto ad attraversare i continenti per un piatto di scampi, la scena gastronomica scozzese e i suoi chef appassionati di prodotti stanno diventando celebrati come meritano.

Annuncio pubblicitario

Chef-patron Peter McKenna e Ivan Stein al The Gannet

Stornoway uova scozzesi al sanguinaccio al The Gannet

Leggi il prossimo

I migliori ristoranti di Londra in questo momento

Molto di ciò che è autentico nel cibo scozzese, dai frutti di mare così buoni che gli spagnoli ne passano la metà, alla cottura tradizionale presa in prestito dagli inglesi (frollini, focaccine, fudge), rimane rilevante. Influenze da altre parti includono i sapori indiani - così formativi per Isaac McHale, nato a Glasgow, della fama del Clove Club - e gli eroi di culto nordici al Noma e al Fäviken, che non sono così lontani, latitudinalmente, da Inverness o dal ristorante Inver. È un momento emozionante per visitare le Highlands, affamati. Ho programmato un giro in macchina da Glasgow a Inverness, con una colazione scozzese completa ogni giorno, e rigorosamente pranzo o cena, mai entrambi.

Comincio con una passeggiata stuzzicante lungo Argyle Street dalla magnifica Kelvingrove Art Gallery di Glasgow al The Gannet, un bistrot sicuro e informale. L'interno accogliente e pulito combina massicce pareti di pietra con mattoni, metri di condotti ben esposti e una scultura a parete di un artista amico dei proprietari, tagliata da un unico pezzo di legno per assomigliare a trecce dorate o covoni di mais. Gli chef-patron Peter McKenna, originario di Monaghan, e Ivan Stein, londinese, hanno creato il loro sito allora non amato (trovato per fortuna) quattro anni fa, proprio quando questo angolo del West End stava prendendo vita, non da ultimo con l'apertura dell'Hydro Arena.

Annuncio pubblicitario

Filetto di manzo con patate e salsa Madeira al The Gannet

Durante la settimana, i commensali all'ora di pranzo possono sedersi per tre portate a un gentile £ 25, magari con un uovo scozzese di sanguinaccio di Stornoway, eleganti bocconi di aringhe sottaceto delle Ebridi con crème fraîche o salmone confit con capperi fritti croccanti e cavolfiore in salamoia ordinato. La sera, il menu à la carte potrebbe includere filetto di manzo con patate sgocciolate, scalogno e salsa Madeira. Un piatto di agnello di Borders con salsa di cumino dimostra una propensione per gli abbinamenti di sapori classici, supportati da una vera tecnica e ingredienti di prima qualità da produttori che lavorano a stretto contatto con Peter e Ivan. Il bar, dove le ciliegie maturano in barattoli sopra la testa per essere utilizzate nei cocktail, è un vero bar con un'interessante carta dei vini, aperto fino all'1 del mattino nei fine settimana.

Leggi il prossimo

I 26 migliori ristoranti indiani di Londra

C'è un sacco di tempo per comprare una copia di I racconti del clan McLaren a Kelvingrove prima di partire per la campagna. Ho prenotato la cena all'Inver, altrettanto alla moda di The Gannet, anche se la sua posizione sulla sponda meridionale meno frequentata di Loch Fyne sembra incredibilmente lontana dalle arene pop e dalle gallerie d'arte.

Annuncio pubblicitario

Il mio avido viaggio on the road non è affatto arduo e spesso stupendo, a parte il insignificante strisciare verso ovest fino a Greenock, dove rendo omaggio a mio nonno materno parcheggiando di fronte alla casa in cui è nato. Prendo il traghetto per auto Dunoon e osservo la costa nativa del nonno allontanarsi, poi guido verso nord le rive pinete del Loch Eck fino a Strachur, dove una fila di case a schiera dall'aspetto dolce deve annoiarsi di essere osservata e fotografata. La strada a binario unico che scende a Inver sembra allo stesso tempo remota e amichevole e culmina in una metà pre-prandiale di Sanda Blonde di Fyne Ales, servita con rilassanti viste sull'acqua sulla piccola terrazza di Inver, e seguita da un semplice spuntino a base di arrosto pannocchia di mais a pezzi e burro nocciolato condito con falsi semi di lino. Nel loro insieme, la fattoria imbiancata che si affaccia sulle rovine dell'Old Castle Lachlan, la spensierata semplicità scandinava degli interni e la mente culinaria esperta dello chef Pam Brunton (che ha cucinato al Noma, Fäviken e The Greenhouse a Londra), sono intensamente affascinanti. Pam e il suo compagno Rob Latimer stanno pianificando qualcosa di eccezionale, nel senso che Inver potrebbe avere successo ad Hackney, Brooklyn o Copenhagen - anche se i loro contemporanei urbani non potrebbero mai avvicinarsi così tanto all'agnello e al manzo dell'Isola di Bute, agli scampi di Loch Fyne, alla lontra Ostriche da traghetto, dulse e alghe fresche e uva spina di un vicino. Pam dice che il suo piano era sempre quello di tornare a cucinare in Scozia, dove sente un profondo legame con la terra, gli ingredienti e le persone.


La storia

Le prove mostrano che i cacciatori-raccoglitori arrivarono per la prima volta in Scozia dall'Europa intorno al 7000 aC. Pescavano nei numerosi fiumi e torrenti, cacciavano nelle montagne e nelle brughiere. I primi insediamenti mostrano che bovini, pecore e maiali venivano tenuti insieme alle colture di base di avena e orzo. Apparvero circa 2500 immigrati dell'Europa settentrionale e centrale e nel 700 aC quelli che oggi conosciamo come Celti si stabilirono qui dalla loro nativa Irlanda costretti da una grave carenza di cibo.

