Ricette tradizionali

Occhi di pavone

Occhi di pavone

Una ricetta di mia sorella, che mi piace molto, simile alla ricetta degli "occhi di gufo" al mirtillo rosso.

  • Ci sono voluti:
  • 3 tuorli
  • 5 00 g di farina
  • 30 g di lievito
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 250 g di burro (margarina)
  • scorza d'arancia grattugiata
  • sale
  • qualche cucchiaio di latte
  • Crema:
  • 3 albumi d'uovo
  • 250 g di zucchero
  • 250 g di noci macinate
  • gioiello di circa
  • ciliegia
  • Glassa fredda al cacao:
  • 200 g di zucchero a velo
  • 2 cucchiai di cacao
  • 3-4 cucchiai di acqua calda
  • 1 cucchiaino di aceto
  • 1 cucchiaio di olio

Porzioni: -

Tempo di preparazione: meno di 60 minuti

PREPARAZIONE DELLA RICETTA Occhi di pavone:

Mescolare gli ingredienti dell'impasto. Ci sono 2 fogli, larghi circa 15 cm ciascuno. Adagiare le ciliegie snocciolate sui bordi e arrotolare la pasta sopra le ciliegie.

Montare gli albumi a neve ben ferma, aggiungere le noci. Ungere con marmellata nel mezzo. Versate la crema sulla marmellata (dividetela in 2, per le 2 sfoglie). Infornare per circa 30 minuti alla giusta temperatura.

Ungete con glassa al cacao fredda.

Smalto: Strofinare bene lo zucchero con il cacao in modo che non si formino grumi, aggiungere l'olio, l'aceto e l'acqua calda e mescolare velocemente. Strofinare bene e versare sulla torta.





Chi è Petru Păun, il bellissimo uomo dagli occhi verdi della serie "Stopped Fruit"?

Tuttavia, ha scelto di rimanere in Romania, perché oggi è finito a recitare nella serie "Fructul Oprit", che va in onda su Antena 1. Petru Păun recita al fianco di grandi attori come: Carmen Tănase, Adrian Titieni, Marian Râlea, Adriana Trandafir , Doru Ana, Adriana chiopu, Virginia Rogin, Alina Chivulescu, Michaela Prosan, Mihai Călin, Doinița Oancea, Cristina Ciobănașu, Vlad Gherman, Alina Pușcaș, Paul Chiribuță, Conrad Mericoffer, Cosmina Dobrotă, Mădălina Anea.


Occhi di pavone - Ricette

Uno degli eventi tradizionali di Rădăuți, la Fiera dell'Occhio di Pavone, si svolgerà alla fine di questa settimana, tra il 25 e il 27 agosto 2017. L'evento è organizzato dal Municipio, dal Museo Etnografico "Samuil ed Eugenia Ioneț" e la Casa Comunale della Cultura. Il sindaco di Rădăuți, Nistor Tatar, ha voluto precisare che quest'anno il festival non beneficia più del sostegno finanziario del Consiglio della contea di Suceava, essendo stato rimosso dal calendario delle azioni culturali organizzate da questa istituzione.

"Finora ho ricevuto in media circa 4.000 lei dal Consiglio di contea per le attività culturali. Quest'anno ci hanno tagliato fuori. Probabilmente le attività culturali sono finanziate su tessere di partito, e si è ritenuto che il comune di Rădăuți non abbia più azioni culturali", ha affermato Nistor Tatar. Ha precisato che il finanziamento della fiera dei ceramisti sarà fornito interamente dal bilancio locale e da sponsorizzazioni. Pertanto, il budget totale della fiera sarà di 90.000 lei, di cui 67.000 lei sono stati assegnati dal budget del municipio e la differenza è coperta da sponsorizzazioni.

Nistor Tatar ha detto che l'inaugurazione ufficiale della fiera avrà luogo venerdì, alle 10:30 presso il municipio e alle 11:00 presso il Museo Etnografico "Samuil and Eugenia Ioneț".

Alla fiera parteciperanno ceramisti provenienti da diversi centri ceramici, tra cui quelli di Rădăuți, Marginea, Horezu - Vâlcea, Baia Mare - Maramureș, Dorohoi - Botoșani, Corund, Liliceni e Miercurea Ciuc - Harghita, Harghita, Deva - Hunedoara, Dej - Cluj , Pașcani - Iași, Arad, Bistrița Năsăud e Galați.

