Ricette tradizionali

Vini primaverili dal paese dei kiwi

Vini primaverili dal paese dei kiwi

Ci sono molte grandi regioni vinicole della Nuova Zelanda, poiché le sue due grandi isole si estendono dal vicino freddo dell'Antartide al vicino inferno dei tropici. Entrambi producono bianchi e rossi classici, sebbene Marlborough sia più conosciuto per il primo e Hawkes Bay per il secondo. Hawkes Bay ha anche una grande sottoregione per i rossi - il nome appropriato Gimblett Graves con le sue pietre del letto del fiume - e ne abbiamo un paio qui.

Dato che questa è la Nuova Zelanda, che ama le sue bottiglie con tappo a vite, raramente dovrai tirare fuori un cavatappi.

Kim Crawford Marlborough Sauvignon Blanc 2014 ($14)

Molto aromatico, ma anche molto sapido ed erbaceo. Frutti verdi complessi con molto ripieno.

Trinity Hill Hawkes Bay Sauvignon Blanc 2014 ($16)

Sauvignon blanc ben strutturato con buon corpo, molto lime e altre note verdi, con sentori di calcare e un finale asciutto.

Cloudy Bay Marlborough Sauvignon Blanc 2015 ($29)

Verde e cremoso - lime e uva spina - e lungo al palato.

Trinity Hill Hawkes Bay Pinot Nero 2013 ($16)

Frutto luminoso e rigoglioso con alcuni sapori di uva e un buon finale. Interessante, ma non il tipico vitigno di pinot.

Kim Crawford Isola del Sud Nuova Zelanda Pinot Nero 2014 ($20)

Un pinot terroso, di medio corpo con frutti rotondi di ciliegia scura.

Trinty Hill Gimblett Gravels “The Gimblett” 2013 ($26)

Una miscela di principalmente cabernet sauvignon, merlot e cabernet franc, il rosso è gommoso, muschiato, erbaceo e abbastanza piacevole.

Trinty Hill Gimblett Ghiaie Syrah 2013 ($ 27)

Molto simile a un syrah del Rodano superiore, con aromi e sapori pungenti, terrosi, piccanti, di frutta rossa, piuttosto piacevoli.


Come fare il vino di campagna fatto in casa

Mi sento fraudolento nel contribuire a una serie su DIY Homesteading. Questa frase suggerisce la vita rurale, i muscoli doloranti e le mani coperte di terra. Vivo in una casa bifamiliare nella periferia di Leeds e mia moglie è il giardiniere. Questo difficilmente si adatta allo stile di vita Homesteading. Tuttavia, quello che faccio – ossessivamente – è fare il mio vino.

Se qualcosa sembra che farà una birra gustosa, e a volte anche se non lo fa, lo raccoglierò, lo schiaccerò nel mio secchio, lo trasferirò nelle mie damigiane e lo berrò un anno dopo. Quello che voglio fare in questo post è convincerti che fare il vino è in realtà facile, molto divertente e molto più economico rispetto all'acquisto nei negozi.

Ignora tutto questo e provaci

Per il Natale del 1998, mia moglie mi ha comprato due damigiane ("damigiane" in America), un tubo di plastica, altri accessori per la vinificazione e un libro di ricette. Non sapeva cosa aveva creato. Dalla produzione di 12 bottiglie di vino nel mio primo anno, ora ne faccio circa 180 all'anno.

Faccio almeno un gusto al mese e durante l'estate ne faccio quattro o cinque. Questo giugno farò sicuramente fiori di sambuco, uva spina, petali di rosa e forse una combinazione di "rabarbaro e fiori di sambuco". A luglio ho intenzione di fragola, ribes e ribes nero. Se qualcos'altro sembra maturo e delizioso, probabilmente prenderò anche quello.

La maggior parte dei libri sulla vinificazione si aprono con capitoli lunghi e intimidatori sull'attrezzatura necessaria, temibili cose da fare e da non fare, come misurare il peso specifico e regole rigide sulla conservazione del vino. Sono tentato di dire di ignorare tutto questo e di provarci. La cosa peggiore che succede è che ti ritrovi con qualcosa di brutto, e mentre l'ho sperimentato (il vino di patate è particolarmente memorabile), è un evento raro.

Travasare il vino da una damigiana all'altra, lasciando dietro di sé il sedimento

Di quale attrezzatura hai bisogno per iniziare

È vero, devi fare una spesa iniziale per ottenere l'attrezzatura vitale, ma chiedi in giro. Una volta che la gente ha saputo che faccio vino, ho ricevuto diverse offerte di attrezzature da coloro i cui padri (curiosamente mai madri) l'avevano provata negli anni '70.

Quello che ti serve come minimo è un secchio grande con un coperchio sigillabile, due damigiane, un pezzo di tubo, un tappo di gomma per le damigiane e una camera d'aria. Qualsiasi altra cosa che potresti trovare nella tua cucina (misurini, cucchiai di legno, schiacciapatate) o è desiderabile piuttosto che necessario (un tubo di plastica dura con un beccuccio, un densimetro). Ecco la tua lista della spesa:

  • Un grande secchio con coperchio
  • Due damigiane
  • Lunghezza del tubo trasparente
  • Un tappo di gomma
  • Un tappo di gomma con un foro passante
  • Una camera d'aria per la fermentazione
  • Misurini
  • Utensili da cucina: cucchiai, schiacciapatate

Ingredienti per la vinificazione

Oltre all'equipaggiamento, dovrai procurarti alcuni materiali di consumo da un birrificio specializzato. Il minimo sarebbe una bustina di lievito e una vaschetta di Metabisolfito di Sodio (per la sterilizzazione), ma consiglio anche Lievito nutritivo e Pectolasi. Se le ricette richiedono tannino o acido citrico, puoi sostituire (rispettivamente) una tazza di tè nero forte o succo di limone.

Due ricette di vino estive

Il modo migliore per dimostrare che la vinificazione è facile è fornire una ricetta. Dato che ora è estate (presumibilmente in questa parte dell'Inghilterra) ne ho due per te: vino ai petali di rosa e vino alla fragola. Il primo è insolito, ma in senso positivo, e sa di Turkish Delight.

Il secondo è uno dei miei migliori ed è inconfondibilmente alla fragola. Entrambe le ricette fanno sei bottiglie. Due note esplicative. Le mie ricette usano misure britanniche (dove una pinta è di 20 once fluide). E in ogni fase, è necessario sterilizzare l'attrezzatura utilizzata, con metabisolfito di sodio. Per le istruzioni clicca qui.

Ricetta del vino ai petali di rosa

Taglia le teste delle rose mentre stanno appena iniziando a sbiadire. Se non hai abbastanza petali in una volta, congela i fiori finché non ne hai abbastanza. Non preoccuparti se diventano un po' marroni. Raccogli rose fortemente profumate di qualsiasi colore.

ingredienti
4 ½ pinte / 11 tazze di petali di rosa
2 ½ libbre /1130 g di zucchero
Succo di un limone
Succo d'uva bianca cartone da 1 litro (o simile)
6 ½ pinte/3700 ​​ml di acqua bollente
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico

  1. Metti i petali, lo zucchero, il succo di limone e il succo d'uva in un secchio
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Mescolare fino a quando lo zucchero si scioglie
  4. Lasciare tutta la notte tenendo il coperchio del secchio aperto
  5. Aggiungi lievito, nutrienti e pectolasi
  6. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  7. setacciare il liquido nella damigiana (un imbuto aiuterà), scartando i petali
  8. montare il tappo di gomma e la trappola d'aria
  9. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo fatto da un rapporto di 1 pinta di acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Ricetta del vino alla fragola

ingredienti
4 libbre/1815 g di fragole
3 libbre/1360 g di zucchero
4 pinte/2273 ml di acqua bollente
2 pinte/1137 ml di acqua fredda
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico
1 cucchiaino Tannino (o una piccola tazza di tè nero freddo)

Metodo (Prima Fase)

  1. Schiacciare le fragole in un secchio e aggiungere lo zucchero
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Lascia 24 ore
  4. Filtrare il liquido in una damigiana usando un colino, mettendo la polpa di fragole in una padella capiente
  5. Versare acqua fredda sulla polpa di fragole, lasciandola riposare per un'oretta
  6. Versare il liquido alla fragola dalla damigiana nel secchio
  7. Filtrare il liquido in padella in un secchio, scartando la polpa di fragole
  8. Aggiungi lievito, nutrienti, pectolasi e tannino
  9. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  10. Versare il liquido in una damigiana
  11. Montare il tappo di gomma e la trappola d'aria
  12. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo fatto da un rapporto di 1 pinta di acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Un anno dal bere al bere suona come un'età, ma non lasciarti scoraggiare. Iniziane altri nel frattempo – consiglio la mora – e presto avrai un ciclo di vino in cui inizi sempre un nuovo sapore mentre apri un vino fresco. Sia fare che bere sono un piacere assoluto, e ti esorto a provare.

Ben Hardy è in missione per produrre un vino per ogni lettera dell'alfabeto e mancano le lettere F, I, J, L, M, U, V, W, Y e Z. Puoi leggere tutto sulla sua vinificazione e beve exploit in il suo blog e nel suo libro 'Le avventure di Ben nella produzione del vino', pubblicato da The Good Life Press. Quando non produce vino, si trova spesso a suonare il fagotto o a fare il procuratore di proprietà a Leeds.

Ben Hardy ha anche scritto un secondo pezzo per Lovely Greens sulle ricette dalla A alla Z di Country Wine. Nel post, delinea il suo tentativo di creare un tipo di vino di campagna per ogni lettera dell'alfabeto e fornisce anche istruzioni sulle ricette del vino per tutti i frutti, i fiori e le verdure.