Il cibo scozzese è stato anche fortemente influenzato dall'arrivo dei Vichinghi nel IX secolo. Con loro portarono diversi metodi di cottura come l'affumicatura e quella che oggi è conosciuta come l'onnipresente razza di bovini, l'Aberdeen Angus.

In Scozia, ci sono state anche influenze dai francesi che per molti secoli hanno avuto una stretta alleanza con la Scozia, in particolare intorno al XVI secolo quando Marie de Guise Lorraine sposò il re di Scozia, Giacomo V e portò gli chef francesi e la loro cucina negli scozzesi Tribunale. L'avena e l'orzo rimasero il raccolto base per il cibo dei lavoratori in Scozia e il porridge, fatto con l'avena scozzese, divenne non solo un alimento economico ma anche abbondante.

La cucina per i poveri e i lavoratori agricoli era un calderone su un fuoco aperto e comprendeva porridge, stufati, brodi e zuppe. Il grano era molto difficile da coltivare in Scozia con il clima difficile e il suolo povero e i ricchi erano facilmente identificabili, poiché la loro dieta includeva pane e pasticceria e l'uso dello spiedo per la carne, un piatto inaccessibile ai poveri.


Ristoranti in Scozia

Con una gamma così gloriosa di prodotti freschi disponibili, non sorprende che la Scozia sia la patria di alcuni dei migliori ristoranti del Regno Unito. I frutti di mare scozzesi, abbondanti nelle coste, nei fiumi e nei laghi del paese, sono famosi in tutto il mondo per la loro qualità, mentre anche la varietà di selvaggina disponibile durante le stagioni di caccia è superba.

Questa raccolta contiene alcuni dei migliori ristoranti con stelle Michelin in Scozia, gestiti da chef che sfruttano al massimo i prodotti che il loro paese ha da offrire. A est, The Peat Inn offre cibo squisito e calorosa ospitalità sia alla gente del posto che ai visitatori della vicina St Andrews, mentre The Kitchin offre una cena stellata Michelin a Edimburgo, la capitale della Scozia. Il ristorante Martin Wishart è un'altra corda per l'arco culinario di Edimburgo, mentre l'omonimo chef si è anche avventurato a ovest, con Martin Wishart a Loch Lomond che vanta sia menu di qualità che viste incredibili.

In effetti, viste incredibili - e cibo incredibile - non sono difficili da trovare in un paese con paesaggi così drammatici. Più in alto, verso le Highlands, si trova il castello di Inverlochy, un'oasi di cucina raffinata racchiusa tra le montagne e le valli, mentre il Kinloch Lodge sull'isola di Skye offre menu unici con una vista gloriosa dell'isola.


Cibo e bevande scozzesi

Stiamo per uscire e dirlo: il cibo e le bevande scozzesi sono i migliori al mondo. È vero!

Con l'Atlantico alle porte, fresche acque di montagna, lussureggianti colline ondulate, terreno fertile e clima vario, la cucina scozzese è rinomata per la sua qualità senza rivali. Dal manzo di Aberdeen Angus, allo Stornoway Black Pudding, agli Arbroath Smokies e al salmone e frutti di mare delle Shetland, al whisky scozzese, birre, focaccine, pasta frolla, per non dimenticare l'haggis: la Scozia è un paradiso culinario per gli amanti del cibo.

Quindi, allenta la cintura e preparati ad assaporare l'ottimo cibo scozzese!

Ultime informazioni sul COVID-19

Guarda le ultime modifiche alle attuali restrizioni Covid-19 e pianifica e prenota il tuo prossimo viaggio.

Cerca le aziende che sono buone per andare (valutate per il rischio Covid-19).

Assaggia il nostro meglio

Taste Our Best, è il nostro programma di garanzia della qualità che ti aiuta a selezionare i posti migliori dove mangiare, bere e assaporare un vero assaggio della Scozia.

I cookie sono necessari per visualizzare questo contenuto.
Modifica le tue preferenze in Gestisci le impostazioni dei cookie

Pensa ai piatti tradizionali scozzesi e una cosa che viene subito in mente è l'haggis. Questo delizioso alimento base scozzese ha una storia lunga e famosa ed è assolutamente da provare per chiunque visiti la Scozia.

Siamo anche incredibilmente orgogliosi del cibo locale e dei prodotti scozzesi freschi e di stagione. Troverai una serie di mercati e negozi di agricoltori in tutto il paese, che vendono di tutto, da uova fresche, frutti di mare, formaggi artigianali e verdure raccolte a mano, alla carne biologica.

Cerchi posti dove mangiare in Scozia? Ovunque tu vada, non sei mai lontano da ristoranti con menu stagionali ricchi dei migliori ingredienti locali. E con tutti i prodotti di qualità controllata, cenare in Scozia è un sogno per gli amanti del cibo.

Con così tante allettanti opzioni, avrai l'imbarazzo della scelta quando scoprirai la cucina scozzese.

Posti accessibili per mangiare e bere

La Scozia ha molti ristoranti, pub e caffè accessibili tra cui scegliere. Dai un'occhiata alla Guida di Euan per aiutarti a pianificare la tua prossima visita.

I cookie sono necessari per visualizzare questo contenuto.
Modifica le tue preferenze in Gestisci le impostazioni dei cookie