Durante la fiera del vasaio, venerdì si svolgerà uno spettacolo folkloristico, mentre sabato i partecipanti alla fiera potranno assistere ad uno spettacolo supportato da Lara & amp Band, Claudia Pavel e Matteo. Domenica è in programma uno spettacolo supportato da Fără Zahăr e Bosquito.

La fiera della ceramica "Occhi di pavone" si svolgerà alla fine di questa settimana a Rădăuți, 10.0 su 10 basato su 1 valutazione


FOTO! Fiera della ceramica "Occhi di pavone", a Rădăuți. Puya e Alessia saliranno sul palco

Oltre 100 artigiani provenienti da famosi centri ceramici nel paese e all'estero si sono riuniti alla più antica manifestazione del comune di Radauti - Fiera dei vasai "Occhio di pavone", situata alla XXXIV edizione. L'evento è iniziato venerdì, con l'inaugurazione ufficiale, alla quale non hanno partecipato le autorità locali ma anche i parlamentari socialdemocratici di Suceava, il deputato Ioan Stan e il senatore Neculai Bereanu.

Sia i residenti di Radauti che i turisti che sono passati per il centro cittadino possono ammirare da venerdì a domenica 28 agosto, tra cui oggetti vari, da brocche e pentole a piatti decorativi, piatti e tazze. Anche quest'anno non mancano laboratori dimostrativi pratici per ceramisti, in modo che i visitatori possano osservare come un pezzo di argilla si trasforma in un oggetto.

Per i visitatori, la fiera è un'opportunità per conoscere la ceramica tradizionale e la ceramica moderna e per i ceramisti è un'opportunità per discutere i problemi di questo mestiere tradizionale con altri colleghi.

„Le meraviglie dell'arte della ceramica tradizionale dominano la città di Rădăuți all'inizio di ogni autunno. Târgul Olarilor, il più antico evento culturale porta in città oltre 100 famosi artigiani di Horezu, Corund, Oboga, Glogova, Marginea, Obârşa, Rădăuţi, Dorohoi, Botoșani, Baia Mare, Dej, Deva, Liliceni, Santana de Mureș, Carta, Bistrița , Galați, ma anche dalla Repubblica di Moldova e Ucraina”, ha detto il sindaco Nistor Tatar.

Il deputato del PSD, Ioan Stan, ha visitato gli stand degli artigiani popolari e ha acquistato alcuni oggetti di argilla.

"Mi piace avere in casa oggetti del genere che nascondono un'enorme quantità di lavoro. Né il compenso degli artigiani è pagato per il costo di un tale prodotto ", ha detto il parlamentare di Suceava.

L'evento è organizzato dal Municipio di Rădăuţi, dal Museo Etnografico "Samuil ed Eugenia Ioneţ", dalla Casa Municipale della Cultura, dal Centro per la Conservazione e la Promozione della Cultura Tradizionale all'interno del Centro Culturale "Bucovina" Suceava. Anche durante questa fiera, le esibizioni si svolgono la sera, sul palco nel parcheggio centrale di Rădăuţi. Domenica, ultimo giorno della manifestazione ormai divenuta tradizione, si esibiranno Alessia, Maxim e Puya.


Occhi di pavone - Ricette

Questa primavera, a metà maggio, abbiamo avuto la sorpresa di conoscere una farfalla molto bella, sorprendente nel suo colore e impressionante nelle sue dimensioni. La farfalla occhio di pavone notturna scientificamente chiamata Saturnia pyri, se non lo sapessi, è la farfalla più grande d'Europa. È così chiamato per via dei disegni sulle ali a forma di occhi, simili a quelli delle piume di pavone.
Abbiamo osservato quattro esemplari, il più grande con un'apertura alare di 15 cm e il più piccolo di 12 cm. All'inizio sembravano identici ma abbiamo notato che le loro antenne differiscono e abbiamo scoperto che questo è un criterio per distinguere i due sessi. Le femmine hanno antenne più sottili e i maschi più larghi, a forma di cuneo.

Abbiamo trovato farfalle nei giardini, sui rami di melo, ma queste farfalle si possono trovare anche nei boschi di latifoglie. Qualcuno ha portato a scuola una farfalla in un barattolo e aveva già deposto le uova, sul fondo del barattolo c'erano oltre 200 uova bianco argento. Ho guardato le sue antenne per controllare, anche se non era più così: era una femmina.