Come fare il vino di campagna fatto in casa

Mi sento fraudolento nel contribuire a una serie su DIY Homesteading. Questa frase suggerisce la vita rurale, i muscoli doloranti e le mani coperte di terra. Vivo in una casa bifamiliare nella periferia di Leeds e mia moglie è il giardiniere. Questo difficilmente si adatta allo stile di vita Homesteading. Tuttavia, quello che faccio – ossessivamente – è fare il mio vino.

Se qualcosa sembra che farà una birra gustosa, e a volte anche se non lo fa, lo raccoglierò, lo schiaccerò nel mio secchio, lo trasferirò nelle mie damigiane e lo berrò un anno dopo. Quello che voglio fare in questo post è convincerti che fare il vino è in realtà facile, molto divertente e molto più economico rispetto all'acquisto nei negozi.

Ignora tutto questo e provaci

Per il Natale 1998, mia moglie mi ha comprato due damigiane ("damigiane" in America), un tubo di plastica, altri accessori per la vinificazione e un libro di ricette. Non sapeva cosa aveva creato. Dalla produzione di 12 bottiglie di vino nel mio primo anno, ora ne faccio circa 180 all'anno.

Faccio almeno un gusto al mese e durante l'estate ne faccio quattro o cinque. Questo giugno farò sicuramente fiori di sambuco, uva spina, petali di rosa e forse una combinazione di "rabarbaro e fiori di sambuco". A luglio ho in programma fragole, ribes e ribes nero. Se qualcos'altro sembra maturo e delizioso, probabilmente prenderò anche quello.

La maggior parte dei libri sulla vinificazione si aprono con capitoli lunghi e intimidatori sull'attrezzatura necessaria, temibili cose da fare e da non fare, come misurare il peso specifico e regole rigide sulla conservazione del vino. Sono tentato di dire di ignorare tutto questo e di provarci. La cosa peggiore che succede è che ti ritrovi con qualcosa di brutto, e mentre l'ho sperimentato (il vino di patate è particolarmente memorabile), è un evento raro.

Travasare il vino da una damigiana all'altra, lasciando dietro di sé il sedimento

Di quale attrezzatura hai bisogno per iniziare

È vero, devi fare una spesa iniziale per ottenere l'attrezzatura vitale, ma chiedi in giro. Una volta che la gente ha saputo che faccio vino, ho ricevuto diverse offerte di attrezzature da coloro i cui padri (curiosamente mai madri) l'avevano provata negli anni '70.

Quello che ti serve come minimo è un secchio grande con un coperchio sigillabile, due damigiane, un pezzo di tubo, un tappo di gomma per le damigiane e una camera d'aria. Qualsiasi altra cosa che potresti trovare nella tua cucina (misurini, cucchiai di legno, schiacciapatate) o è desiderabile piuttosto che necessario (un tubo di plastica dura con un beccuccio, un densimetro). Ecco la tua lista della spesa:

  • Un grande secchio con coperchio
  • Due damigiane
  • Lunghezza del tubo trasparente
  • Un tappo di gomma
  • Un tappo di gomma con un foro passante
  • Una camera d'aria per la fermentazione
  • Misurini
  • Utensili da cucina: cucchiai, schiacciapatate

Ingredienti per la vinificazione

Oltre all'equipaggiamento, dovrai procurarti alcuni materiali di consumo da un birrificio specializzato. Il minimo sarebbe una bustina di lievito e una vaschetta di Metabisolfito di Sodio (per la sterilizzazione), ma consiglio anche Lievito nutritivo e Pectolasi. Se le ricette richiedono tannino o acido citrico, puoi sostituire (rispettivamente) una tazza di tè nero forte o succo di limone.

Due ricette di vino estive

Il modo migliore per dimostrare che la vinificazione è facile è fornire una ricetta. Dato che ora è estate (presumibilmente in questa parte dell'Inghilterra) ne ho due per te: vino ai petali di rosa e vino alla fragola. Il primo è insolito, ma in senso positivo, e sa di Turkish Delight.

Il secondo è uno dei miei migliori ed è inconfondibilmente alla fragola. Entrambe le ricette fanno sei bottiglie. Due note esplicative. Le mie ricette usano misure britanniche (dove una pinta è di 20 once fluide). E in ogni fase, è necessario sterilizzare l'attrezzatura utilizzata, con metabisolfito di sodio. Per le istruzioni clicca qui.

Ricetta del vino ai petali di rosa

Taglia le teste delle rose mentre stanno appena iniziando a sbiadire. Se non hai abbastanza petali in una volta, congela i fiori finché non ne hai abbastanza. Non preoccuparti se diventano un po' marroni. Raccogli rose fortemente profumate di qualsiasi colore.

ingredienti
4 ½ pinte / 11 tazze di petali di rosa
2 ½ libbre /1130 g di zucchero
Succo di un limone
Succo d'uva bianca cartone da 1 litro (o simile)
6 ½ pinte/3700 ​​ml di acqua bollente
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico

  1. Metti i petali, lo zucchero, il succo di limone e il succo d'uva in un secchio
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Mescolare fino a quando lo zucchero si scioglie
  4. Lasciare tutta la notte tenendo il coperchio del secchio aperto
  5. Aggiungi lievito, nutrienti e pectolasi
  6. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  7. setacciare il liquido nella damigiana (un imbuto aiuterà), scartando i petali
  8. montare il tappo di gomma e la trappola d'aria
  9. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo ottenuto da un rapporto di 1 litro d'acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Ricetta del vino alla fragola

ingredienti
4 libbre/1815 g di fragole
3 libbre/1360 g di zucchero
4 pinte/2273 ml di acqua bollente
2 pinte/1137 ml di acqua fredda
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico
1 cucchiaino Tannino (o una piccola tazza di tè nero freddo)

Metodo (Prima Fase)

  1. Schiacciare le fragole in un secchio e aggiungere lo zucchero
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Lascia 24 ore
  4. Filtrare il liquido in una damigiana usando un colino, mettendo la polpa di fragole in una padella capiente
  5. Versare acqua fredda sulla polpa di fragole, lasciandola riposare per circa un'ora
  6. Versare il liquido alla fragola dalla damigiana nel secchio
  7. Filtrare il liquido in padella in un secchio, scartando la polpa di fragole
  8. Aggiungi lievito, nutrienti, pectolasi e tannino
  9. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  10. Versare il liquido in una damigiana
  11. Montare il tappo di gomma e la trappola d'aria
  12. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo fatto da un rapporto di 1 pinta di acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Un anno dal bere al bere suona come un'età, ma non lasciarti scoraggiare. Iniziane altri nel frattempo – consiglio la mora – e presto avrai un ciclo di vini in cui inizi sempre un nuovo sapore mentre apri un vino fresco. Sia fare che bere sono un piacere assoluto, e ti esorto a provare.

Ben Hardy è in missione per produrre un vino per ogni lettera dell'alfabeto e mancano le lettere F, I, J, L, M, U, V, W, Y e Z. Puoi leggere tutto sulla sua vinificazione e beve exploit in il suo blog e nel suo libro 'Le avventure di Ben nella produzione del vino', pubblicato da The Good Life Press. Quando non produce vino, si trova spesso a suonare il fagotto o a fare il procuratore di proprietà a Leeds.

Ben Hardy ha anche scritto un secondo pezzo per Lovely Greens sulle ricette dalla A alla Z di Country Wine. Nel post, delinea il suo tentativo di creare un tipo di vino di campagna per ogni lettera dell'alfabeto e fornisce anche istruzioni sulle ricette del vino per tutti i frutti, i fiori e le verdure.


Come fare il vino di campagna fatto in casa

Mi sento fraudolento nel contribuire a una serie su DIY Homesteading. Questa frase suggerisce la vita rurale, i muscoli doloranti e le mani coperte di terra. Vivo in una casa bifamiliare nella periferia di Leeds e mia moglie fa il giardiniere. Questo difficilmente si adatta allo stile di vita Homesteading. Tuttavia, quello che faccio – ossessivamente – è fare il mio vino.

Se qualcosa sembra che farà una birra gustosa, e a volte anche se non lo fa, lo raccoglierò, lo schiaccerò nel mio secchio, lo trasferirò nelle mie damigiane e lo berrò un anno dopo. Quello che voglio fare in questo post è convincerti che fare il vino è in realtà facile, molto divertente e molto più economico rispetto all'acquisto nei negozi.

Ignora tutto questo e provaci

Per il Natale del 1998, mia moglie mi ha comprato due damigiane ("damigiane" in America), un tubo di plastica, altri accessori per la vinificazione e un libro di ricette. Non sapeva cosa aveva creato. Dalla produzione di 12 bottiglie di vino nel mio primo anno, ora ne faccio circa 180 all'anno.

Faccio almeno un gusto al mese e durante l'estate ne faccio quattro o cinque. Questo giugno farò sicuramente fiori di sambuco, uva spina, petali di rosa e forse una combinazione di "rabarbaro e fiori di sambuco". A luglio ho in programma fragole, ribes e ribes nero. Se qualcos'altro sembra maturo e delizioso, probabilmente prenderò anche quello.

La maggior parte dei libri sulla vinificazione si aprono con capitoli lunghi e intimidatori sull'attrezzatura necessaria, temibili cose da fare e da non fare, come misurare il peso specifico e regole rigide sulla conservazione del vino. Sono tentato di dire di ignorare tutto questo e di provarci. La cosa peggiore che succede è che ti ritrovi con qualcosa di brutto, e mentre l'ho sperimentato (il vino di patate è particolarmente memorabile), è un evento raro.

Travasare il vino da una damigiana all'altra, lasciando dietro di sé il sedimento

Di quale attrezzatura hai bisogno per iniziare

È vero, devi fare una spesa iniziale per ottenere l'attrezzatura vitale, ma chiedi in giro.Una volta che la gente ha saputo che faccio vino, ho ricevuto diverse offerte di attrezzature da coloro i cui padri (curiosamente mai madri) l'avevano provata negli anni '70.

Quello che ti serve come minimo è un secchio grande con un coperchio sigillabile, due damigiane, un pezzo di tubo, un tappo di gomma per le damigiane e una camera d'aria. Qualsiasi altra cosa che potresti trovare nella tua cucina (misurini, cucchiai di legno, schiacciapatate) o è desiderabile piuttosto che necessario (un tubo di plastica dura con un beccuccio, un densimetro). Ecco la tua lista della spesa:

  • Un grande secchio con coperchio
  • Due damigiane
  • Lunghezza del tubo trasparente
  • Un tappo di gomma
  • Un tappo di gomma con un foro passante
  • Una camera d'aria per la fermentazione
  • Misurini
  • Utensili da cucina: cucchiai, schiacciapatate

Ingredienti per la vinificazione

Oltre all'equipaggiamento, dovrai procurarti alcuni materiali di consumo da un birrificio specializzato. Il minimo sarebbe una bustina di lievito e una vaschetta di Metabisolfito di Sodio (per la sterilizzazione), ma consiglio anche Lievito nutritivo e Pectolasi. Se le ricette richiedono tannino o acido citrico, puoi sostituire (rispettivamente) una tazza di tè nero forte o succo di limone.

Due ricette di vino estive

Il modo migliore per dimostrare che la vinificazione è facile è fornire una ricetta. Dato che ora è estate (presumibilmente in questa parte dell'Inghilterra) ne ho due per te: vino ai petali di rosa e vino alla fragola. Il primo è insolito, ma in senso positivo, e sa di Turkish Delight.

Il secondo è uno dei miei migliori ed è inconfondibilmente alla fragola. Entrambe le ricette fanno sei bottiglie. Due note esplicative. Le mie ricette usano misure britanniche (dove una pinta è di 20 once fluide). E in ogni fase, è necessario sterilizzare l'attrezzatura utilizzata, con metabisolfito di sodio. Per le istruzioni clicca qui.

Ricetta del vino ai petali di rosa

Taglia le teste delle rose mentre stanno appena iniziando a sbiadire. Se non hai abbastanza petali in una volta, congela i fiori finché non ne hai abbastanza. Non preoccuparti se diventano un po' marroni. Raccogli rose fortemente profumate di qualsiasi colore.

ingredienti
4 ½ pinte / 11 tazze di petali di rosa
2 ½ libbre /1130 g di zucchero
Succo di un limone
Succo d'uva bianca cartone da 1 litro (o simile)
6 ½ pinte/3700 ​​ml di acqua bollente
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico

  1. Metti i petali, lo zucchero, il succo di limone e il succo d'uva in un secchio
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Mescolare fino a quando lo zucchero si scioglie
  4. Lasciare tutta la notte tenendo il coperchio del secchio aperto
  5. Aggiungi lievito, nutrienti e pectolasi
  6. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  7. setacciare il liquido nella damigiana (un imbuto aiuterà), scartando i petali
  8. montare il tappo di gomma e la trappola d'aria
  9. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo fatto da un rapporto di 1 pinta di acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Ricetta del vino alla fragola

ingredienti
4 libbre/1815 g di fragole
3 libbre/1360 g di zucchero
4 pinte/2273 ml di acqua bollente
2 pinte/1137 ml di acqua fredda
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico
1 cucchiaino Tannino (o una piccola tazza di tè nero freddo)

Metodo (Prima Fase)

  1. Schiacciare le fragole in un secchio e aggiungere lo zucchero
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Lascia 24 ore
  4. Filtrare il liquido in una damigiana usando un colino, mettendo la polpa di fragole in una padella capiente
  5. Versare acqua fredda sulla polpa di fragole, lasciandola riposare per circa un'ora
  6. Versare il liquido alla fragola dalla damigiana nel secchio
  7. Filtrare il liquido in padella in un secchio, scartando la polpa di fragole
  8. Aggiungi lievito, nutrienti, pectolasi e tannino
  9. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  10. Versare il liquido in una damigiana
  11. Montare il tappo di gomma e la trappola d'aria
  12. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo fatto da un rapporto di 1 pinta di acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Un anno dal bere al bere suona come un'età, ma non lasciarti scoraggiare. Iniziane altri nel frattempo – consiglio la mora – e presto avrai un ciclo di vini in cui inizi sempre un nuovo sapore mentre apri un vino fresco. Sia fare che bere sono un piacere assoluto, e ti esorto a provare.

Ben Hardy è in missione per produrre un vino per ogni lettera dell'alfabeto e mancano le lettere F, I, J, L, M, U, V, W, Y e Z. Puoi leggere tutto sulla sua vinificazione e beve exploit in il suo blog e nel suo libro 'Le avventure di Ben nella produzione del vino', pubblicato da The Good Life Press. Quando non produce vino, si trova spesso a suonare il fagotto o a fare il procuratore di proprietà a Leeds.

Ben Hardy ha anche scritto un secondo pezzo per Lovely Greens sulle ricette dalla A alla Z di Country Wine. Nel post, delinea il suo tentativo di creare un tipo di vino di campagna per ogni lettera dell'alfabeto e fornisce anche istruzioni sulle ricette del vino per tutti i frutti, i fiori e le verdure.


Come fare il vino di campagna fatto in casa

Mi sento fraudolento nel contribuire a una serie su DIY Homesteading. Questa frase suggerisce la vita rurale, i muscoli doloranti e le mani coperte di terra. Vivo in una casa bifamiliare nella periferia di Leeds e mia moglie fa il giardiniere. Questo difficilmente si adatta allo stile di vita Homesteading. Tuttavia, quello che faccio – ossessivamente – è fare il mio vino.

Se qualcosa sembra che farà una birra gustosa, e a volte anche se non lo fa, lo raccoglierò, lo schiaccerò nel mio secchio, lo trasferirò nelle mie damigiane e lo berrò un anno dopo. Quello che voglio fare in questo post è convincerti che fare il vino è in realtà facile, molto divertente e molto più economico rispetto all'acquisto nei negozi.

Ignora tutto questo e provaci

Per il Natale del 1998, mia moglie mi ha comprato due damigiane ("damigiane" in America), un tubo di plastica, altri accessori per la vinificazione e un libro di ricette. Non sapeva cosa aveva creato. Dalla produzione di 12 bottiglie di vino nel mio primo anno, ora ne faccio circa 180 all'anno.

Faccio almeno un gusto al mese e durante l'estate ne faccio quattro o cinque. Questo giugno farò sicuramente fiori di sambuco, uva spina, petali di rosa e forse una combinazione di "rabarbaro e fiori di sambuco". A luglio ho in programma fragole, ribes e ribes nero. Se qualcos'altro sembra maturo e delizioso, probabilmente prenderò anche quello.

La maggior parte dei libri sulla vinificazione si aprono con capitoli lunghi e intimidatori sull'attrezzatura necessaria, temibili cose da fare e da non fare, come misurare il peso specifico e regole rigide sulla conservazione del vino. Sono tentato di dire di ignorare tutto questo e di provarci. La cosa peggiore che succede è che ti ritrovi con qualcosa di brutto, e mentre l'ho sperimentato (il vino di patate è particolarmente memorabile), è un evento raro.

Travasare il vino da una damigiana all'altra, lasciando dietro di sé il sedimento

Di quale attrezzatura hai bisogno per iniziare

È vero, devi fare una spesa iniziale per ottenere l'attrezzatura vitale, ma chiedi in giro. Una volta che la gente ha saputo che faccio vino, ho ricevuto diverse offerte di attrezzature da coloro i cui padri (curiosamente mai madri) l'avevano provata negli anni '70.

Quello che ti serve come minimo è un secchio grande con un coperchio sigillabile, due damigiane, un pezzo di tubo, un tappo di gomma per le damigiane e una camera d'aria. Qualsiasi altra cosa che potresti trovare nella tua cucina (misurini, cucchiai di legno, schiacciapatate) o è desiderabile piuttosto che necessario (un tubo di plastica dura con un beccuccio, un densimetro). Ecco la tua lista della spesa:

  • Un grande secchio con coperchio
  • Due damigiane
  • Lunghezza del tubo trasparente
  • Un tappo di gomma
  • Un tappo di gomma con un foro passante
  • Una camera d'aria per la fermentazione
  • Misurini
  • Utensili da cucina: cucchiai, schiacciapatate

Ingredienti per la vinificazione

Oltre all'equipaggiamento, dovrai procurarti alcuni materiali di consumo da un birrificio specializzato. Il minimo sarebbe una bustina di lievito e una vaschetta di Metabisolfito di Sodio (per la sterilizzazione), ma consiglio anche Lievito nutritivo e Pectolasi. Se le ricette richiedono tannino o acido citrico, puoi sostituire (rispettivamente) una tazza di tè nero forte o succo di limone.

Due ricette di vino estive

Il modo migliore per dimostrare che la vinificazione è facile è fornire una ricetta. Dato che ora è estate (presumibilmente in questa parte dell'Inghilterra) ne ho due per te: vino ai petali di rosa e vino alla fragola. Il primo è insolito, ma in senso positivo, e sa di Turkish Delight.

Il secondo è uno dei miei migliori ed è inconfondibilmente alla fragola. Entrambe le ricette fanno sei bottiglie. Due note esplicative. Le mie ricette usano misure britanniche (dove una pinta è di 20 once fluide). E in ogni fase, è necessario sterilizzare l'attrezzatura utilizzata, con metabisolfito di sodio. Per le istruzioni clicca qui.