Dopo averle ammirate, ho portato le farfalle in giardino e le ho posizionate con cura sui rami degli alberi. Sappiamo che non vivono a lungo da adulti per circa una settimana. Le larve (bruchi) escono dalle uova e mangiano molte foglie degli alberi, e dopo la loro maturazione producono un bozzolo in cui rifugiarsi e continuare il loro sviluppo. Quindi ognuno si trasformerà in una farfalla la prossima primavera. Questa modalità di sviluppo è chiamata metamorfosi completa e si trova nella maggior parte degli insetti.


Ranger Junior - Mitocu Dragomirnei, Suceava

Questa primavera, a metà maggio, abbiamo avuto la sorpresa di conoscere una farfalla molto bella, sorprendente nei suoi colori e impressionante nelle sue dimensioni. La farfalla occhio di pavone notturna scientificamente chiamata Saturnia pyri, se non lo sapessi, è la farfalla più grande d'Europa. È così chiamato per via dei disegni sulle ali a forma di occhi, simili a quelli delle piume di pavone.
Abbiamo osservato quattro esemplari, il più grande con un'apertura alare di 15 cm e il più piccolo di 12 cm. All'inizio sembravano identici ma abbiamo notato che le loro antenne differiscono e abbiamo scoperto che questo è un criterio per distinguere i due sessi. Le femmine hanno antenne più sottili e i maschi più larghi, a forma di cuneo.

Abbiamo trovato farfalle nei giardini, sui rami di melo, ma queste farfalle si possono trovare anche nei boschi di latifoglie. Qualcuno ha portato a scuola una farfalla in un barattolo e aveva già deposto le uova, sul fondo del barattolo c'erano oltre 200 uova bianco argento. Ho guardato le sue antenne per controllare, anche se non era più così: era una femmina.

Dopo averle ammirate, ho portato le farfalle in giardino e le ho posizionate con cura sui rami degli alberi. Sappiamo che non vivono a lungo da adulti per circa una settimana. Le larve (bruchi) escono dalle uova e mangiano molte foglie degli alberi, e dopo la loro maturazione producono un bozzolo in cui rifugiarsi e continuare il loro sviluppo. Quindi ognuno si trasformerà in una farfalla la prossima primavera. Questa modalità di sviluppo è chiamata metamorfosi completa e si trova nella maggior parte degli insetti.

C'è anche una farfalla chiamata occhio di pavone (Inachis io). È più piccolo, misura circa 5 cm, è più colorato e vola di giorno. Quest'anno l'ho notato da metà aprile.
A differenza del pavone notturno, il pavone diurno depone le uova sulle foglie di ortica che le larve mangiano con grande piacere. Un'altra differenza tra le due specie è che gli adulti della farfalla occhio di pavone notturno non si nutrono nella loro breve vita (né hanno un corno) mentre quelli diurni si nutrono di nettare di diverse specie vegetali come narcisi, asce , denti di leone, ecc. Depongono le uova due o tre volte l'anno, si possono osservare fino all'autunno inoltrato, ad ottobre, e in inverno possono ibernare da adulti in vari ricoveri.

Ho allegato alcune foto scattate da Bilauca Bogdan della prima media, per mostrarvi quanto sono belle queste farfalle.

Prisacaru Adriana,
6° grado.


Alcuni occhiali da sole rovinano la nostra vista, avverte l'oculista Roxana Cozubaș. Quali sono i segni di un occhio sano e a che età possiamo lasciare i bambini davanti agli schermi?

Per quanto tempo dobbiamo lasciare i piccoli davanti agli schermi? Quando dobbiamo portare nostro figlio a fare una visita oculistica? Se mi espongo troppo alla luce artificiale, avrò problemi di vista? Matricea Românească ha parlato di questi argomenti con la dott.ssa Roxanza Cozubaș, oculista presso l'ospedale clinico di emergenza per bambini "Grigore Alexandrescu" di Bucarest.