Ricetta del vino ai petali di rosa

Taglia le teste delle rose mentre stanno appena iniziando a sbiadire. Se non hai abbastanza petali in una volta, congela i fiori finché non ne hai abbastanza. Non preoccuparti se diventano un po' marroni. Raccogli rose fortemente profumate di qualsiasi colore.

ingredienti
4 ½ pinte / 11 tazze di petali di rosa
2 ½ libbre /1130 g di zucchero
Succo di un limone
Succo d'uva bianca cartone da 1 litro (o simile)
6 ½ pinte/3700 ​​ml di acqua bollente
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico

  1. Metti i petali, lo zucchero, il succo di limone e il succo d'uva in un secchio
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Mescolare fino a quando lo zucchero si scioglie
  4. Lasciare tutta la notte tenendo il coperchio del secchio aperto
  5. Aggiungi lievito, nutrienti e pectolasi
  6. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  7. setacciare il liquido nella damigiana (un imbuto aiuterà), scartando i petali
  8. montare il tappo di gomma e la trappola d'aria
  9. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo fatto da un rapporto di 1 pinta di acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Ricetta del vino alla fragola

ingredienti
4 libbre/1815 g di fragole
3 libbre/1360 g di zucchero
4 pinte/2273 ml di acqua bollente
2 pinte/1137 ml di acqua fredda
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico
1 cucchiaino Tannino (o una piccola tazza di tè nero freddo)

Metodo (Prima Fase)

  1. Schiacciare le fragole in un secchio e aggiungere lo zucchero
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Lascia 24 ore
  4. Filtrare il liquido in una damigiana usando un colino, mettendo la polpa di fragole in una padella capiente
  5. Versare acqua fredda sulla polpa di fragole, lasciandola riposare per circa un'ora
  6. Versare il liquido alla fragola dalla damigiana nel secchio
  7. Filtrare il liquido in padella in un secchio, scartando la polpa di fragole
  8. Aggiungi lievito, nutrienti, pectolasi e tannino
  9. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  10. Versare il liquido in una damigiana
  11. Montare il tappo di gomma e la trappola d'aria
  12. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo fatto da un rapporto di 1 pinta di acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Un anno dal bere al bere suona come un'età, ma non lasciarti scoraggiare. Iniziane altri nel frattempo – consiglio la mora – e presto avrai un ciclo di vini in cui inizi sempre un nuovo sapore mentre apri un vino fresco. Sia fare che bere sono un piacere assoluto, e ti esorto a provare.

Ben Hardy è in missione per produrre un vino per ogni lettera dell'alfabeto e mancano le lettere F, I, J, L, M, U, V, W, Y e Z. Puoi leggere tutto sulla sua vinificazione e beve exploit in il suo blog e nel suo libro 'Le avventure di Ben nella produzione del vino', pubblicato da The Good Life Press. Quando non produce vino, si trova spesso a suonare il fagotto o a fare il procuratore di proprietà a Leeds.

Ben Hardy ha anche scritto un secondo pezzo per Lovely Greens sulle ricette dalla A alla Z di Country Wine. Nel post, delinea il suo tentativo di creare un tipo di vino di campagna per ogni lettera dell'alfabeto e fornisce anche istruzioni sulle ricette del vino per tutti i frutti, i fiori e le verdure.


Come fare il vino di campagna fatto in casa

Mi sento fraudolento nel contribuire a una serie su DIY Homesteading. Questa frase suggerisce la vita rurale, i muscoli doloranti e le mani coperte di terra. Vivo in una casa bifamiliare nella periferia di Leeds e mia moglie fa il giardiniere. Questo difficilmente si adatta allo stile di vita Homesteading. Tuttavia, quello che faccio – ossessivamente – è fare il mio vino.

Se qualcosa sembra che farà una birra gustosa, e a volte anche se non lo fa, lo raccoglierò, lo schiaccerò nel mio secchio, lo trasferirò nelle mie damigiane e lo berrò un anno dopo. Quello che voglio fare in questo post è convincerti che fare il vino è in realtà facile, molto divertente e molto più economico rispetto all'acquisto nei negozi.

Ignora tutto questo e provaci

Per il Natale del 1998, mia moglie mi ha comprato due damigiane ("damigiane" in America), un tubo di plastica, altri accessori per la vinificazione e un libro di ricette. Non sapeva cosa aveva creato. Dalla produzione di 12 bottiglie di vino nel mio primo anno, ora ne faccio circa 180 all'anno.

Faccio almeno un gusto al mese e durante l'estate ne faccio quattro o cinque. Questo giugno farò sicuramente fiori di sambuco, uva spina, petali di rosa e forse una combinazione di "rabarbaro e fiori di sambuco". A luglio ho in programma fragole, ribes e ribes nero. Se qualcos'altro sembra maturo e delizioso, probabilmente prenderò anche quello.

La maggior parte dei libri sulla vinificazione si aprono con capitoli lunghi e intimidatori sull'attrezzatura necessaria, temibili cose da fare e da non fare, come misurare il peso specifico e regole rigide sulla conservazione del vino. Sono tentato di dire di ignorare tutto questo e di provarci. La cosa peggiore che succede è che ti ritrovi con qualcosa di brutto, e mentre l'ho sperimentato (il vino di patate è particolarmente memorabile), è un evento raro.

Travasare il vino da una damigiana all'altra, lasciando dietro di sé il sedimento

Di quale attrezzatura hai bisogno per iniziare

È vero, devi fare una spesa iniziale per ottenere l'attrezzatura vitale, ma chiedi in giro. Una volta che la gente ha saputo che faccio vino, ho ricevuto diverse offerte di attrezzature da coloro i cui padri (curiosamente mai madri) l'avevano provata negli anni '70.

Quello che ti serve come minimo è un secchio grande con un coperchio sigillabile, due damigiane, un pezzo di tubo, un tappo di gomma per le damigiane e una camera d'aria. Qualsiasi altra cosa che potresti trovare nella tua cucina (misurini, cucchiai di legno, schiacciapatate) o è desiderabile piuttosto che necessario (un tubo di plastica dura con un beccuccio, un densimetro). Ecco la tua lista della spesa:

  • Un grande secchio con coperchio
  • Due damigiane
  • Lunghezza del tubo trasparente
  • Un tappo di gomma
  • Un tappo di gomma con un foro passante
  • Una camera d'aria per la fermentazione
  • Misurini
  • Utensili da cucina: cucchiai, schiacciapatate

Ingredienti per la vinificazione

Oltre all'equipaggiamento, dovrai procurarti alcuni materiali di consumo da un birrificio specializzato. Il minimo sarebbe una bustina di lievito e una vaschetta di Metabisolfito di Sodio (per la sterilizzazione), ma consiglio anche Lievito nutritivo e Pectolasi. Se le ricette richiedono tannino o acido citrico, puoi sostituire (rispettivamente) una tazza di tè nero forte o succo di limone.

Due ricette di vino estive

Il modo migliore per dimostrare che la vinificazione è facile è fornire una ricetta. Dato che ora è estate (presumibilmente in questa parte dell'Inghilterra) ne ho due per te: vino ai petali di rosa e vino alla fragola. Il primo è insolito, ma in senso positivo, e sa di Turkish Delight.

Il secondo è uno dei miei migliori ed è inconfondibilmente alla fragola. Entrambe le ricette fanno sei bottiglie. Due note esplicative. Le mie ricette usano misure britanniche (dove una pinta è di 20 once fluide). E in ogni fase, è necessario sterilizzare l'attrezzatura utilizzata, con metabisolfito di sodio. Per le istruzioni clicca qui.

Ricetta del vino ai petali di rosa

Taglia le teste delle rose mentre stanno appena iniziando a sbiadire. Se non hai abbastanza petali in una volta, congela i fiori finché non ne hai abbastanza. Non preoccuparti se diventano un po' marroni. Raccogli rose fortemente profumate di qualsiasi colore.

ingredienti
4 ½ pinte / 11 tazze di petali di rosa
2 ½ libbre /1130 g di zucchero
Succo di un limone
Succo d'uva bianca cartone da 1 litro (o simile)
6 ½ pinte/3700 ​​ml di acqua bollente
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico

  1. Metti i petali, lo zucchero, il succo di limone e il succo d'uva in un secchio
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Mescolare fino a quando lo zucchero si scioglie
  4. Lasciare tutta la notte tenendo il coperchio del secchio aperto
  5. Aggiungi lievito, nutrienti e pectolasi
  6. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  7. setacciare il liquido nella damigiana (un imbuto aiuterà), scartando i petali
  8. montare il tappo di gomma e la trappola d'aria
  9. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo fatto da un rapporto di 1 pinta di acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Ricetta del vino alla fragola

ingredienti
4 libbre/1815 g di fragole
3 libbre/1360 g di zucchero
4 pinte/2273 ml di acqua bollente
2 pinte/1137 ml di acqua fredda
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico
1 cucchiaino Tannino (o una piccola tazza di tè nero freddo)

Metodo (Prima Fase)

  1. Schiacciare le fragole in un secchio e aggiungere lo zucchero
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Lascia 24 ore
  4. Filtrare il liquido in una damigiana usando un colino, mettendo la polpa di fragole in una padella capiente
  5. Versare acqua fredda sulla polpa di fragole, lasciandola riposare per circa un'ora
  6. Versare il liquido alla fragola dalla damigiana nel secchio
  7. Filtrare il liquido in padella in un secchio, scartando la polpa di fragole
  8. Aggiungi lievito, nutrienti, pectolasi e tannino
  9. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  10. Versare il liquido in una damigiana
  11. Montare il tappo di gomma e la trappola d'aria
  12. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo fatto da un rapporto di 1 pinta di acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Un anno dal bere al bere suona come un'età, ma non lasciarti scoraggiare. Iniziane altri nel frattempo – consiglio la mora – e presto avrai un ciclo di vino in cui inizi sempre un nuovo sapore mentre apri un vino fresco. Sia fare che bere sono un piacere assoluto, e ti esorto a provare.

Ben Hardy è in missione per produrre un vino per ogni lettera dell'alfabeto e mancano le lettere F, I, J, L, M, U, V, W, Y e Z. Puoi leggere tutto sulla sua vinificazione e beve exploit in il suo blog e nel suo libro 'Le avventure di Ben nella vinificazione', pubblicato da The Good Life Press. Quando non produce vino, si trova spesso a suonare il fagotto o a fare il procuratore di proprietà a Leeds.

Ben Hardy ha anche scritto un secondo pezzo per Lovely Greens sulle ricette dalla A alla Z di Country Wine. Nel post, delinea il suo tentativo di creare un tipo di vino di campagna per ogni lettera dell'alfabeto e fornisce anche istruzioni sulle ricette del vino per tutti i frutti, i fiori e le verdure.


Come fare il vino di campagna fatto in casa

Mi sento fraudolento nel contribuire a una serie su DIY Homesteading. Questa frase suggerisce la vita rurale, i muscoli doloranti e le mani coperte di terra. Vivo in una casa bifamiliare nella periferia di Leeds e mia moglie fa il giardiniere. Questo difficilmente si adatta allo stile di vita Homesteading. Tuttavia, quello che faccio – ossessivamente – è fare il mio vino.

Se qualcosa sembra farà una birra gustosa, e a volte anche se non lo fa, lo raccoglierò, lo schiaccerò nel mio secchio, lo trasferirò nelle mie damigiane e lo berrò un anno dopo. Quello che voglio fare in questo post è convincerti che fare il vino è in realtà facile, molto divertente e molto più economico rispetto all'acquisto nei negozi.

Ignora tutto questo e provaci

Per il Natale del 1998, mia moglie mi ha comprato due damigiane ("damigiane" in America), un tubo di plastica, altri accessori per la vinificazione e un libro di ricette. Non sapeva cosa aveva creato. Dalla produzione di 12 bottiglie di vino nel mio primo anno, ora ne faccio circa 180 all'anno.

Faccio almeno un gusto al mese e durante l'estate ne faccio quattro o cinque. Questo giugno farò sicuramente fiori di sambuco, uva spina, petali di rosa e forse una combinazione di "rabarbaro e fiori di sambuco". A luglio ho in programma fragole, ribes e ribes nero. Se qualcos'altro sembra maturo e delizioso, probabilmente prenderò anche quello.

La maggior parte dei libri sulla vinificazione si aprono con capitoli lunghi e intimidatori sull'attrezzatura necessaria, temibili cose da fare e da non fare, come misurare il peso specifico e regole rigide sulla conservazione del vino. Sono tentato di dire di ignorare tutto questo e di provarci. La cosa peggiore che succede è che ti ritrovi con qualcosa di brutto, e mentre l'ho sperimentato (il vino di patate è particolarmente memorabile), è un evento raro.

Travasare il vino da una damigiana all'altra, lasciando dietro di sé il sedimento

Di quale attrezzatura hai bisogno per iniziare

È vero, devi fare una spesa iniziale per ottenere l'attrezzatura vitale, ma chiedi in giro. Una volta che la gente ha saputo che faccio vino, ho ricevuto diverse offerte di attrezzature da coloro i cui padri (curiosamente mai madri) l'avevano provata negli anni '70.

Quello che ti serve come minimo è un secchio grande con un coperchio sigillabile, due damigiane, un pezzo di tubo, un tappo di gomma per le damigiane e una camera d'aria. Qualsiasi altra cosa che potresti trovare nella tua cucina (misurini, cucchiai di legno, schiacciapatate) o è desiderabile piuttosto che necessario (un tubo di plastica dura con un beccuccio, un densimetro). Ecco la tua lista della spesa:

  • Un grande secchio con coperchio
  • Due damigiane
  • Lunghezza del tubo trasparente
  • Un tappo di gomma
  • Un tappo di gomma con un foro passante
  • Una camera d'aria per la fermentazione
  • Misurini
  • Utensili da cucina: cucchiai, schiacciapatate

Ingredienti per la vinificazione

Oltre all'equipaggiamento, dovrai procurarti alcuni materiali di consumo da un birrificio specializzato. Il minimo sarebbe una bustina di lievito e una vaschetta di Metabisolfito di Sodio (per la sterilizzazione), ma consiglio anche Lievito nutritivo e Pectolasi. Se le ricette richiedono tannino o acido citrico, puoi sostituire (rispettivamente) una tazza di tè nero forte o succo di limone.

Due ricette di vino estive

Il modo migliore per dimostrare che la vinificazione è facile è fornire una ricetta. Dato che ora è estate (presumibilmente in questa parte dell'Inghilterra) ne ho due per te: vino ai petali di rosa e vino alla fragola. Il primo è insolito, ma in senso positivo, e sa di Turkish Delight.

Il secondo è uno dei miei migliori ed è inconfondibilmente alla fragola. Entrambe le ricette fanno sei bottiglie. Due note esplicative. Le mie ricette usano misure britanniche (dove una pinta è di 20 once fluide). E in ogni fase, è necessario sterilizzare l'attrezzatura utilizzata, con metabisolfito di sodio. Per le istruzioni clicca qui.

Ricetta del vino ai petali di rosa

Taglia le teste delle rose mentre stanno appena iniziando a sbiadire. Se non hai abbastanza petali in una volta, congela i fiori finché non ne hai abbastanza. Non preoccuparti se diventano un po' marroni. Raccogli rose fortemente profumate di qualsiasi colore.

ingredienti
4 ½ pinte / 11 tazze di petali di rosa
2 ½ libbre /1130 g di zucchero
Succo di un limone
Succo d'uva bianca cartone da 1 litro (o simile)
6 ½ pinte/3700 ​​ml di acqua bollente
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico

  1. Metti i petali, lo zucchero, il succo di limone e il succo d'uva in un secchio
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Mescolare fino a quando lo zucchero si scioglie
  4. Lasciare per una notte tenendo il coperchio del secchio aperto
  5. Aggiungi lievito, nutrienti e pectolasi
  6. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  7. setacciare il liquido nella damigiana (un imbuto aiuterà), scartando i petali
  8. montare tappo di gomma e presa d'aria
  9. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo fatto da un rapporto di 1 pinta di acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Ricetta del vino alla fragola

ingredienti
4 libbre/1815 g di fragole
3 libbre/1360 g di zucchero
4 pinte/2273 ml di acqua bollente
2 pinte/1137 ml di acqua fredda
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico
1 cucchiaino Tannino (o una piccola tazza di tè nero freddo)

Metodo (Prima Fase)

  1. Schiacciare le fragole in un secchio e aggiungere lo zucchero
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Lascia 24 ore
  4. Filtrare il liquido in una damigiana usando un colino, mettendo la polpa di fragole in una padella capiente
  5. Versare acqua fredda sulla polpa di fragole, lasciandola riposare per un'oretta
  6. Versare il liquido alla fragola dalla damigiana nel secchio
  7. Filtrare il liquido in padella in un secchio, scartando la polpa di fragole
  8. Aggiungi lievito, nutrienti, pectolasi e tannino
  9. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  10. Versare il liquido in una damigiana
  11. Montare il tappo di gomma e la trappola d'aria
  12. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo fatto da un rapporto di 1 pinta di acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Un anno dal bere al bere suona come un'età, ma non lasciarti scoraggiare. Iniziane altri nel frattempo – consiglio la mora – e presto avrai un ciclo di vino in cui inizi sempre un nuovo sapore mentre apri un vino fresco. Sia fare che bere sono un piacere assoluto, e ti esorto a provare.

Ben Hardy è in missione per produrre un vino per ogni lettera dell'alfabeto e mancano le lettere F, I, J, L, M, U, V, W, Y e Z. Puoi leggere tutto sulla sua vinificazione e beve exploit in il suo blog e nel suo libro 'Le avventure di Ben nella produzione del vino', pubblicato da The Good Life Press. Quando non produce vino, si trova spesso a suonare il fagotto o a fare il procuratore di proprietà a Leeds.

Ben Hardy ha anche scritto un secondo pezzo per Lovely Greens sulle ricette dalla A alla Z di Country Wine. Nel post, delinea il suo tentativo di creare un tipo di vino di campagna per ogni lettera dell'alfabeto e fornisce anche istruzioni sulle ricette del vino per tutti i frutti, i fiori e le verdure.


Come fare il vino di campagna fatto in casa

Mi sento fraudolento nel contribuire a una serie su DIY Homesteading. Questa frase suggerisce la vita rurale, i muscoli doloranti e le mani coperte di terra. Vivo in una casa bifamiliare nella periferia di Leeds e mia moglie fa il giardiniere. Questo difficilmente si adatta allo stile di vita Homesteading. Tuttavia, quello che faccio – ossessivamente – è fare il mio vino.

Se qualcosa sembra che farà una birra gustosa, e a volte anche se non lo fa, lo raccoglierò, lo schiaccerò nel mio secchio, lo trasferirò nelle mie damigiane e lo berrò un anno dopo. Quello che voglio fare in questo post è convincerti che fare il vino è in realtà facile, molto divertente e molto più economico rispetto all'acquisto nei negozi.

Ignora tutto questo e provaci

Per il Natale del 1998, mia moglie mi ha comprato due damigiane ("damigiane" in America), un tubo di plastica, altri accessori per la vinificazione e un libro di ricette. Non sapeva cosa aveva creato. Dalla produzione di 12 bottiglie di vino nel mio primo anno, ora ne faccio circa 180 all'anno.

Faccio almeno un gusto al mese e durante l'estate ne faccio quattro o cinque. Questo giugno farò sicuramente fiori di sambuco, uva spina, petali di rosa e possibilmente una combinazione di "rabarbaro e fiori di sambuco". A luglio ho in programma fragole, ribes e ribes nero. Se qualcos'altro sembra maturo e delizioso, probabilmente prenderò anche quello.