In breve:
  • La miopia sta guadagnando terreno: “Dopo i 7-8 anni dobbiamo tenere presente che la miopia è in pieno processo di crescita. Paesi come il Giappone o la Cina sono per l'80% miopi, e noi europei siamo per il 30% circa".
  • Gli occhiali da sole possono essere pericolosi: "Non consiglio di indossare un brutto paio di occhiali da sole perché le lenti chiuse permettono alla pupilla di dilatarsi, quindi una grande quantità di radiazioni ultraviolette entrerà negli occhi"
  • Pcomplicatodottore o internet: "Dico ai miei genitori che se vogliono un altro parere posso consigliare altri medici, ma non iniziare a cercare su internet"
  • L'influenza della dieta sulla vista: "I migliori sono i frutti di bosco, i peperoni, le noci, i semi crudi, gli oli naturali, tutto ciò che ha un colore brillante"
Ampia intervista:

Da che età è indicata sa noi lasciamo i bambini davanti a telefoni, tablet e televisione?

L'American Academy dice che fino all'età di un anno e mezzo, due anni, non dovremmo assolutamente lasciare il bambino sugli schermi. Negli ultimi tempi questa regola è stata un po' allentata e si dice che tra un anno e mezzo, due anni, ci sia permesso di lasciare il bambino in videochiamata, per esempio. Dopo due anni possiamo lasciare i bambini sugli schermi, ma tenete presente che, essendo lo schermo piccolo, il bambino tenderà ad avvicinarlo molto. Quindi, se vogliono lasciare il piccolo con un cartone animato, dovrebbe esserci un grande schermo e il bambino dovrebbe trovarsi a una distanza di 3-4 metri da esso. Dopo 5-6 anni può rimanere per circa un'ora, ma sempre mantenendo la regola dello schermo.

Quando è consigliabile portare il bambino per una visita oculistica?

Consiglio di portare il bambino per una visita oculistica fino all'età di un anno, massimo due. È bene venire con il bambino quando è ancora piccolo, perché poi collabora più facilmente. È necessario fare un controllo preventivo: anche se tu come genitore sai che non ha nulla, in questo modo il bambino si abituerà al medico. Sono tanti i bambini che sviluppano la paura del medico perché non ci erano abituati fin da piccoli, è bello vedere che ci sono visite dove non succede loro niente.

L'uso di prodotti per il trucco è pericoloso per gli occhi?

Uno dei consigli che do alle signore che varcano la soglia è di non applicare niente come mascara, fard, all'interno delle ciglia. Tutto ciò che attraversa la linea delle ciglia è bene che venga lasciato in pace perché in quella zona sono presenti alcune ghiandole che versano la loro secrezione sulla superficie dell'occhio. Se ti viene in mente una matita dermatografica e ti imbatti in loro, stai bloccando quei canali di escrezione. Non avendo dove evacuare il suo contenuto, ti sveglierai con i bisturi, cioè dei gonfiori che non sono infezioni, ma che sono molto sgradevoli.

È bene portare il bambino al controllo preventivo, anche se tu come genitore sai che non ha niente

Se il medico mi ha prescritto degli occhiali, ma per motivi economici scelgo una lente più economica a scapito di una più costosa, posso avere problemi?

In quasi tutte le località che hanno determinati segmenti con il prezzo inferiore troveremo obiettivi realizzati in Cina. Non sono necessariamente cattivi, ma sono meno sviluppati. Certo, non fa male alla vista, ma non puoi aspettarti di trovare il miglior trattamento antiriflesso o il miglior filtro per computer.

Ora che il tempo sta diventando più amichevole, molti compreranno occhiali da sole. Che consiglio puoi dare loro?

Consiglio al paziente di acquistare occhiali da sole da un punto di vista specializzato. Ci sono alcune indicazioni come quelle marcature CE sull'asta degli occhiali che attestano che il prodotto ha una conformità europea. Poi la categoria dei filtri, le più popolari sono quelle della categoria tre. Non consiglio di indossare un brutto paio di occhiali da sole, perché le lenti chiuse consentono alla pupilla di dilatarsi e quindi una grande quantità di radiazioni ultraviolette entrerà negli occhi.

Ci sono molte persone che vanno al lavoro molto presto la mattina, restano in ufficio tutto il giorno e tornano a casa la sera dopo il tramonto. C'è un pericolo se non ci esponiamo alla luce naturale?

Tra 7-10 anni e anche dopo, l'esposizione alla luce naturale porta alla prevenzione della miopia. Per noi adulti le cose non vanno più così male, nel senso che possiamo stare senza luce naturale. Se ti siedi solo alla luce artificiale, a un certo punto potresti sentirti stanco, ma ciò non danneggia la vista.