La maggior parte dei libri sulla vinificazione si aprono con capitoli lunghi e intimidatori sull'attrezzatura necessaria, temibili cose da fare e da non fare, come misurare il peso specifico e regole rigide sulla conservazione del vino. Sono tentato di dire di ignorare tutto questo e di provarci. La cosa peggiore che succede è che ti ritrovi con qualcosa di brutto, e mentre l'ho sperimentato (il vino di patate è particolarmente memorabile), è un evento raro.

Travasare il vino da una damigiana all'altra, lasciando dietro di sé il sedimento

Di quale attrezzatura hai bisogno per iniziare

È vero, devi fare una spesa iniziale per ottenere l'attrezzatura vitale, ma chiedi in giro. Una volta che la gente ha saputo che faccio vino, ho ricevuto diverse offerte di attrezzature da coloro i cui padri (curiosamente mai madri) l'avevano provata negli anni '70.

Quello che ti serve come minimo è un secchio grande con un coperchio sigillabile, due damigiane, un pezzo di tubo, un tappo di gomma per le damigiane e una camera d'aria. Qualsiasi altra cosa che potresti trovare nella tua cucina (misurini, cucchiai di legno, schiacciapatate) o è desiderabile piuttosto che necessario (un tubo di plastica dura con un beccuccio, un densimetro). Ecco la tua lista della spesa:

  • Un grande secchio con coperchio
  • Due damigiane
  • Lunghezza del tubo trasparente
  • Un tappo di gomma
  • Un tappo di gomma con un foro passante
  • Una camera d'aria per la fermentazione
  • Misurini
  • Utensili da cucina: cucchiai, schiacciapatate

Ingredienti per la vinificazione

Oltre all'equipaggiamento, dovrai procurarti alcuni materiali di consumo da un birrificio specializzato. Il minimo sarebbe una bustina di lievito e una vaschetta di Metabisolfito di Sodio (per la sterilizzazione), ma consiglio anche Lievito nutritivo e Pectolasi. Se le ricette richiedono tannino o acido citrico, puoi sostituire (rispettivamente) una tazza di tè nero forte o succo di limone.

Due ricette di vino estive

Il modo migliore per dimostrare che la vinificazione è facile è fornire una ricetta. Dato che ora è estate (presumibilmente in questa parte dell'Inghilterra) ne ho due per te: vino ai petali di rosa e vino alla fragola. Il primo è insolito, ma in senso positivo, e sa di Turkish Delight.

Il secondo è uno dei miei migliori ed è inconfondibilmente alla fragola. Entrambe le ricette fanno sei bottiglie. Due note esplicative. Le mie ricette usano misure britanniche (dove una pinta è di 20 once fluide). E in ogni fase, è necessario sterilizzare l'attrezzatura utilizzata, con metabisolfito di sodio. Per le istruzioni clicca qui.

Ricetta del vino ai petali di rosa

Taglia le teste delle rose mentre stanno appena iniziando a sbiadire. Se non hai abbastanza petali in una volta, congela i fiori finché non ne hai abbastanza. Non preoccuparti se diventano un po' marroni. Raccogli rose fortemente profumate di qualsiasi colore.

ingredienti
4 ½ pinte / 11 tazze di petali di rosa
2 ½ libbre /1130 g di zucchero
Succo di un limone
Succo d'uva bianca cartone da 1 litro (o simile)
6 ½ pinte/3700 ​​ml di acqua bollente
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico

  1. Metti i petali, lo zucchero, il succo di limone e il succo d'uva in un secchio
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Mescolare fino a quando lo zucchero si scioglie
  4. Lasciare tutta la notte tenendo il coperchio del secchio aperto
  5. Aggiungi lievito, nutrienti e pectolasi
  6. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  7. setacciare il liquido nella damigiana (un imbuto aiuterà), scartando i petali
  8. montare tappo di gomma e presa d'aria
  9. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo ottenuto da un rapporto di 1 litro d'acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Ricetta del vino alla fragola

ingredienti
4 libbre/1815 g di fragole
3 libbre/1360 g di zucchero
4 pinte/2273 ml di acqua bollente
2 pinte/1137 ml di acqua fredda
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico
1 cucchiaino Tannino (o una piccola tazza di tè nero freddo)

Metodo (Prima Fase)

  1. Schiacciare le fragole in un secchio e aggiungere lo zucchero
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Lascia 24 ore
  4. Filtrare il liquido in una damigiana usando un colino, mettendo la polpa di fragole in una padella capiente
  5. Versare acqua fredda sulla polpa di fragole, lasciandola riposare per circa un'ora
  6. Versare il liquido alla fragola dalla damigiana nel secchio
  7. Filtrare il liquido in padella in un secchio, scartando la polpa di fragole
  8. Aggiungi lievito, nutrienti, pectolasi e tannino
  9. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  10. Versare il liquido in una damigiana
  11. Montare il tappo di gomma e la trappola d'aria
  12. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo fatto da un rapporto di 1 pinta di acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Un anno dal bere al bere suona come un'età, ma non lasciarti scoraggiare. Iniziane altri nel frattempo – consiglio la mora – e presto avrai un ciclo di vino in cui inizi sempre un nuovo sapore mentre apri un vino fresco. Sia fare che bere sono un piacere assoluto, e ti esorto a provare.

Ben Hardy è in missione per produrre un vino per ogni lettera dell'alfabeto e mancano le lettere F, I, J, L, M, U, V, W, Y e Z. Puoi leggere tutto sulla sua vinificazione e beve exploit in il suo blog e nel suo libro 'Le avventure di Ben nella vinificazione', pubblicato da The Good Life Press. Quando non produce vino, si trova spesso a suonare il fagotto o a fare il procuratore di proprietà a Leeds.

Ben Hardy ha anche scritto un secondo pezzo per Lovely Greens sulle ricette dalla A alla Z di Country Wine. Nel post, delinea il suo tentativo di creare un tipo di vino di campagna per ogni lettera dell'alfabeto e fornisce anche istruzioni sulle ricette del vino per tutti i frutti, i fiori e le verdure.


Come fare il vino di campagna fatto in casa

Mi sento fraudolento nel contribuire a una serie su DIY Homesteading. Questa frase suggerisce la vita rurale, i muscoli doloranti e le mani coperte di terra. Vivo in una casa bifamiliare nella periferia di Leeds e mia moglie fa il giardiniere. Questo difficilmente si adatta allo stile di vita Homesteading. Tuttavia, quello che faccio – ossessivamente – è fare il mio vino.

Se qualcosa sembra farà una birra gustosa, e a volte anche se non lo fa, lo raccoglierò, lo schiaccerò nel mio secchio, lo trasferirò nelle mie damigiane e lo berrò un anno dopo. Quello che voglio fare in questo post è convincerti che fare il vino è in realtà facile, molto divertente e molto più economico rispetto all'acquisto nei negozi.

Ignora tutto questo e provaci

Per il Natale del 1998, mia moglie mi ha comprato due damigiane ("damigiane" in America), un tubo di plastica, altri accessori per la vinificazione e un libro di ricette. Non sapeva cosa aveva creato. Dalla produzione di 12 bottiglie di vino nel mio primo anno, ora ne faccio circa 180 all'anno.

Faccio almeno un gusto al mese e durante l'estate ne faccio quattro o cinque. Questo giugno farò sicuramente fiori di sambuco, uva spina, petali di rosa e possibilmente una combinazione di "rabarbaro e fiori di sambuco". A luglio ho in programma fragole, ribes e ribes nero. Se qualcos'altro sembra maturo e delizioso, probabilmente prenderò anche quello.

La maggior parte dei libri sulla vinificazione si aprono con capitoli lunghi e intimidatori sull'attrezzatura necessaria, temibili cose da fare e da non fare, come misurare il peso specifico e regole rigide sulla conservazione del vino. Sono tentato di dire di ignorare tutto questo e di provarci. La cosa peggiore che succede è che ti ritrovi con qualcosa di brutto, e mentre l'ho sperimentato (il vino di patate è particolarmente memorabile), è un evento raro.

Travasare il vino da una damigiana all'altra, lasciando dietro di sé il sedimento

Di quale attrezzatura hai bisogno per iniziare

È vero, devi fare una spesa iniziale per ottenere l'attrezzatura vitale, ma chiedi in giro. Una volta che la gente ha saputo che faccio vino, ho ricevuto diverse offerte di attrezzature da coloro i cui padri (curiosamente mai madri) l'avevano provata negli anni '70.

Quello che ti serve come minimo è un secchio grande con un coperchio sigillabile, due damigiane, un pezzo di tubo, un tappo di gomma per le damigiane e una camera d'aria. Qualsiasi altra cosa che potresti trovare nella tua cucina (misurini, cucchiai di legno, schiacciapatate) o è desiderabile piuttosto che necessario (un tubo di plastica dura con un beccuccio, un densimetro). Ecco la tua lista della spesa:

  • Un grande secchio con coperchio
  • Due damigiane
  • Lunghezza del tubo trasparente
  • Un tappo di gomma
  • Un tappo di gomma con un foro passante
  • Una camera d'aria per la fermentazione
  • Misurini
  • Utensili da cucina: cucchiai, schiacciapatate

Ingredienti per la vinificazione

Oltre all'equipaggiamento, dovrai procurarti alcuni materiali di consumo da un birrificio specializzato. Il minimo sarebbe una bustina di lievito e una vaschetta di Metabisolfito di Sodio (per la sterilizzazione), ma consiglio anche Lievito nutritivo e Pectolasi. Se le ricette richiedono tannino o acido citrico, puoi sostituire (rispettivamente) una tazza di tè nero forte o succo di limone.

Due ricette di vino estive

Il modo migliore per dimostrare che la vinificazione è facile è fornire una ricetta. Dato che ora è estate (presumibilmente in questa parte dell'Inghilterra) ne ho due per te: vino ai petali di rosa e vino alla fragola. Il primo è insolito, ma in senso positivo, e sa di Turkish Delight.

Il secondo è uno dei miei migliori ed è inconfondibilmente alla fragola. Entrambe le ricette fanno sei bottiglie. Due note esplicative. Le mie ricette usano misure britanniche (dove una pinta è di 20 once fluide). E in ogni fase, è necessario sterilizzare l'attrezzatura utilizzata, con metabisolfito di sodio. Per le istruzioni clicca qui.

Ricetta del vino ai petali di rosa

Taglia le teste delle rose mentre stanno appena iniziando a sbiadire. Se non hai abbastanza petali in una volta, congela i fiori finché non ne hai abbastanza. Non preoccuparti se diventano un po' marroni. Raccogli rose fortemente profumate di qualsiasi colore.

ingredienti
4 ½ pinte / 11 tazze di petali di rosa
2 ½ libbre /1130 g di zucchero
Succo di un limone
Succo d'uva bianca cartone da 1 litro (o simile)
6 ½ pinte/3700 ​​ml di acqua bollente
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico

  1. Metti i petali, lo zucchero, il succo di limone e il succo d'uva in un secchio
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Mescolare fino a quando lo zucchero si scioglie
  4. Lasciare tutta la notte tenendo il coperchio del secchio aperto
  5. Aggiungi lievito, nutrienti e pectolasi
  6. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  7. setacciare il liquido nella damigiana (un imbuto aiuterà), scartando i petali
  8. montare tappo di gomma e presa d'aria
  9. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo fatto da un rapporto di 1 pinta di acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Ricetta del vino alla fragola

ingredienti
4 libbre/1815 g di fragole
3 libbre/1360 g di zucchero
4 pinte/2273 ml di acqua bollente
2 pinte/1137 ml di acqua fredda
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico
1 cucchiaino Tannino (o una piccola tazza di tè nero freddo)

Metodo (Prima Fase)

  1. Schiacciare le fragole in un secchio e aggiungere lo zucchero
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Lascia 24 ore
  4. Filtrare il liquido in una damigiana usando un colino, mettendo la polpa di fragole in una padella capiente
  5. Versare acqua fredda sulla polpa di fragole, lasciandola riposare per circa un'ora
  6. Versare il liquido alla fragola dalla damigiana nel secchio
  7. Filtrare il liquido in padella in un secchio, scartando la polpa di fragole
  8. Aggiungi lievito, nutrienti, pectolasi e tannino
  9. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  10. Versare il liquido in una damigiana
  11. Montare il tappo di gomma e la trappola d'aria
  12. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo fatto da un rapporto di 1 pinta di acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Un anno dal bere al bere suona come un'età, ma non lasciarti scoraggiare. Iniziane altri nel frattempo – consiglio la mora – e presto avrai un ciclo di vino in cui inizi sempre un nuovo sapore mentre apri un vino fresco. Sia fare che bere sono un piacere assoluto, e ti esorto a provare.

Ben Hardy è in missione per produrre un vino per ogni lettera dell'alfabeto e mancano le lettere F, I, J, L, M, U, V, W, Y e Z. Puoi leggere tutto sulla sua vinificazione e beve exploit in il suo blog e nel suo libro 'Le avventure di Ben nella vinificazione', pubblicato da The Good Life Press. Quando non produce vino, si trova spesso a suonare il fagotto o a fare il procuratore di proprietà a Leeds.

Ben Hardy ha anche scritto un secondo pezzo per Lovely Greens sulle ricette dalla A alla Z di Country Wine. Nel post, delinea il suo tentativo di creare un tipo di vino di campagna per ogni lettera dell'alfabeto e fornisce anche istruzioni sulle ricette del vino per tutti i frutti, i fiori e le verdure.


Come fare il vino di campagna fatto in casa

Mi sento fraudolento nel contribuire a una serie su DIY Homesteading. Questa frase suggerisce la vita rurale, i muscoli doloranti e le mani coperte di terra. Vivo in una casa bifamiliare nella periferia di Leeds e mia moglie fa il giardiniere. Questo difficilmente si adatta allo stile di vita Homesteading. Tuttavia, quello che faccio – ossessivamente – è fare il mio vino.

Se qualcosa sembra farà una birra gustosa, e a volte anche se non lo fa, lo raccoglierò, lo schiaccerò nel mio secchio, lo trasferirò nelle mie damigiane e lo berrò un anno dopo. Quello che voglio fare in questo post è convincerti che fare il vino è in realtà facile, molto divertente e molto più economico rispetto all'acquisto nei negozi.

Ignora tutto questo e provaci

Per il Natale del 1998, mia moglie mi ha comprato due damigiane ("damigiane" in America), un tubo di plastica, altri accessori per la vinificazione e un libro di ricette. Non sapeva cosa aveva creato. Dalla produzione di 12 bottiglie di vino nel mio primo anno, ora ne faccio circa 180 all'anno.

Faccio almeno un gusto al mese e durante l'estate ne faccio quattro o cinque. Questo giugno farò sicuramente fiori di sambuco, uva spina, petali di rosa e possibilmente una combinazione di "rabarbaro e fiori di sambuco". A luglio ho in programma fragole, ribes e ribes nero. Se qualcos'altro sembra maturo e delizioso, probabilmente prenderò anche quello.

La maggior parte dei libri sulla vinificazione si aprono con capitoli lunghi e intimidatori sull'attrezzatura necessaria, temibili cose da fare e da non fare, come misurare il peso specifico e regole rigide sulla conservazione del vino. Sono tentato di dire di ignorare tutto questo e di provarci. La cosa peggiore che succede è che ti ritrovi con qualcosa di brutto, e mentre l'ho sperimentato (il vino di patate è particolarmente memorabile), è un evento raro.

Travasare il vino da una damigiana all'altra, lasciando dietro di sé il sedimento

Di quale attrezzatura hai bisogno per iniziare

È vero, devi fare una spesa iniziale per ottenere l'attrezzatura vitale, ma chiedi in giro. Una volta che la gente ha saputo che faccio vino, ho ricevuto diverse offerte di attrezzature da coloro i cui padri (curiosamente mai madri) l'avevano provata negli anni '70.

Quello che ti serve come minimo è un secchio grande con un coperchio sigillabile, due damigiane, un pezzo di tubo, un tappo di gomma per le damigiane e una camera d'aria. Qualsiasi altra cosa che potresti trovare nella tua cucina (misurini, cucchiai di legno, schiacciapatate) o è desiderabile piuttosto che necessario (un tubo di plastica dura con un beccuccio, un densimetro). Ecco la tua lista della spesa:

  • Un grande secchio con coperchio
  • Due damigiane
  • Lunghezza del tubo trasparente
  • Un tappo di gomma
  • Un tappo di gomma con un foro passante
  • Una camera d'aria per la fermentazione
  • Misurini
  • Utensili da cucina: cucchiai, schiacciapatate

Ingredienti per la vinificazione

Oltre all'equipaggiamento, dovrai procurarti alcuni materiali di consumo da un birrificio specializzato. Il minimo sarebbe una bustina di lievito e una vaschetta di Metabisolfito di Sodio (per la sterilizzazione), ma consiglio anche Lievito nutritivo e Pectolasi. Se le ricette richiedono tannino o acido citrico, puoi sostituire (rispettivamente) una tazza di tè nero forte o succo di limone.

Due ricette di vino estive

Il modo migliore per dimostrare che la vinificazione è facile è fornire una ricetta. Dato che ora è estate (presumibilmente in questa parte dell'Inghilterra) ne ho due per te: vino ai petali di rosa e vino alla fragola. Il primo è insolito, ma in senso positivo, e sa di Turkish Delight.

Il secondo è uno dei miei migliori ed è inconfondibilmente alla fragola. Entrambe le ricette fanno sei bottiglie. Due note esplicative. Le mie ricette usano misure britanniche (dove una pinta è di 20 once fluide). E in ogni fase, è necessario sterilizzare l'attrezzatura utilizzata, con metabisolfito di sodio. Per le istruzioni clicca qui.

Ricetta del vino ai petali di rosa

Taglia le teste delle rose mentre stanno appena iniziando a sbiadire. Se non hai abbastanza petali in una volta, congela i fiori finché non ne hai abbastanza. Non preoccuparti se diventano un po' marroni. Raccogli rose fortemente profumate di qualsiasi colore.

ingredienti
4 ½ pinte / 11 tazze di petali di rosa
2 ½ libbre /1130 g di zucchero
Succo di un limone
Succo d'uva bianca cartone da 1 litro (o simile)
6 ½ pinte/3700 ​​ml di acqua bollente
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico

  1. Metti i petali, lo zucchero, il succo di limone e il succo d'uva in un secchio
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Mescolare fino a quando lo zucchero si scioglie
  4. Lasciare tutta la notte tenendo il coperchio del secchio aperto
  5. Aggiungi lievito, nutrienti e pectolasi
  6. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  7. setacciare il liquido nella damigiana (un imbuto aiuterà), scartando i petali
  8. montare tappo di gomma e presa d'aria
  9. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo fatto da un rapporto di 1 pinta di acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Ricetta del vino alla fragola

ingredienti
4 libbre/1815 g di fragole
3 libbre/1360 g di zucchero
4 pinte/2273 ml di acqua bollente
2 pinte/1137 ml di acqua fredda
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico
1 cucchiaino Tannino (o una piccola tazza di tè nero freddo)

Metodo (Prima Fase)

  1. Schiacciare le fragole in un secchio e aggiungere lo zucchero
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Lascia 24 ore
  4. Filtrare il liquido in una damigiana usando un colino, mettendo la polpa di fragole in una padella capiente
  5. Versare acqua fredda sulla polpa di fragole, lasciandola riposare per circa un'ora
  6. Versare il liquido alla fragola dalla damigiana nel secchio
  7. Filtrare il liquido in padella in un secchio, scartando la polpa di fragole
  8. Aggiungi lievito, nutrienti, pectolasi e tannino
  9. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  10. Versare il liquido in una damigiana
  11. Montare il tappo di gomma e la trappola d'aria
  12. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo fatto da un rapporto di 1 pinta di acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Un anno dal bere al bere suona come un'età, ma non lasciarti scoraggiare. Iniziane altri nel frattempo – consiglio la mora – e presto avrai un ciclo di vino in cui inizi sempre un nuovo sapore mentre apri un vino fresco. Sia fare che bere sono un piacere assoluto, e ti esorto a provare.