Gli occhi chiari, bianchi, luminosi e pungenti sono un segno di una visione sana

Molti evitano di varcare la soglia dell'oculista e preferiscono cercare ricette per varie malattie attraverso una ricerca su Google. Cosa dici loro?

Ci sono due categorie di condizioni: alcune urgenti, come qualcosa che mi è entrato negli occhi, e le non emergenze. Nel primo caso consiglio di lavare bene l'occhio con acqua, quindi non con soluzione salina. Dal lato non urgente ci sono i problemi che scopriamo dopo una consultazione, e poi i genitori cercano su Internet. Quando devo fare una diagnosi più drastica, dico ai miei genitori che se vogliono un'altra opinione posso consigliarli ad altri medici, ma non iniziare a cercare online.

Infine, dicci quali sono i segni di una persona oftalmologicamente sana.

L'uomo che vede bene non dovrebbe strizzare gli occhi o strizzare gli occhi quando guarda in lontananza. Un paziente vede bene se non rimuove gli oggetti, quindi l'aspetto degli occhi è importante. Gli occhi chiari, bianchi, luminosi e pungenti sono un segno di una visione sana.

Gabriel Păun

Ultimi post di Gabriel Păun (vedi tutti)

Ti è piaciuto quello che hai letto? Aspettiamo i vostri commenti qui sotto!

Progetto culturale nazionale di

Costituzione rumena, articolo 33

(1) L'accesso alla cultura è garantito, a norma di legge.

(2) La libertà della persona di sviluppare la sua spiritualità e di accedere ai valori della cultura nazionale e universale non può essere limitata.

(3) Lo Stato deve assicurare la conservazione dell'identità spirituale, il sostegno della cultura nazionale, la stimolazione delle arti, la protezione e la conservazione del patrimonio culturale, lo sviluppo della creatività contemporanea, la promozione del patrimonio culturale e artistico valori della Romania nel mondo.


Ulteriori suggerimenti per sbarazzarsi di occhiaie e borse sotto gli occhi

Come accennato in precedenza, le bustine di tè possono aiutare ad alleviare le occhiaie, le borse sotto gli occhi e persino le condizioni degli occhi come la congiuntivite e la blefarite. Ecco un ultimo consiglio per il trattamento di occhiaie e borse sotto gli occhi: raffreddare le bustine di tè in frigorifero prima di applicarle sugli occhi.

La bassa temperatura stimola la circolazione e aiuta il drenaggio linfatico nella zona degli occhi, eliminando così i liquidi accumulati che danno l'aspetto degli occhi gonfi. Metti le bustine di tè in frigo per un'ora o qualche minuto in freezer, poi mettetene uno su ciascun occhio e lasciate agire per dieci minuti.

Hai occhiaie o borse sotto gli occhi? Soffri di congiuntivite o blefarite? Se è così, speriamo che questi semplici rimedi ti aiutino. Ma non dimenticare di controllare in anticipo se sei allergico o sensibile a queste piante. Inoltre, non dimenticare di assicurarti che ogni bustina di tè sia perfettamente sigillata in modo che nulla ti entri negli occhi.

Dedica 10 minuti ogni giorno per coccolare i tuoi occhi e rilassarti con questi rimedi naturali per occhiaie e borse sotto gli occhi!


Esette regole da cui Petru Păun, l'attore di "Fructul oprit", non si discosta

"1. Rispetto i tempi di digestione di ogni pasto, a seconda della quantità di cibo e del tipo di cibo consumato.

  1. Non mangio se non ho fame. Solo nel caso dell'acqua la consumo anche quando non ho sete.
  2. Bere liquidi solo prima dei pasti per 15-30 minuti. Mai durante il pasto. A volte 30 minuti dopo un pasto bevo un tè caldo con effetto digestivo.
  3. Non sto mangiando troppo. Mangio poco e cerco di concentrarmi su cibi ricchi di nutrienti.
  4. Non sono estremista o radicale. Mi permetto anche di mangiare cibi che non considero i più salutari, per evitare di irrigidirmi, ma anche per ricordare a me stessa perché non mangio quei cibi.
  5. Consumo solo succhi di frutta, non trattati termicamente.
  6. Non vado a letto dopo aver mangiato.', ha spiegato Petru Păun, l'attore della serie "Fructul oprit".

Per vedere altre immagini con Petru Păun, apri la galleria fotografica qui sopra!


Video: I cento occhi del pavone (Novembre 2021).