Ben Hardy è in missione per produrre un vino per ogni lettera dell'alfabeto e mancano le lettere F, I, J, L, M, U, V, W, Y e Z. Puoi leggere tutto sulla sua vinificazione e beve exploit in il suo blog e nel suo libro 'Le avventure di Ben nella vinificazione', pubblicato da The Good Life Press. Quando non produce vino, si trova spesso a suonare il fagotto o a fare il procuratore di proprietà a Leeds.

Ben Hardy ha anche scritto un secondo pezzo per Lovely Greens sulle ricette dalla A alla Z di Country Wine. Nel post, delinea il suo tentativo di creare un tipo di vino di campagna per ogni lettera dell'alfabeto e fornisce anche istruzioni sulle ricette del vino per tutti i frutti, i fiori e le verdure.


Come fare il vino di campagna fatto in casa

Mi sento fraudolento nel contribuire a una serie su DIY Homesteading. Questa frase suggerisce la vita rurale, i muscoli doloranti e le mani coperte di terra. Vivo in una casa bifamiliare nella periferia di Leeds e mia moglie fa il giardiniere. Questo difficilmente si adatta allo stile di vita Homesteading. Tuttavia, quello che faccio – ossessivamente – è fare il mio vino.

Se qualcosa sembra farà una birra gustosa, e a volte anche se non lo fa, lo raccoglierò, lo schiaccerò nel mio secchio, lo trasferirò nelle mie damigiane e lo berrò un anno dopo. Quello che voglio fare in questo post è convincerti che fare il vino è in realtà facile, molto divertente e molto più economico rispetto all'acquisto nei negozi.

Ignora tutto questo e provaci

Per il Natale del 1998, mia moglie mi ha comprato due damigiane ("damigiane" in America), un tubo di plastica, altri accessori per la vinificazione e un libro di ricette. Non sapeva cosa aveva creato. Dalla produzione di 12 bottiglie di vino nel mio primo anno, ora ne faccio circa 180 all'anno.

Faccio almeno un gusto al mese e durante l'estate ne faccio quattro o cinque. Questo giugno farò sicuramente fiori di sambuco, uva spina, petali di rosa e possibilmente una combinazione di "rabarbaro e fiori di sambuco". A luglio ho in programma fragole, ribes e ribes nero. Se qualcos'altro sembra maturo e delizioso, probabilmente prenderò anche quello.

La maggior parte dei libri sulla vinificazione si aprono con capitoli lunghi e intimidatori sull'attrezzatura necessaria, temibili cose da fare e da non fare, come misurare il peso specifico e regole rigide sulla conservazione del vino. Sono tentato di dire di ignorare tutto questo e di provarci. La cosa peggiore che succede è che ti ritrovi con qualcosa di brutto, e mentre l'ho sperimentato (il vino di patate è particolarmente memorabile), è un evento raro.

Travasare il vino da una damigiana all'altra, lasciando dietro di sé il sedimento

Di quale attrezzatura hai bisogno per iniziare

È vero, devi fare una spesa iniziale per ottenere l'attrezzatura vitale, ma chiedi in giro. Una volta che la gente ha saputo che faccio vino, ho ricevuto diverse offerte di attrezzature da coloro i cui padri (curiosamente mai madri) l'avevano provata negli anni '70.

Quello che ti serve come minimo è un secchio grande con un coperchio sigillabile, due damigiane, un pezzo di tubo, un tappo di gomma per le damigiane e una camera d'aria. Qualsiasi altra cosa che potresti trovare nella tua cucina (misurini, cucchiai di legno, schiacciapatate) o è desiderabile piuttosto che necessario (un tubo di plastica dura con un beccuccio, un densimetro). Ecco la tua lista della spesa:

  • Un grande secchio con coperchio
  • Due damigiane
  • Lunghezza del tubo trasparente
  • Un tappo di gomma
  • Un tappo di gomma con un foro passante
  • Una camera d'aria per la fermentazione
  • Misurini
  • Utensili da cucina: cucchiai, schiacciapatate

Ingredienti per la vinificazione

Oltre all'equipaggiamento, dovrai procurarti alcuni materiali di consumo da un birrificio specializzato. Il minimo sarebbe una bustina di lievito e una vaschetta di Metabisolfito di Sodio (per la sterilizzazione), ma consiglio anche Lievito nutritivo e Pectolasi. Se le ricette richiedono tannino o acido citrico, puoi sostituire (rispettivamente) una tazza di tè nero forte o succo di limone.

Due ricette di vino estive

Il modo migliore per dimostrare che la vinificazione è facile è fornire una ricetta. Dato che ora è estate (presumibilmente in questa parte dell'Inghilterra) ne ho due per te: vino ai petali di rosa e vino alla fragola. Il primo è insolito, ma in senso positivo, e sa di Turkish Delight.

Il secondo è uno dei miei migliori ed è inconfondibilmente alla fragola. Entrambe le ricette fanno sei bottiglie. Due note esplicative. Le mie ricette usano misure britanniche (dove una pinta è di 20 once fluide). E in ogni fase, è necessario sterilizzare l'attrezzatura utilizzata, con metabisolfito di sodio. Per le istruzioni clicca qui.

Ricetta del vino ai petali di rosa

Taglia le teste delle rose mentre stanno appena iniziando a sbiadire. Se non hai abbastanza petali in una volta, congela i fiori finché non ne hai abbastanza. Non preoccuparti se diventano un po' marroni. Raccogli rose fortemente profumate di qualsiasi colore.

ingredienti
4 ½ pinte / 11 tazze di petali di rosa
2 ½ libbre /1130 g di zucchero
Succo di un limone
Succo d'uva bianca cartone da 1 litro (o simile)
6 ½ pinte/3700 ​​ml di acqua bollente
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico

  1. Metti i petali, lo zucchero, il succo di limone e il succo d'uva in un secchio
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Mescolare fino a quando lo zucchero si scioglie
  4. Lasciare tutta la notte tenendo il coperchio del secchio aperto
  5. Aggiungi lievito, nutrienti e pectolasi
  6. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  7. setacciare il liquido nella damigiana (un imbuto aiuterà), scartando i petali
  8. montare tappo di gomma e presa d'aria
  9. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo fatto da un rapporto di 1 pinta di acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Ricetta del vino alla fragola

ingredienti
4 libbre/1815 g di fragole
3 libbre/1360 g di zucchero
4 pinte/2273 ml di acqua bollente
2 pinte/1137 ml di acqua fredda
1 bustina Lievito di vino
1 cucchiaino Nutriente per il lievito
1 cucchiaino Enzima Pettico
1 cucchiaino Tannino (o una piccola tazza di tè nero freddo)

Metodo (Prima Fase)

  1. Schiacciare le fragole in un secchio e aggiungere lo zucchero
  2. Versare sopra l'acqua bollente
  3. Lascia 24 ore
  4. Filtrare il liquido in una damigiana usando un colino, mettendo la polpa di fragole in una padella capiente
  5. Versare acqua fredda sulla polpa di fragole, lasciandola riposare per circa un'ora
  6. Versare il liquido alla fragola dalla damigiana nel secchio
  7. Filtrare il liquido in padella in un secchio, scartando la polpa di fragole
  8. Aggiungi lievito, nutrienti, pectolasi e tannino
  9. Lasciare 5 (o giù di lì) giorni, mescolando due volte al giorno
  10. Versare il liquido in una damigiana
  11. Montare il tappo di gomma e la trappola d'aria
  12. lasciare per 2 mesi (o giù di lì)

Metodo (seconda fase)

  1. travasare il liquido dalla damigiana nella seconda damigiana, cercando di evitare il sedimento
  2. riempire il vuoto nella seconda damigiana con lo sciroppo fatto da un rapporto di 1 pinta di acqua: 6 once di zucchero
  3. congedo per 4 mesi (o giù di lì)
  4. bottiglia
  5. aspetta fino a un anno dalla raccolta degli ingredienti (se puoi!)
  6. bere

Un anno dal bere al bere suona come un'età, ma non lasciarti scoraggiare. Iniziane altri nel frattempo – consiglio la mora – e presto avrai un ciclo di vino in cui inizi sempre un nuovo sapore mentre apri un vino fresco. Sia fare che bere sono un piacere assoluto, e ti esorto a provare.

Ben Hardy è in missione per produrre un vino per ogni lettera dell'alfabeto e mancano le lettere F, I, J, L, M, U, V, W, Y e Z. Puoi leggere tutto sulla sua vinificazione e beve exploit in il suo blog e nel suo libro 'Le avventure di Ben nella vinificazione', pubblicato da The Good Life Press. Quando non produce vino, si trova spesso a suonare il fagotto o a fare il procuratore di proprietà a Leeds.

Ben Hardy ha anche scritto un secondo pezzo per Lovely Greens sulle ricette dalla A alla Z di Country Wine. Nel post, delinea il suo tentativo di creare un tipo di vino di campagna per ogni lettera dell'alfabeto e fornisce anche istruzioni sulle ricette del vino per tutti i frutti, i fiori e le verdure.


Guarda il video: Webinar Leccellenza agroalimentare made in Italy (Gennaio 2022).